Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9059 del 27 Marzo 2007 delle ore 10:28

Albenga, Comitato Territoriale: rifiuti, sicurezza e frazioni

Albenga. Riunione del Comitato Territoriale ingauno alle opere parrocchiali di Leca. I rappresentanti delle Frazioni Ingaune hanno sollevato le seguenti problematiche: la raccolta differenziata sembra non dare buoni risultati, soprattutto nelle zone meno urbanizzate, dove non sempre viene raccolta, creando cosi situazioni di degrado del territorio, ci si chiede come mai, a distanza di quasi un anno, ci sia questa situazione e come mai solo le frazioni e le zone limitrofe al centro, debbano proseguire questo sistema di raccolta differenziata, anzichè, come più volte dichiarato, puntualmente rinviato e “sbandierato”, attuare tale raccolta anche nelle altre parti della città. Inoltre molti abitanti delle Frazioni dove avviene la raccolta differenziata si chiedono il perchè solo loro debbano adempiere a tale differenziazione, visto che il risparmio, dichiarato dall’amministrazione, è a beneficio di tutti; la percezione di insicurezza delle persone sta aumentando, visti i numerosi casi (irrisolti) di furti, sia in abitazioni che in attività commerciali. Si chiede che a tale problematica, il comune prenda atto di tale situazione e si impegni ad un maggiore e più puntuale controllo sia nelle ore diurne che in quelle notturne. A tale proposito, vista la contrarietà da parte dell’amministrazione  alla costituzione di ronde cittadine,  a nostro avviso invece non sarebbero cosa sconvenente, ma anzi se ben organizzata e coordinata dalle forze dell’ordine, potrebbero essere un deterrente per chi compie reati e un aiuto prezioso alla cittadinanza; interventi nelle frazioni che come promesso e scritto nei programmi elettorali si sarebbero dovuti realizzare con la massima celerità, mentre ad oggi pare siano addirittura dimenticati o abbandonati, realizzando solo a macchia di leopardo piccoli interventi poco significativi, anche se spesso vengono (senza nulla di concretamente certo) sbandierati interventi importanti, salvo poi accertarsi della non disponibilità finanziaria, rinviando di fatto ogni opera (vedi sottopasso ferroviario etc…).
“Teniamo a precisare che come più volte da noi dichiarato, le nostre idee e osservazioni, sono frutto di dialogo con gli abitanti e non singole esternazioni di pochi e o esigenze personali – hanno sottolineato il Presidente del Comitato Angelo Pirovano e il segretario Pietro Parodi -. Spesso siamo stati criticati di voler imporre le esigenze e le idee dei residenti, mentre il nostro scopo e semplicemente quello di dare un contributo alle amministrazioni per una migliore conoscenza ed esigenza del territorio”.

 

 

 

 


» Redazione

1 commento a “Albenga, Comitato Territoriale: rifiuti, sicurezza e frazioni”
ortolano ha detto..
il 27 Marzo 2007 alle 14:14

Stufi, stufi, stufi, preoccupati, angosciati, terrorizzati, abbandonati……………… me ne vengono altre ma penso di aver reso l’idea di come ci sentiamo noi abitanti di Albenga.

CERCAarticoli