Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8979 del 24 marzo 2007 delle ore 12:34

Provincia, online il canile virtuale

[thumb:553:r]Savona. E’ stato presentato questa mattina presso la sala giunta della Provincia di Savona il progetto “Canile virtuale”, un servizio reso disponibile sul sito della Provincia di Savona attraverso cui è possibile vedere le foto e le descrizioni di tutti gli animali ospiti dei canili della provincia di Savona, ma anche segnalare lo smarrimento o il ritrovamento di un “amico a quattro zampe”. L’iniziativa è stata presentata dall’assessore al turismo Carlo Scrivano, dal consigliere regionale Carlo Vasconi e da Antonella De Paola, responsabile dell’Ufficio Diritti Animali della Provincia. “Il sito messo online dalla Provincia rappresenta un servizio concreto per le amministrazioni comunali, alle quali spetta l’onere del mantenimento degli animali senza casa – ha detto l’assessore Scrivano – Grazie ad uno strumento semplice, privo di grandi costi, realizzato con la collaborazione dei canili, delle associazioni protezioniste e dell’Asl, la Provincia fornirà un aiuto pratico e innovativo destinato ad andare incontro non solo ai cittadini amanti degli animali, ma anche ai Comuni. Inoltre, questo è il solo modo per dare visibilità a canili distanti dalle città, magari poco conosciuti e scarsamente frequentati”. “La legge regionale prevede che i Comuni si attivino contro il randagismo – ha ricordato Carlo Vasconi – Attualmente soltanto tre Comuni in provincia di Savona supportano le persone che adottano gli animali, benché vi siano precise leggi a riguardo. Siamo felici dell’iniziativa della Provincia di Savona, anche perché possa convincere le singole amministrazioni comunali ad operare nella giusta direzione”. Ad illustrare il progetto “Canile virtuale”, Anna De Paola: “I canili, di norma situati in zone piuttosto remote e difficilmente raggiungibili, sono spesso sconosciuti al grande pubblico. Chi volesse visitarne uno deve poi rispettare l’ orario delle visite che, di solito, coincide con i normali orari di lavoro. Il risultato è che molti cani finiscono per vivere la loro esistenza dentro una gabbia solo perché non hanno avuto modo di farsi vedere ed apprezzare. Al contrario, i cuccioli in bella mostra nelle vetrine dei negozi vengono acquistati, sull’ onda dell’emotività, anche da chi fino a quel momento non aveva mai pensato di prendere un cane”. “Questo canile virtuale nasce dalla convinzione che i cani ospiti dei rifugi non abbiano nulla da invidiare ai cani con pedigree e che, attraverso una maggiore visibilità, essi abbiano tutti i requisiti per conquistare il cuore di chi è alla ricerca di un vero amico – aggiunge la De Paola – Questo sito non è però solo uno strumento per il benessere degli animali ma anche un servizio concreto che la Provincia di Savona è lieta di offrire sia alle amministrazioni comunali, alle quali spetta l’ onere del mantenimento di questi cani, sia alle associazioni protezioniste, che ringraziamo sentitamente per il loro prezioso ed insostituibile lavoro volontario”. Il sito non è gestito in maniera “centralizzata”, ma aggiornato in tempo reale dai responsabili dei canili, dalle associazioni protezioniste, dalla Asl veterinaria, dall’Ufficio Diritti Animali e, soprattutto, dai cittadini stessi con le loro segnalazioni di smarrimenti e ritrovamenti che possono essere inoltrate compilando un modulo online di facile utilizzo.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli