Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8918 del 22 Marzo 2007 delle ore 18:05

Porto di Loano, ricorso degli ambientalisti: risponde il sindaco Vaccarezza

[thumb:2220:r:t=Angelo Vaccarezza]Loano. E’ stato presentato dalla Associazione Onlus “Verdi Ambiente e Società“, con sede a Roma, un ricorso amministrativo contro la procedura che di recente ha condotto all’approvazione della variante del progetto del porto di Loano. I motivi del ricorso attengono sostanzialmente ad aspetti che riguardano la durata della concessione demaniale fissata in anni ottanta e ritenuta eccessiva; la scelta di non aumentare il numero di approdi per barche di grosse dimensioni; la presunta violazione di alcune norme e direttive in materia ambientale. Non si è fatta attendere la risposta del primo cittadino di Loano, Angelo Vaccarezza: “Preliminarmente occorre chiarire che i ricorrenti non tengono conto del fatto che il porto di Loano esiste già e che le opere a mare sono già state integralmente realizzate – scrive il sindaco in una lettera – La variante in questione, infatti, modifica il progetto del porto, a suo tempo assentito e già in larga parte completato, migliorandone molti aspetti tra cui la distribuzione dei volumi a terra (che non prevedono alcun intervento di carattere residenziale) e diverse opere pubbliche tra cui la prosecuzione della passeggiata sul molo di sopraflutto. L’iter procedurale che ha condotto all’approvazione di questa variante ha visto la partecipazione di tutti gli Enti interessati per competenze urbanistiche ed ambientali quali la Regione, la Capitaneria di Porto e la Soprintendenze ai Beni Architettonici e Ambientali, che hanno favorevolmente espresso tutti i propri assensi”. “Si tratta quindi di un pretestuoso atto politico, che ispirato a livello locale, mira a sostituirsi nelle scelte della maggioranza, pur non avendo il necessario consenso popolare alle spalle – conclude Vaccarezza – E’ di tutta evidenza che se questa iniziativa dovesse compromettere o comunque rallentare la realizzazione di un’opera, che da oltre quindici anni attende la sua conclusione, i suoi ispiratori dovranno darne conto ai loanesi”.


» Redazione

3 commenti a “Porto di Loano, ricorso degli ambientalisti: risponde il sindaco Vaccarezza”
gerocè ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 10:14

Premetto che trovo giusto preservare l’ambiente la salute MA E DICO MA quando come in questo caso diventa un pretesto per rallentare un progetto in avanzato stato d’esecuzione e che porterà uno sviluppo per LOANO e per i loanesi mi viene da dire lasciate lavorare chi in questi anni ha lavorato per far lavorare

Massimo ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 14:47

E’ ora che finissero di ostacolare opere che saranno un bene per una cittadina come Loano,mettendo nel mezzo la politica o “la salvaguardia dell’ambiente “, che non fanno altro che ritardarne le migliorie e lo sviluppo, e poi il porto come struttura esiste gia e i lavori sono gia stati fatti, quindi liberiamoci dalla ” ottusita’ o dal cercare di far emergere altri…”interessi ” ipocrtiti

Massimo di Loano

mcloude ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 13:32

Buongiorno..
Premetto che , pur essendo di destra, ho una anima piu’ verde di tutti i verdi che parlano nei posti di comando in provincia e che questa anima e’ messa in pratica ( bici, bici elettrica, acqua calda con impianto in casa, riciclaggio ,lampadine e lampade solari all’aperto, cura dell’orto ,insegnamento a figli e parenti -per quel che si puo’ fare visto che NESSUNO aiuta -etc etc etc) . Sono un lavoratore dipendente dal turismo da anni in Loano e purtroppo ormai e’ rimasta l’unica vera fonte di lavoro e guadagno dalle nostre parti. Sono altresi’ d’accordo che alcune scelte politiche possono essere azzardate ,ma vorrei sapere dai tanti verdi che parlano e parlano : perche’ solo le opere di destra sono condannate ? perche’ alle operazioni dei comuni di sinistra sono lasciate solo le briciole, mentre la vostra , anche magari giusta, protesta verso i nemici e’ cosi’ alta ? Perche’ non costruite e non organizzate opere importanti e “verdi” dove potete ? perche’ non siete MAI di esempio dove dovreste decidere anche con misure che vanno contro gli interessi dei partiti a Voi vicini ? Sara’ forse che anche Voi siete ormai parte della politica ?
Vi chiedo dunque di dare idee al comune di Loano affinche’ nelle scelte dell’attuale maggioranza ci possa essere spazio per Vostre idee che potrebbero “iniziare” a dare un senso al Vostro lavoro. Dico iniziare perche’ capisco che se difficilmente si puo’ fare tutto subito, sarebbe auspicabile almeno qualche iniziativa che non sia solo distruttiva e negativa.
Se volete le idee ecologiche si possono trovano anche in mezzo al porto di Loano ; certamente non sara’ di vostro gradimento, ma sicuramente potrete dire che ci state provando attivamente e chissa’ che cosi’ facendo alle prossime elezioni qualche voto in piu’ potrebbe uscire. Altrimenti solo con proteste e proteste non si va avanti.
Io sono Loanese da generazioni e non amo la politica parlata, mi auguro di vedere piu’ idee verdi da parte di tutti.
PS… un giardino con giochi in corso Europa vicino al market di fronte alle scuole anziche’ quello spiazzo dove alcuni giovani girano in maniera sospetta…. non sarebbe una cattiva idea. cosi’ come quella di impianti fotovoltaci per l’illuminazione o una rivendita di scooter elettrici …ma mi sto dilungando. Spettano a Voi le idee ..le mie contano poco.
Arrivederci

CERCAarticoli