Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8580 del 14 Marzo 2007 delle ore 07:35

Stati generali della portualità ligure a Genova

[thumb:96:r]Genova. E’ chiamato a raccolta il mondo dello shipping, dei trasporti e della logistica venerdì 16 marzo, a Palazzo San Giorgio, a Genova. Un appuntamento promosso dalla Regione Liguria, Assessorato alle Infrastrutture, Trasporti, Porti e Logistica sul sistema portuale e logistico regionale che affronterà la questione infrastrutture, le strategie per l’autonomia finanziaria, i nuovi modelli di Autorità Portuali. Spiega l’assessore Luigi Merlo: “La Regione promuove gli stati generali della portualità ligure, un evento che chiama a raccolta tutto il mondo dello shipping, del trasporto, della logistica ad un confronto aperto con interlocutori nazionali. L’obbiettivo è quello di realizzare un appuntamento annuale dove il mondo portuale ligure possa incontrarsi e affrontare il mutarsi della situazione e individuare le strategie di crescita”. “Credo che questa iniziativa sia molto importante per diverse ragioni – prosegue l’assessore – La Liguria vuol farsi trovare pronta al nuovo quadro normativo che andrà a sostituire la legge 84 del 1994 e per questa ragione stiamo predisponendo una legge regionale che punta alla formalizzazione e alla crescita del “Sistema dei Porti Liguri”. Fino ad oggi le Regioni hanno avuto un ruolo limitato nello sviluppo portuale, ma dopo la riforma del titolo V con l’attribuzione alle regioni di poteri in materia infrastrutturale è impensabile che la portualità sia tema esclusivo del governo centrale. “Vogliamo collaborare con il Governo per dare nuovo slancio e maggiore competitività al sistema portuale italiano – afferma Merlo – Per quel che riguarda la nostra regione vogliamo dare un contributo per far crescere la discussione, cercare di portare al centro progetti concreti cercando di mettere fine alle molte polemiche che hanno caratterizzato questi anni. E’ una svolta che chiediamo alle autorità portuali e agli operatori privati al fine di lavorare ad un progetto condiviso capace di riportare Genova e la Liguria al centro delle dinamiche trasportistiche mondiali. Per far questo in questa prima edizione degli stati generali abbiamo posto l’accento su alcuni temi che riteniamo oggi fondamentali: il rapporto tra Governo e Regioni, una seria programmazione infrastrutturale con l’approfondimento sui sistemi innovativi di finanziamento, una programmazione logistica interregionale, la trasformazione delle autorità portuali e l’autonomia finanziaria delle stesse”. Ai lavori, che si apriranno alle 9,30 e proseguiranno fino alle 18, parteciperanno fra gli altri, il sindaco di Genova Giuseppe Pericu, il presidente della Provincia Alessandro Repetto, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, il vice ministro dei Trasporti Cesare De Piccoli, gli amministratori delegati del Gruppo Ferrovie dello Stato e del fondo Italiano F2i per le infrastrutture Mauro Moretti e Vito Gamberale, il direttore di ETL-European Transport Law dell’Università di Udine Maurizio Maresca, i presidenti delle Autorità Portuali liguri, esperti di logistica ed economia portuale, operatori portuali, rappresentanti delle associazioni di categoria.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli