Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8980 del 24 Marzo 2007 delle ore 13:30

Garlenda, una guida sulla sicurezza contro furti e rapine

[thumb:2570:r:t=Il Sindaco Miele e il Ten. Lugibello]Garlenda. Una nuova guida sulla sicurezza è stata presentata questa mattina al Golf Club di Garlenda, la cittadina ingauna che prosegue la campagna di prevenzione contro furti, rapine e aggressioni ai danni della cittadinanza, dopo l’escalation di episodi criminosi avvenuti negli ultimi tempi nel comprensorio albenganese. L’opuscolo, dal titolo “Una casa sicura”, realizzato da una delle vittime di furti in casa, il dott. Alessandro Gori, residente a Garlenda, è stato redatto con la collaborazione del maresciallo Ruffini della stazione carabinieri di Villanova d’Albenga. La guida sintetizza con illustrazioni visive alcune semplici regole di comportamento e azioni da intraprendere per tutelare la sicurezza domestica: mai lasciare le chiavi attaccate alla serratura perchè facilità l’apertura della porta da parte dei malintenzionati, non lasciare mai le chiavi della casa o dell’automobile in bella vista, evitare di tenere grosse somme di denaro nel portafoglio o ancora affidare eventuali lavori all’interno della casa solo a ditte conosciute e fidate, sono alcuni dei consigli indicati nella guida, che verrà distribuita alle famiglie e alla popolazione di Garlenda. “L’idea della guida nasce dal fatto che a seguito del furto subito nella mia abitazione mi sono reso conto che non sapevo cosa fare, come agire e soprattutto come prevenire situazioni del genere, – ha spiegato il dott. Gori – Ad esempio, mai lasciare le chiavi attaccate alla serratura perchè facilità l’apertura della porta da parte dei malintenzionati, cosa che invece facevo regolarmente, non lasciare mai le chiavi della casa o dell’automobile in bella vista, evitare di tenere grosse somme di denaro nel portafoglio o ancora affidare eventuali lavori all’interno della casa solo a ditte conosciute e fidate”. “E’un’iniziativa utile e importante per la cittadinanza, la guida illustra problematiche e situazioni che possono risultare utili al fine di una adeguata prevenzione – ha dichiarato il comandante della stazione carabinieri di Alassio, Ten. Geremia Lugibello – Il mio invito resta quello di fare sempre riferimento al 112 e all’Arma dei Carabinieri, solo una chiamata tempestiva che segnali qualcosa o qualcuno di sospetto può evitare un furto oppure permettere alle forze dell’ordine di intercettare subito i responsabili di qualche reato”.
“Abbiamo iniziato una campagna sulla sicurezza attiva e passiva rivolta alla cittadinanza di Garlenda e non solo – ha sottolineato il sindaco di Forza Italia Giuliano Miele – Ho accolto con grande favore la proposta del dott. Gori e ci siamo attivati per dare alle stampe una guida che sarà certamente utile per la popolazione e le famiglie. E’ ovvio che il problema sicurezza non si risolve con un opuscolo, quest’anno abbiamo messo a bilancio nuovi interventi per l’illuminazione pubblica e stiamo lavorando, budget permettendo, ad un sistema di video-sorveglianza che possa integrarsi anche con le iniziative intraprese dai privati”. Solidarietà al sindaco Miele è stata espressa anche dall’on. Claudio Scajola, Presidente del Copaco (comitato parlamentare per i servizi di sicurezza), che ha inviato un telegramma di sostegno all’iniziativa al primo cittadino di Garlenda.

[image:2570:c:s=1:t=Il Sindaco Miele e il Ten. Lugibello]
[image:2569:c:s=1:t=la nuova guida “Una casa sicura”]
[image:2568:c:s=1:t=Il Sindaco di Garlenda Miele e il Ten. Lugibello]


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli