Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8856 del 21 Marzo 2007 delle ore 12:14

Provincia, Bertolotto a Roma: CFS, imprese, cave ed energia

[thumb:2525:r:t=Marco Bertolotto]Provincia. Il Presidente della Provincia Marco Bertolotto incontrerà domani a Roma, presso il Ministero dell’Agricoltura, il vice-capo forestale Ing. Fausto Martinelli per discutere sul tema dell’inquadramento del corpo forestale e sui criteri con cui il governo stabilisce gli organici di agenti forestali da assegnare alle Province, che ha visto Savona fortemente penalizzata con tanto di polemiche. Sul tavolo anche il piano di finanziamenti per le piccole e medie imprese colpite da crisi di settore, oltre al tema dell’energia e dell’ambientalizzazione delle cave.
In merito agli organici del CFS, attualmente la Provincia di Savona dispone di appena 62 uomini pur avendo un patrimonio boschivo da difendere che si estende per 110 mila ettari (circa il 73% del territorio) su una superficie complessiva di 150 mila. A Genova la superficie boschiva è identica a Savona ma rappresenta il 61% del territorio ed è difesa da 130 agenti, a La Spezia la superficie del bosco corrisponde a 58 ettari a fronte di un numero pari a 82 guardie forestali, Imperia con un patrimonio boschivo corrispondente alla metà rispetto a quello di Savona con 65 guardie forestali. “Purtroppo ai dati sul patrimonio boschivo – ha detto Bertolotto – non fa riscontro un’adeguata dotazione di uomini nel corpo forestale. Un dato è rappresentativo della situazione attuale: ognuno dei 62 agenti deve oggi custodire in media 2 mila e 75 ettari. E’ necessario porre rimedio alla situazione potenziando anche l’organico di Savona in termini accettabili. I sette comandi tirrenici (Andora, Albenga, Zuccarello, Loano, Calice, Vado e Celle) sono adesso fortemente sotto organico in particolare Albenga che è passata nel tempo da 9 elementi agli attuali 4 effettivi, Loano con 3 elementi, Celle con 3 elementi”. Il Presidente Bertolotto richiederà inoltre di stanziare il nucleo elicotteri CFS a Villanova D’Albenga in quanto non risulta alcuna base di elicotteri in tutto il Nord Ovest e il nucleo SFA (soccorso alpino forestale) è stato basato per la Liguria in Provincia di La Spezia nonostante le principali palestre di roccia siano nel finalese e la Provincia di Savona sia l’unica Provincia d’Italia ad aver redatto un Protocollo di ricerca per persone disperse in ambiente extra-urbano fra Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato, Soccorso Alpino e 118 sotto la guida della Prefettura. “La richiesta di stanziare il nucleo di elicotteri CFS a Villanova D’Albenga rappresenta per la nostra Provincia un obiettivo strategico perché ci consente per il soccorso di essere un punto di riferimento per tutto il Nord Ovest. La stessa richiesta verrà sottoposta al Capo Dipartimento di Protezione Civile Guido Bertolaso in un incontro a Milano la settimana prossima”.
A seguire Bertolotto incontrerà il Senatore Paolo Giarretta, sottosegretario al Ministero delle Attività Produttive per discutere sui temi di energia, ambientalizzazione cave e sul finanziamento delle piccole e medie Imprese colpite dalle crisi di settore. In particolare sul tema del rilancio economico il Presidente Bertolotto chiederà al Ministero delle Attività Produttive di sostenere il piano di finanziamento che sarà formulato dalla Provincia entro il 15 aprile per il rilancio delle aree in crisi e per agevolare il sistema imprenditoriale locale e creare nuova occupazione stabile. Assi portanti del piano saranno i finanziamenti per le infrastrutture pubbliche a supporto delle piccole medie imprese e la ricerca applicata al fine di creare uno stretto legame con l’Università. Il finanziamento viene chiesto sulla base della legge 181/89 strumento agevolativo istituito per le imprese presso il Ministero delle Attività Produttive. Con il Senatore Giarretta sarà anche affrontato il tema dell’ambientalizzazione delle cave, al fine di recuperare finanziamenti e fondi necessari per risolvere il problema che affligge diverse zone della Provincia. “Riportare le cave in una condizione di compatibilità con l’ambiente, eliminare le condizioni di pericolosità, sono alcuni degli obiettivi che bisogna perseguire” ha sottolineato Bertolotto.
Al termine della giornata il Presidente incontrerà infine il Direttore Generale di Tirreno Power Ing. Giovanni Gosio per il piano degli investimenti della Centrale di Vado Ligure e le future collaborazioni con l’Università di Savona.


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli