Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8723 del 17 Marzo 2007 delle ore 09:57

Carcare, la giunta ha approvato il bilancio 2007

[thumb:1180:r]Carcare. La giunta comunale di Carcare ha approvato nei giorni scorsi il bilancio di previsione per il 2007, con la documentazione riguardante il bilancio pluriennale 2007-2009 e il piano triennale delle opere pubbliche sempre per il triennio 2007-2009. Il bilancio pareggia a 7.329.946,98 euro, di cui oltre 838.000 euro sono la quota dedicata agli investimenti pari a 147 euro per abitante. “Il bilancio di previsione 2007 – spiega l’assessore al bilancio Furio Mocco – risente dei vincoli contenuti nella nuova legge finanziaria, che ha modificato in modo sostanziale le regole contabili per migliorare i bilanci degli enti locali e rispettare così gli impegni europei di rientro dal deficit. A fronte di tali vincoli abbiamo varato una manovra che agisce sia sulla spesa che sull’entrata, tentando di contenere al massimo la pressione fiscale e il prelievo sul cittadino data la precaria situazione congiunturale che sta attraversando il nostro comprensorio”.
Tasse e tariffe del bilancio 2007 vengono perciò confermate ai livelli del 2003,
ad esclusione dell’addizionale Irpef, che aumenta dello 0,12%, portando nelle casse comunali un gettito stimato di circa 90.000 euro. Riconfermate inoltre le detrazioni e agevolazioni per Ici e Tarsu. “E’ estremamente chiaro che a nessuno di noi piace inasprire la pressione fiscale – commenta l’assessore Mocco – Purtroppo però la Finanziaria ci impone degli obiettivi contabili tassativi. Per raggiungerli, con un grosso sforzo, abbiamo ridotto ulteriormente la spesa della ‘macchina’ comunale, ma purtroppo siamo stati costretti anche a prevedere un leggero aumento (0,12%) dell’addizionale Irpef.  Aumento che è stato comunque contenuto, anche in virtù del buon andamento delle entrate proprie”.  Sul fronte del contenimento della spesa alcuni interventi effettuati nel 2006 e finalizzati al risparmio energetico stanno cominciando a produrre alcuni effetti positivi. Da sottolineare, ad esempio, la diminuzione della spesa energetica per le caldaie termiche installate nei plessi scolastici che segnano una flessione dei costi di esercizio nell’ordine del 20%. La discussione sul bilancio arriverà in consiglio comunale per la definitiva approvazione il 30 marzo, con una serie di passaggi di confronto con le minoranze consiliari e le forze sociali ed economiche, secondo questo calendario: 16 e 21 marzo: commissioni consiliari competenti; 17 marzo: istituti scolastici; 23 marzo, ore 16: organizzazioni sindacali e categorie economiche territoriali; 23 marzo, ore 21: associazioni di volontariato, sportive e del tempo libero e al Consiglio Giovanile.
Per mercoledì 28 marzo, alle ore 21, è previsto inoltre un incontro con la popolazione presso la sala conferenze della biblioteca civica per l’illustrazione pubblica del documento di programmazione economica.
 


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli