Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8949 del 23 Marzo 2007 delle ore 15:10

Albenga, ronde notturne della Lega: per Tabbò posizione “fuori da ogni logica”

[thumb:44:r]Albenga. L’idea proposta dalla Lega Nord di impiegare ronde cittadine per arginare l’escalation di furti che si sono verificati negli ultimi giorni ad Albenga, che hanno interessato in particolare scuole e stabilimenti balneari, ha suscitato l’immediata reazione del sindaco Antonello Tabbò. “La posizione assunta dalla Lega Nord sulla questione sicurezza è fuori da ogni logica – dichiara il primo cittadino – Esistono Ordini preposti con le qualifiche e le competenze necessarie per provvedere alla sicurezza e al controllo della città. Parlo di persone impegnate e preparate che giorno e notte si adoperano per monitorare il territorio e per dare al cittadino la possibilità di circolare serenamente per le strade del paese”. Per oggi il segretario provinciale della Lega Nord, Andra Bronda, ha convocato il direttivo provinciale con all’ordine del giorno il caso di Albenga, da venti giorni al centro di un’ondata di furti senza precendenti (l’ultimo episodio questa notte, ai danni degli uffici di Cia e Coldiretti). “Stiamo già provvedendo ad organizzare delle ronde di vigilanza notturne alle quali possano partecipare tutti i cittadini. E’ utile in questo momento riappropriarsi del proprio territorio e, l’unico modo, è scendere nelle vie e fare vedere che gli albenganesi ci sono e non staranno ad assistere al saccheggio della propria citta” avevano annunciato gli esponenti del Carroccio. Interviene Antonello Tabbò: “Non è concepibile, per chiunque, pensare di svolgere in questo modo un lavoro così importante e rischioso. La questione sicurezza deve essere affrontata con la massima serietà: l’amministrazione collabora costantemente con le forze dell’ordine per intensificare e aumentare i controlli e provvedere a strategie efficienti per placare la criminalità“. “Non è certamente opportuno fomentare inutili allarmismi costituendo ronde prive di regolamentazione rischiando di incentivare la giustizia privata – aggiunge il sindaco della città delle torri – La situazione è assolutamente sotto controllo, noi crediamo nei nostri agenti e li appoggeremo e li supporteremo per essere ancora più presenti sul territorio. A tal proposito chiediamo ai cittadini di continuare ulteriormente a collaborare segnalando puntualmente situazioni a rischio”.


» Felix Lammardo

25 commenti a “Albenga, ronde notturne della Lega: per Tabbò posizione “fuori da ogni logica””
Danilo Formica ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 15:23

Incredibile.. inutili allarmismi??

1\37 Vandali nella notte devastano la piscina comunale
2\37 Rapina di 20000 euro alle poste di Leca di Albenga
4\37 Tentato furto con arresto presso la stazione
6\37 Furto in casa a Bastia
11\37 Tre auto incendiate nella notte davanti alla stazione
15\37 Furto con scasso nella notte in negozio del centro storico
20\37 Furto di materiale elettronico presso le scuole; nella stessa notte ulteriori furti presso un autoscuola, un ufficio di pompe funebri ed uno stabilimento balneare.

E IERI SERA.. furto materiale elttronico presso le sedi Cia e Coldiretti.. Secondo il Sindaco tutto questo è normale? Ha ancora la presunzione di avere la situazione sotto controllo? Povera Albenga!!

Vorrei sottolineare come le ronde di vigilanza composte da semplici cittadini siano realtà in molte cittadine da diversi anni. Addirittura alcune amministrazioni hanno finanziato dei corsi, simili a quelli che la Provincia di Genova finanzia per gli stuart degli stadi, finalizzati ad istruire con nozioni di base i cittadini che vogliono parteciparvi. Occuparsi della sicurezza della propria città penso sia un dovere civico. Naturalmente non si pretende che ci si faccia giustizia da soli ma queste “ronde” avrebbero la funzione di controllo ed, in caso di episodi come furti, quello di segnalare tempestivamente alle forze dell’ordine di competenza. Nessuno pretende di sostituirsi a loro ma, visto i ristretti organici, si cercherebbe di aiutarli. Spero che il Sindaco prenda atto della situazione ed accetti l’aiuto offerto dai cittadini magari aiutandoli ad avere una formazione di base ed a regolamentarsi per svolgere, in collaborazione con le forze dell’ordine, un servizio utile alla collettività.

Danilo Formica
Coord. Prov.le Giovani Padani
http://www.mgpsavona.blogspot.com

Avv. Nazzareno Siccardi ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 15:34

Con riferimento all’articolo n. 8889 del 22/3/07 dal titolo “Albenga, problema sicurezza: la Lega rilancia le ronde notturne”, intendo esprimere il mio totale dissenso dalla posizione assunta dalla Lega Nord, che altro non è se non la ripetizione della solita solfa fondata sul generico qualunquismo politico e sull’inaccettabile razzismo da cui sono caratterizzati i programmi (eufemismo) di quella organizzazione a tutti i livelli, territoriali e sociali.
La posizione della Lega Nord si incentra, tra l’altro, sulla prospettiva e sull’invito alla cittadinanza per la organizzazione di “ronde notturne” che, pretendendo di sostituirsi agli ordinari organi istituzionali di controllo, vigilanza e polizia, si rivelano, oltreché inconcepibili a livello etico, del tutto illegittime e financo foriere di situazioni anche penalmente rilevanti.
Sanno i cittadini che i problemi che affliggono Albenga non sono quelli connessi alla microcriminalità e agli immigrati anche clandestini, bensì quelli relativi alla criminalità dei colletti bianchi, alla speculazione edilizia e al totale abbandono in cui sono lasciati i giovani, gli anziani, i portatori di handicap, gli emarginati in genere e gli stessi immigrati, sfruttati con il lavoro nero e con gli scandolsi affitti per buchi abitativi fatiscenti.
Si inviti, quindi, la Giunta non a perseguire gli emarginati, siano essi bianchi o neri, nordici o meridionali, ma a farsi carico dei loro problemi.

Avv. Nazzareno Siccardi (Coordinamento Nazionale del Movimento Costitutivo del Partito Comunista dei Lavoratori)

Chiara ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 16:25

Chissa se l’avvocato la penserebbe in questo modo se i soliti ignori invece di svaligiare i poveri albenganesi commercianti e privati decidessero di far “visita” al suo studio o alla sua abitazione ….
Quando di notte ho paura di trovarmi sola in casa non penso affatto alla “criminalità dei colletti bianchi, alla speculazione edilizia” … e poi basta con questa storia della delinquenza come conseguenza del degrado di immigrati: ad Albenga, si sa benissimo, la maggior parte degli atti vandalici, furti ecc. è sempre a carico del solito “gruppetto di buona famiglia albenganese, forse magari il padre di uno di questi, mah, sarà mica avvocato, dottore ecc? ….

Silvio L. ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 16:32

Cari Comunisti, mi compiaccio per le vostre proposte: per far fronte ai tanti furti bisogna aiutare gli emarginati. Ma che razza di soluzione è? Aiutiamo la gente onesta che la mattina va a lavorare e vorrebbe ritrovarsi almeno il computer sulla scrivania. Basta con i soliti moralismi rossi.

Cara Lega, se ti serve una mano ad Albenga puoi contare su di me!

avvocato posa la quaglia ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 16:38

Sig. avv. Siccardi, parla, anzi, scrive proprio lei che è ufficialmente il difensore della magigor parte di microcriminali??????

francesco ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 17:30

Coordinamento Nazionale del Movimento Costitutivo del Partito Comunista dei Lavoratori

squilli di trombe e fanfare….e chi sono questi??????

gianni ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 19:19

se ho capito bene, il comune di albenga, dovrebbe farsi carico di organizzare dei corsi, per istruire i cittadini al ruolo di ronde padane. qui la domanda sorge spontanea, sara mica borghezio l’istruttore? al posto del disinfetante per gli scompartimenti dei treni, cosa pensa di usare? gas padano o mazze da basebal americane? ribadisco seriamente il mio no alla repressione, ma si a trovare soluzioni costruttive, che sono piu spazi sociali per i non abbienti, piu attenzione agli emarginati. certo che con l’ egoismo e il qualunquismo di chi non vede piu in la degli interessi personali sarà difficile, ma ciò che attizza anche il vandalismo è proprio l’egoismo e qualunquismo di pochi che avendo a disposizione il pane quotidiano poco gli importa di chi sta peggio.

Danilo Formica ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 20:30

solite strumentalizzazioni.. chi ha parlato di ronde padane? Assolutamente nessuno! Semmai ronde spontanee di cittadini albenganesi ai quali sta a cuore il proprio territorio e vorrebbe dare un aiuto alle forze dell’ordine.

gianni ha detto..
il 23 Marzo 2007 alle 22:35

tali ronde,ledono la professionalità e la dignità degli operatori di polizia svilendone il ruolo, l’ impegno e la funzione. la pretesa di sostituirsi o sovrapporsi allo stato in uno dei suoi compiti fondamentali, mette volente o nolente,in discussione lo stato e le forze di polizia di fatto deleggitimandolo. le ronde sono una risposta sbagliata e STRUMENTALE, alla domanda di sicurezza che i nostri cittadini esprimono. per garantire una maggiore sicurezza ed un efficace presidio del territorio è neccessario, potenziare gli organici formarli e retribuirli adeguatamente. pertanto ritengo che se la lega vuole veramente il bene degli albelganesi debba dirigere gli sforzi per ridurre gli scandalosi stipendi che percepiscono i politici, partendo dai comuni sino ad arrivare in parlamento.soldi risparmiati che servirebbero, anche e non solo a retribuzioni piu adeguate alle forze dell’ ordine. si batta la lega, e crei delle ronde per un parlamento PULITO allontanando dai palazzi del potere, tutti quei politici con condanne passate in giudicato. penso che anche questo servirebbe da deterrente, per placare gli animi di molti vandali. ( premetto che non sono un politico non me ne occupo è non appartengo a nessuno schieramento politico ma obietivamente commento.) saluti.
Gianni Rosa.

Danilo Formica ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 01:22

X Gianni: vorrei ricordare come la Lega avesse proposto di ridurre addirittura il numero di parlamentari di ben 157 unità.. purtroppo gli italiani hanno preferito mantenerli. Vorrei invece ricordare che questo Governo ha superato il record come incarichi di governo.. ben 102 tra ministri, vice ministri e sottosegretari (il precedente “record” apparteneva alla Dc).

Guido Luagni ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 03:14

salve,

dopo la mia lettera per chiedere un tavolo di confronto sul tema criminalità viste le scritte su RACITI

il Sindaco rispose così sul tema della sicurezza: “Biasimo le dichiarazioni giornalistiche allarmistiche e strumentali, troppo spesso infondate”

i dati di Danilo Formica confermano che c’è un problema e non piccolo ad Albenga, e vuol dire inoltre che le nostre rimostranze non erano infondate….!!!

inserisco nella discussione un altro dato 9 rapine alle banche in 8 mesi più di una al mese…..per un “bottino” di 172’000 euro

cordiali saluti

gianni ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 10:44

le ronde per la sicurezza dei cittadini, sono naturalmente da osteggiare e avversare in tutti i modi non solo e non tanto perchè illegali e illegittime, ma soprattutto perchè c’è il grave pericolo che si trasformino in un esercizio di forza contro i deboli e gli indifesi ed in una pericolosa deriva xenofoba e razzista,visto soprattutto da chi sono promosse. per quanto riguarda la riduzione dei parlamentari la dx è stata cinque anni al governo e la lega ne faceva parte, per tanto non mi si venga a dire avevamo proposto, perchè il tempo di apportare cambiamenti c’è stato anche per il centro dx. ma ciò che lascia sconcertati è il fatto che nei banchi del parlamento, siedono ben VENTICINQUE deputati che hanno riportato condanne passate in giudicato. obiettivamente tolti due del centro sx tutti gli altri sono del centro dx. per quanto riguarda la lega, come per forza italia sono coinvolti i vertici. i leghisti in particolare hanno avuto condanne per finanziamenti illeciti, resistenza a pubblico ufficiale, uno in particolare è stato piu volte multato oltre che condannato per aver picchiato un bambino e dato alle fiamme dei giacigli improvvisati, guarda caso le vittime erano sempre extracomunitari, daccordo che non sono dei santi ma noi abbiamo la pretesa di essere un paese civile. saluti.
Gianni Rosa.

Diego Gambaretto ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 11:54

La lega non ha parlato di ronde padane ma ronde di cittadini ai quali sta a cuore il proprio territorio e vorrebbe dare un aiuto alle istituzioni che dovrebbero controllare. Mi allarma la posizione del sindaco che mi sembra abbia preso sotto gamba questa situazione anomala e alcuni cittadini che, invece di fare proposte costruttive , strumentalizzano l’accaduto per affarmare stupidaggini sulla Lega. E se le ronde le avesse proposte l’estrema sinistra questi dissidenti cosa avrebbero detto? Purtroppo Caruso, Luxuria, Bertinotti, Diliberto e compagni sono troppo occupati a organizzare cortei contro i militari (forze di pace) e contro Israele, a riempirsi la pancia grazie alle cooperative ,a dare corda a chi legittima l’occupazione abusiva ecc… Durante nessuna ronda(padana o non) sono successi episodi di violenza… Lo stresso , purtroppo, non si può dire dei cortei in cui sono presenti sinistra estrema ,no globa e appartenenti ai centri sociali.
Le ronde sono uno strumento dalla parte dell’onesto cittadino, dei deboli e degli indifesi
Diego Gambaretto
http://www.amicidialbisola.blogspot.com

andrea bronda ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 14:17

Buongiorno a tutti,non mi soffermo sul commentare alcune pesanti e non vere affermazioni di alcune persone e dell’Avv.Siccardi ben conosciuto da tutti,ma semplicemente ci tenevo a rispondere al Sindaco Tabbò dicendo che Noi come Lega Nord non abbiamo mai parlato ne di ronde padane ne tanto meno di volerci sostituire alle forze dell’ordine che rispettiamo per il lavoro che fanno a difesa dei cittadini ma che purtroppo grazie anche a questo Governo sono sotto organico e quindi in difficoltà.Semplicemente la Lega ha sollevato questo grave probblema dell’albenganese dove comunque in questi ultimi anni si è avuto una forte crescita incontrollata di stranieri e di persone provenienti da altre zone d’Italia,con una forte provocazione e con una delle tante soluzioni possibili,per fare in modo che la Giunta Tabbò invece di continuare a fare solo “parole,parole”come la famosa canzone,passi ai fatti concreti come è suo DOVERE.NOI abbiamo parlato di Ronde di cittadini(BIANCHI,NERI,GIALLI,ROSSI E CHI PIù NE HA PIU NE METTA) come deterrente alla criminalità sempre con il diretto controllo degli organi preposti.Ovviamente non abbiamo la pretesa di aver trovato la Soluzione al probblema ma per lo meno ora la Giunta Tabbò non potrà solo far finta di niente
Cordialmente
Andrea Bronda Segret Prov di Savona LEGA NORD

gianni ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 21:39

pesanti e non vere affermazioni?
pesanti e non vere affermazioni?
pesanti e non vere affermazioni?
pesanti e non vere affermazioni?
pesanti e non vere affermazioni?
parola d’ordine glissare glissare sempre!!
la lega quando è nata aveva anche delle idee condivisibili, purtroppo si è persa con l’alleanza che ha fatto col suo nemico di sempre, tradendo cosi se stessa e i principi per cui era nata. gli scopi allora erano quelli di combattere il sistema politico corotto e mangione, nonche assetato di poltrone, come dire ha predicato bene ma aimè è razzolata male molto male. gradirei un commento sensato, sul perchè la lega non abbia nulla da eccepire, su gente condannata che siede nelle istituzioni. qualche commentatore sostiene che siano state postate, pesanti e non vere affermazioni, pesanti si ma non vere quali? certo anche grazie a questo governo le forze del’ ordine sono al di sotto dell’ organico necessario e sono sottopagate ma questo a avuto inizio nel 2005 con la finanziaria tremonti. saluti.
Gianni Rosa.

Diego Gambaretto ha detto..
il 25 Marzo 2007 alle 14:50

Il sistema italiano:
se si trova una buona idea che porterebbe beneficio ai cittadini si guarda chi la dice… Se chi propone è del partito diverso non si analizza ma si parte con il presupposto che l’idea è sbagliata. E’ una cosa intelligente questo ostruzionismo politico ? Porterà a qualche cosa di buono ? Non penso.

A proposito delle forze dell’ordine vorrei fare alcune domande,sapendo di andare fuori tema ma vanno dette in risposta aq qualche persona con le fette di salame sopra agli occhi :
-chi grida “10, 100, 1000 nassiria ?
-chi ha intitolato una stanza del parlamento ad un ragazzo che con un estintore voleva spaccare la testa ad un polizziotto al G8 di Genova?
-chi ha come parlamentare la mamma del ragazzo del G8 che considera il figlio un santo e i poliziotti delle bestie?
– da che parte sta Caruso il quale dopo l’uccisione di Raciti ha fatto pesanti affermazioni sulle forze dell’ordine dicendo che devono avere un numero identificativo e molto spesso istigano alla vuiolenza i tifosi?
-chi ha all’interno del partito d’Elia , noto terrorista?
-chi brucia i fantocci dei militari americani, italiani, israeliani?
Mi fermo ma molto altro ci sarebbe da scrivere.

http://www.amicidialbisola.blogspot.com

gianni ha detto..
il 25 Marzo 2007 alle 16:16

sig. diego: trovo la sua considerazione propositiva e saggia, infatti io ritengo che chi commenta i vari articoli di ivg.( tra l’altro utile alla città) dovrebbe astenersi dal firmare i propri commenti con sigle politiche di apartenenza, questo sarebbe la conferma che non scrivono per strumentalizzare i vari fenomeni a scopi propagandistici, ma per il bene della comunità.

Uno qualunque ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 11:23

E lei sig. Gianni??? Visti i suoi tanti interventi perche non si firma con nome e cognome?? visto il suo così grande interesse ad intervenire e a dire la sua (per molti aspetti poco convincente) io da semplice cittadino le posso dire che se dei cittadini si adoperano per “perdere” il loro sonno notturno con il semplice scopo di vigilare sui loro beni, ovviamente non andando a sostituire le forze di polizia ma a dare una mano al loro operato, non ci vedo nulla di male. Il sindaco di Albenga Antonello Tabbò solo qualche giorno fa sui giornali dichiarava che ad Albenga non ci sono problemi…. non ci sono problemi??? ma se da quando questa amministrazione è in carica è notevolmente aumentata la criminalità;
– mai ad Albenga si erano registrati cosi tanti furti nella banche
– aumento dei furti nelle case e nelle attività
– aumento dello spaccio sopratutto nel centro davanti agli occhi di tutti e ancor di più in alcune frazioni
– aumento della prostituzione sia da strada (era stata completamente annullata quanche anno fa ma.. non voglio parlare di colori politici così da dare la posibilità da parte di chi la pensa diversamente di girare intorno al problema), sia aumento della prostituzione in appartamenti privati
– aumento del vandalismo (ma non si dovevano cancellare le scritte fatte dai ragazzini per la morte di quel ragazzo ingauno di qualche mese fa anzi erano proprio loro ad averlo promesso)

la situazione attuale ad Albenga sembra la fotocopia dell’andamento nazionale.
Valettopoli è per esempio, a mio avviso, un paravento per far parlare gli italiani di cavolate lasciandoli ciechi dei veri problemi
Ad Albenga succede più o meno della stessa cosa si parla del problema dei palazzi bloccati dall’ufficio urbanistica e non si vedono i reali problemi molto più gravi
se questo è vivere in tranquillità posso solo dirvi che sinceramente stò pensando di trasferirmi in Australia

Liborio Lucchese ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 13:18

non capisco, sig gianni, per quale motivo non ci si debba firmare aggiungendo le sigle politiche di appartenenza….non vedo cosa cambi…tra l’altro, quando qualcun altro si è firmato dicendosi appartenente ad un gruppo politico di sinistra e lei non si è permesso di dire nulla…

A questo punto direi che strumentali non possono essere altro che le sue affermazioni, sempre e comunque contro chi fa delle proposte che mirano a migliorare la vita di noi “normali” cittadini qualunque…che siano di destra, di sinistra o di centro che importa…non crede…?

saluti

Liborio Lucchese, umile iscritto all’UDC
ops…scusate….Liborio Lucchese e basta…non vorrei che qualcuno potesse considerare il mio post strumentale…

Chiara ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 15:30

Mi raccomando soliti ignoti: se decidete di fare una visitina al sig. Gianni: NON FIRMATE il biglietto da visita con sigle politiche!!! E se l’ipotetica ronda di volontari li vedesse entrare nella sua casa una sera: SPALANCATEGLI LA PORTA!!!

Chiara

Bruno Pirastu ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 16:06

Ai tempi delle bombe di Savona si sitituirno le ronde notturne non solo in città ma anche in provincia e nelle , allora , fabbriche. Scopo di quella azione , popolare e condivisa da quasi tutte le forze politiche era quello di garantire la libertà e quindi la vivibilità della citta. Se il livello di delnquenza o di degrado urbano mette a repentaglio questa vivibilità personalmente non vedo nula di male se i cittadini, senza gaglliardetti o tromboni elettorali , difendano aiutando le forze dell’ordine questo loro diritto. Unico problema è che siano fatte con lo scopo di allontanare il delinquente e non dare la caccia all’untore e per questo bisognerebbe siano diciamo tranquille e non prevenute o esagitate. Oggi con i cellulari l’intervento puo essere immediato ma .. se non ci sono le forze dell’ordine ? se la città è buia ? questi sono i compiti e doveri dell’Amministrazione. Allora ronde di presenza sul territorio, ronde di informazione e di denuncia questo si puo fare e con ottimi risultati. A Savona le signorine solite tenere mercato al fondo di Corso Tardy e Benech sparirono dopo che quell’incrocio fu presidiato per qualche tempo da chi era stufo del degrado. Circa l’anonimato o il mostrare titoli e gradi , liberissimo ognuno di firmarsi come vuole , l’ho gia detto che è piu da Blog o Chat e non da Forum di commenti alle notizie anche perchè senza la continuità univoca della persona mette molto male a chi legge , specie poi se è come me cnfusionario e smemorato , di avere traccia e ricordo dell’intervento e della sua logica progressione.
Cordiali saluti e scusate l’intromissione.
Bruno Pirastu amico di Giovanni e cognato di Matilde. Pensionato. Fumatore.Sesso Maschile.Hobby Informatica, fotografia e musica classica. Riceve solo su appuntamento.

Diego Gambaretto ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 18:19

Considero firmarsi con nome e cognome importante, fondamentale. Poichè ognuno è responsabile di quello che dice . Mettere la carica politica, se si ha, è utile perchè aiuta a capire a chi legge le idee, magari anche ideologiche, di chi emette un giudizio. E’ un elemento in più per valutare.

http://amicidialbisola.tk

gianni ha detto..
il 27 Marzo 2007 alle 01:32

Gianni Rosa. ( non simpatizza per nessuno schieramento politico) gradirei cmqe, (senza voler polemizzare o strumentalizzare alcunchè) un vostro semplice commento a proposito dei politici, di dx o di sx, o di sx e di dx , condannati, con condanna passata in giudicato (pregiudicati) che svolgono ruoli importanti nelle istituzioni. a me personalmente non sembra una cosa normale, però avrei il piacere di conoscere l’opinione di qualcuno più esperto di queste questioni. per quanto riguarda il mio nome è quello che si legge, alcune volte dimentico di scrivere anche il cognome. non mi è permesso di rendere pubblica l’ e- mail o il codice fiscale, sinceramente non avrei nessun problema se venisse pubblicato.saluti.
Gianni Rosa.

Danilo Formica ha detto..
il 27 Marzo 2007 alle 09:18

Purtroppo non posso aiutarla sui casi di politica nazionale poichè sono un semplice cittadino che si occupa con passione dell’amministrazione della propria provincia. Non capisco questa sua voglia di giustizialismo soprattutto perchè non è inerente all’argomento trattato da questo sito, che fa appunto informazione provinciale, e tanto meno in linea con questa notizia. Qui il problema è valutare l’amministrazione dei nostri amministratori locali e non pensare a quello che fa Berlusconi o se Bossi si è venduto la Lega. Anche se tutti i parlamentari con sentenze fossero tolti da Roma, pensa che cambierebbe la situazione ad Albenga? Cosa c’entrano loro con i furti e rapine??

Bruno Pirastu ha detto..
il 27 Marzo 2007 alle 11:07

In letteratura , al cinema e altrove da tempo si descrive il disagio sociale provato da chi è stato condannato e tornato libero deve riprendere la vita normale. Molti sostengono che chi ha ucciso lo potrebbe ancora fare , che chi ha spacciato droga idem e idem anche per chi ha rubato o fatto cose non giuste contro la LEGGE. Dare la stessa possibilita di redenzione a chi ha in vario modo eluso la legge a sedere nei banchi dove viene decisa la stessa LEGGE è prova di non so se PIETAS LATINA o DEMENTIA SENILIS ma giustamente non è questo il Tema dell’articolo. Per le ronde vale quanto ho detto in precedenza e cioè che in casi di emergenza possono essere giustiicate come Ausilio alle forze dell’ordine e non Sostitutive, ma Viva la democratica liberta del cittadino che non condivide l’Idea assoluta di un Partito ma le buone idee che tutti i partiti possono formulare per il buon vivere della comunita non solo di Albenga ma anche di Savona, Torino, Zurigo etc etc etc

CERCAarticoli