Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8971 del 24 Marzo 2007 delle ore 08:03

Spotorno, chiusura anticipata alle 2 per il Bahia Blanca

Spotorno. Nuovo orario di chiusura per il Bahia Blanca, la discoteca sulla spiaggia diventata il simbolo del divertimento giovanile delle estati spotornesi. Il locale, che è gestito dalla società pubblico privata “Star”, dovrebbe riaprire a fine maggio, ma verrà abolita la serata non stop del sabato sera che nelle scorse stagioni proseguiva sino alla sei del mattino. La discoteca on the beach, infatti, dovrà chiudere i battenti alle 2. Nell’ottica dell’amministrazione Marengo, si tratta di un giro di vite che intende porre un argine ai problemi di ordine pubblico e alle stragi del sabato sera.


» Felix Lammardo

13 commenti a “Spotorno, chiusura anticipata alle 2 per il Bahia Blanca”
D. ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 20:19

bravi geronti aboliamo anche i bar così siamo a posto

gianni ha detto..
il 24 Marzo 2007 alle 22:24

la repressione ha fatto un altra vittima, l’ ordine pubblico e gli incidenti automobilistici si combattono, con una maggiore presenza delle forze dell’ ordine, e piu controlli per chi si mette alla guida in stato di ebrezza. chiudendo il bahia blanca in anticipo non si fa altro che spostare il problema da un altra parte, una bella trovata da parte del sindaco per lavarsene le mani. certo la cosa non fa bene al turismo. saluti.
Gianni Rosa.

ciro ha detto..
il 25 Marzo 2007 alle 10:43

mi domando perchè se si impone di chiudere presto ad una discoteca non si anticipano i programmi televisivi della sera invece che alle 21,30 riportiamo la prima serata alle 20, riportiamo l’orario di cena alle 19 , magari mettiamo come orario di chiusura dei negozi le 17 , alle 22 tutti a nanna , al mattino una bella tutina blu cinese e via in bicicletta al lavoro per il popolo .. ecc visto che si è deciso di andare indietro invece che avanti .. dove andremo a finire …? l’obbiettivo è la cina ?

Danilo Formica ha detto..
il 25 Marzo 2007 alle 12:34

L’anno scorso ci sono state numerose proteste da parte dei gestori degli stabilimenti balneari per atti vandalici che avvenivano in particolare di notte e nei week end. La Lega Nord era intervenuta chiedendo al Sindaco maggiore controllo ed aveva prospettato anche alcune soluzioni come quella di finanziare, in collaborazione con gli stessi gestori, dei vigilantes notturni come succede in altre realtà della riviera savonese. Chiedevamo appunto la partecipazione finanziaria del Comune proprio perchè è il Comune di Spotorno proprietario della spiaggia-discoteca attraverso la società STAR. Di sicuro questa soluzione adottata non elimina i problemi di sicurezza in una zona che, dopo le 7, è praticamente insorvegliata vista la carenza di organico dei Carabinieri.

Inolte non lo valuto un sistema efficace per combattere l’annoso problema delle stragi del sabato sera poichè penso sia più un problema di cultura. Se un ragazzo è abituato a vivere la notte fino alle 6 di certo non tornerà a casa alle 2 perchè lo impone un ordinanza comunale; semplicemente sceglierà un altro locale o, alla sua chiusura, si sposterà in altri locali aperti. Mi sorprende che una Giunta di sinistra come quella di Spotorno applichi queste regole così restrittive. Va di certo in contro tendenza al vostro pensiero in tema di sicurezza (vedi Indulto, Cannabis, etc.).

http://www.mgpsavona.blogspot.com

maurizio ha detto..
il 25 Marzo 2007 alle 20:25

li avete votati ,ve li tenete x5 anni

21enne ha detto..
il 25 Marzo 2007 alle 21:32

complimenti..ora andiamo tutti a berci su un paio di bicchierini..
sembra proprio che al giorno d’oggi le persone più ignoranti in circolazione, invece di preoccuparsi dei propri problemi, vadano a prendere decisioni su argomenti che non conoscono minimamente perchè il loro cervello pare appartenere al paleolitico..
un consiglio per codeste persone..
pensate a gestire le vostre famiglie e non preoccupatevi di cose che non avete vissuto e quindi di cui non siete competenti!
grazie

CIRO ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 13:35

Caro Enea chi deve decidere che devo andare a dormire alle 2 ? tu ? a me non sta bene ameno che io possa decidere a che ora tu debba andarci …e ache ora tu debba alzarti… punire i ciucchi al volante : daccordissimo , ma tutti giovani, adulti ed anziani hai mai visto come van via dalle sagre di paese la macchine ? a zig zag . l’alcol lo viteresti nelle disco ? allora togliamolo dalle osterie, dai bar , dalle vinoteche , dai negozi a condizione che io possa decidere di eliminare anche qualcosa che fa parte della tua vita o magari che sia il tuo lavoro , le macchine allora facciamole che vadano a 130 di giorno e 100 di notte con limitatore orario automatico , la tv facciamola che dopo 2 ore al giorno si spegne, il computer che ogni 35 min si spenga per 15 , le luci di casa spegnamole per legge alle 21,30 e poi ???? non si deve togliere a tutti perche qualcuno abusa … sarebbe come dire che siccome ci sono molti accoltellamenti domestici conviene vietare i coltelli in casa .. che si mangi solo col cucchiaio A ME NON STA BENE

Bruno Pirastu ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 15:20

Il Bel Paese. Al primo autogrill prima italiano Francesi, Ingleso, Tedeschi etc fanno il pieno e non di benzina visto che a casa loro se li beccano bevuti son veramente dolori. Idem per altre cose che non aiutano ad essere pronti e svegli. Che si sia bevuti ad una festa di battesimo o al Oktober Fest poco anzi nulla importa. Allora ed emerge da piu parti, lberissimi di bere quanto si vuole ma a certe condizioni. Primo che a chi viene trovato non a posto la patente se la scorda per almeno un paio di anni così come l’auto e una bella somma di Euri. Euri che vadano veramente al fondo per dare almeno qualcosa a chi magari è rimasto ucciso , non per colpa , da questi asssini perchè questo è il nome di chi coscientemente opera contro. Basta con il dire giustamente come dicono loro , sono ragazzi, han bisogno di crescere, se sono in grado di avere la patente ,di uscire e vivere sono esattamente responsabili, giustamente, come il vecchietto che si sbronza alla sagra della Melanzana. Una piccola modifica alla Procedura Penale e togliere che chi ha commesso il fatto sotto l’effetto di alcool o altro non era , al momento , in grado di intendere e volere ma pienamente responsabile del fatto e il processo per direttissima. Se poi si provoca un incidente da cui escono menomati, paralizzati per sempre delle persone , si potrebbe pensare che chi lo ha provocato paghi lui un vitalizio al disabile, non certo la comunità. Così ognuno è libero e responsabile di fare quello che vuole

generic_lullaby ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 20:18

Lo so che magari parlando di discoteche sia facile arrivare per libere associazioni a stragi del sabato sera, alcolismo & chi puù ne ha più ne metta.

però non stacchiamoci troppo dal problema di origine, che per quanto ho capito è il rumore generato dalla discoteca. Non si potrebbe intervenire su questo livello? Dopotutto è dislocata in una spiaggia, e non credo che altre discoteche simili come i Soleluna o i Golden Beach ad Albisola siano in posizioni più isolate (anzi).

Io non sono un amante delle discoteche, ma mi capita di andarci. Credo sia un duro colpo questo al Bahia Blanca. Come si possono chiedere 15-20 euro alla gente se si chiude così presto?

Alla faccia del turismo…siamo proprio liguri eh!

Danilo Formica ha detto..
il 26 Marzo 2007 alle 21:44

Il problema non è il rumore, infatti il Bahia Blanca è abbastanza isolato dalle abitazioni; gli stabilimenti balneari l’anno scorso si erano lamentati per i periodici atti vendalici che accadevano in particolare nel week end durante la notte. Infatti Spotorno dopo le 19 non ha alcun tipo di vigilanza locale ed un unica pattuglia dei carabinieri (partendo da Savona) dovrebbe controllare un vastissimo territorio costiero. La soluzione non penso possa essere la chiusura anticipata bensì, come già detto, maggiore controllo lungo la costa. Inoltre anch’io penso sia un duro colpo per un locale del genere chiudere alle 2 ma… se la discoteca in questione è gestita dalla società municipalizzata STAR di proprietà del Comune di Spotorno, chi sarà a rimetterci?

Pierluigi ha detto..
il 27 Marzo 2007 alle 00:58

Non mi sembra una cosa poi così terribile, al massimo stanno aperti fino alle 2 tutte le sere e non solo il sabato o la domenica come mi sembra facessero. Girando alcune frasi scritte in precedenza ribadisco che se si vuole fare tardi non è necessario che lo si debba fare in discoteca e che perciò sia aperta fino alle 6,: per me non è un’oltraggio che chiuda evitando magari qualche vandalismo in spiaggia o qualche rissa sull’aurelia (come lo scorso anno). Chi vuole fare mattina la può fare in qualunque altro posto (spiagge libere -poche, lo ammetto-, monticello, vie dei paesi di provenienza, ecc.). Mi sembra più grave che in un paese come Spotorno non ci siano più pub degni di nota, mi riferisco alla chiusura del Biblo’s, che peccato…

Gallix ha detto..
il 27 Marzo 2007 alle 08:56

Penso che il problema sia stato affrontato e “risolto” con molta faciloneria da parte dell’Amministrazione Comunale.
Se il problema era il rumore si poteva affrontare ordinando di abbassare il volume dalle 2 in poi.
In un paese turistico, (se così si vuole ancora chiamare Spotorno), in estate, un locale al sabato sera, dovrebbe poter chiudere almeno alle 4.
Si poteva proporre un turno aggiuntivo ai VV.UU. (pagato con tutte le forme contrattualmente previste) per potere presidiare la zona, magari muniti di autovelox ed etilometro; si poteva provare a stipulare una “convenzione” con la locale stazione dei Carabinieri o con qualche agenzia di sicurezza privata, tutto questo pagato almeno in parte con gli incassi della discoteca.
Tutto questo per dire che forse era il caso che il Comune di Spotorno si sforzasse un po’ di più a trovare altre soluzioni.

Danilo Formica ha detto..
il 27 Marzo 2007 alle 09:30

Il problema non era il rumore, in quanto il Bahia Blanca è situato in una zona abbastanza lontana dalle abitazioni. Il problema era, segnalato lo scorso anno da numerosi gestori di stabilimenti balneari, il ripetersi di atti vandalici durante le notti del week end. Infatti accadeva spesso di trovare bidoni per la raccolta dei rifiuti rovesciati in spiaggia, tetti rotti da bottiglie, gente che si fermava sulla spiaggia fino alle prime ore del mattino, altri che si divertivano a staccare tubi dell’acqua..

insomma per i gestori era tutto lavoro in più soprattutto perchè il sabato o la domenica il lavoro triplica rispetto alla settimana e diventa particolarmente faticoso. La questione si poteva risolvere facilmente aumentando la sorveglianza in un posto che dopo le 19 ne è totalmente privo visto che rimane una sola pattuglia dei carabinieri che parte da Savona e dovrebbe controllare un territorio vastissimo di costa.

Infine, come scrive generic_lullaby, sarà un colpo duro per la discoteca in questione ma, se è di proprietà della società STAR, che a sua volta è di proprietà del Comune, chi sarà a rimetterci?

CERCAarticoli