Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9313 del 03 Aprile 2007 delle ore 09:30

Albenga, l’Assessore Ravera si dimette dalla Giunta

[thumb:2609:r]Albenga. L’Assessore all’Ambiente, al Demanio, alla Viabilità del Comune di Albenga Sergio Ravera si è dimesso dalla Giunta. Il 29 marzo Ravera ha inviato la lettera ufficiale di dimissioni al Sindaco Antonello Tabbò, con una motivazione legata a problemi di salute che gli impedirebbero di proseguire nella sua attività di assessore nella Giunta albenganese. Ravera, 51 anni, DS, lascia quindi un vuoto, a sorpresa, nell’amministrazione ingauna. Per oggi pomeriggio, alle pre 15 e 30, è fissata la riunone straordinaria della Giunta che dovrà discutere proprio sulle dimissioni di Ravera e vedere il suo sostituto. Al momento, non ci sono nomi su possibili sostituti. Tuttavia è certo che sarà un altro esponente dei DS a prendere il posto di Ravera per non alterare gli equilibri politici della Giunta Tabbò. Ancora da chiarire se sarà interno, cioè un consigliere comunale, oppure un esterno, vale a dire un esponente non eletto in Consiglio comunale.


» Federico De Rossi

29 commenti a “Albenga, l’Assessore Ravera si dimette dalla Giunta”
ortolano ha detto..
il 3 Aprile 2007 alle 10:29

Dopo aver incasinato la viabilità di Albenga ora se ne va??? ma complimenti amministrazione Tabbò

ben ciapau ha detto..
il 3 Aprile 2007 alle 12:27

questa amministrazione mi pare un pochino sonnolenta, non fa molto per albenga. meglio comunque della precedente che addirittura faceva danni!
che panorama politico di scarso livello per la nostra povera albenga!

Massimo Colombo ha detto..
il 3 Aprile 2007 alle 13:30

Sono dispiaciuto per le dimissioni di Sergio Ravera, gli auguro di cuore di risolvere al più presto i suoi problemi di salute.
Se si deve decidere il nome di un sostituto di area DS, pur sapendo che i nomi non mancano e sono tutti validi, mi permetterei di proporre una riflessione su due donne che sicuramente si impegnerebbero al massimo nel ruolo di Assessore: una è Concetta Vespo, persona preparata ed attenta, l’altra è Gianna Minetto, moglie di Romano capogruppo dell’Ulivo in Consiglio Comunale e persona sicuramente sensibile sulle problematiche ingaune.
Il mio è soltanto un suggerimento, sono comunque certo che i DS albenganesi decideranno per il meglio sul nome da presentare e che il Sindaco Tabbò, come sempre, prenderà la decisione giusta.

marco ha detto..
il 4 Aprile 2007 alle 07:47

Grazie all’assessore che ha cercato di risolvere meglio che poteva i problemi della viabilità: ora va molto meglio di prima. Un augurio di cuore che i problemi di salute si risolvano al meglio e che il nuovo assessore sappia portare avanti con coraggio le sue scelte. Buon lavoro alla Giunta, c’è ancora tanto da fare per la nostra Albenga

luca ha detto..
il 4 Aprile 2007 alle 10:29

Un grazie di cuore all’ormai ex assessore che ha avuto il coraggio di lasciare la carica, dopo tutto quel che ha fatto. Sarà sicuramente un lavoro difficile per chi verrà dopo rimettere a posto il caos creato in città. E poi vorrei anche ringraziare il signor sindaco per aver accettato le dimissioni (forse doveva richiederle prima) e lo invito a pensare se forse non sarebbe cosa grata alla popolazione, se la giunta presentasse unitamente formali diissioni (sarebbe forse il primo atto unitario). Concordo con l’intervento precendente nel fatto che grazie a voi ad Albenga c’è ancora tanto da fare per cui, pensate, riflettete e magari lasciate il posto a qualcuno più competente.

Albenganese ha detto..
il 4 Aprile 2007 alle 10:32

Ha cercato di risolvere i problemi di viabilità????Scusi signor marco ma secondo lei sono risolti o sono peggiorati? Albenga sta diventando quasi peggio di Alassio. Certo in via Genova non ci sono spesso le code di un tempo, e dico non ci sono spesso ma ci sono, resta il fatto che in tutta la zona dle centro il traffico sia aumentato anzichè diminuire. nella rotonda quadrata c’è sempre un grande caos, al semaforo alla stazione non ne parliamo, in via dei Mille anche peggio…..ma allora mi dica quali migliorie sono state fatte?? Per non parlare dei parcheggi, sempre meno e sempre più quelli a pagamento, creando di fatto un aumento dei veicoli in cerca di un posto. Mi dispiace per i problemi di salute dell’ex assessore Ravera che spero si possano risolvere in fretta. Albenganesi le promesse fatte dall’amministrazione Tabbò vi stanno bene o no? A quanto si vocifera pare proprio di no e i mugugni arrivano più forti da chi ha dato il proprio (o per lo meno dichiara di aver dato) consenso alla attuale (poco stabile) maggioranza.

gb ha detto..
il 4 Aprile 2007 alle 11:29

sig.luca sarebbe lei il più competente? si presenti alle prossime elezioni. è tanto facile criticare, un pò meno proporsi.
penso si debba sempre avere rispetto del lavoro degli altri, specialmente per chi non si espone in prima persona.

luca ha detto..
il 4 Aprile 2007 alle 12:05

Sig. gb non ho la pretesa di essere più competente, ma ho l’obiettività di valutare che albenga dopo la rivoluzione viaria è diventata lenta e sempre trafficata a qualunque ora del giorno. Inizialmente, prima di vedere l’applicazione, ero favorevole ad un miglioramento della circolazione stradale, ma successivamente visto che il traffico è aumentato e rallentato, mi sono fortemente opposto nelle sedi consone. Pertanto stava all’umiltà dell’assesore uscente dichiarare il fallimento dell’operazione, un volta visti i risultati, e ritornare al vecchio sistema. Lo stesso andrebbe fatto nella quasi totalità dei progetti portati alla fase esecutiva, da questa amministrazione (es. raccolta differenziata, sicurezza, turismo, piste ciclabili, etc.). Non è detto comunque che per le prossime elezioni non valuti la sua proposta, in quanto sono sempre ben disposto a mettermi in gioco (modo di dire molto conosciuto dal nostro sindaco) per fare un qualcosa di costruttivo e non semplicemente per disfare ciò che è stato fatto dai predecessori.
La ringrazio per l’appunto e la saluto.

gb ha detto..
il 4 Aprile 2007 alle 14:39

bene mi faccia sapere anche il cognome così le darò il voto e poi giudicheremo il suo operato. disfare ciò che hanno fatto i predecessori di questa giunta??????
si riferisce chiaramente a viveri????? non certo a zunino!!!! immagino

Luca ha detto..
il 4 Aprile 2007 alle 21:07

Manca ancora molto tempo alle prossime elezioni(Forse!!!), per cui avrà certamente il tempo di documentarsi su chi sarà il candidato per lei più idoneo. Cmq è grazie a chi come lei non è in grado di valutare la realtà dei fatti, che in questo momento Albenga, la provincia, la regione, lo stato è in uno stato a dir poco pietoso. Ringraziamo pertanto oltre all’assessore dimissionario, al sindaco per l’accettazione, anche tutti coloro che resisi conto della situazione pessima in cui ci troviamo (GRAZIE a Dio sono molti) alla prossima tornata sicuramente faranno scelte diverse. La ringrazio e la invito magari a riflettere su quali sono i reali problemi senza fossilizzarsi sul colore delle bandiere.

gb ha detto..
il 5 Aprile 2007 alle 09:02

vedo che anche senza conoscermi sa di che bandiera sono; mi spiace deludere le sue aspettative ma alle ultime elezioni ho votato per gli scissionisti di forza italia. la sua carriera politica comincia maluccio, non è in grado di distinguere i nemici dagli amici.
buona giornata

Luca ha detto..
il 7 Aprile 2007 alle 13:54

E’ stato piacevole quest’oggi leggere sui giornali le vere motivazioni delle dimissioni dell’assessore Ravera e con altrettanto piacere si può notare come il sindaco non sia al corrente della reale situazione della sua giunta, visto che, anche lui con apposite dichiarazioni ha sostenuto la tesi dei problemi familiari e di salute del dimissionario. Cara maggioranza, fatevi una bella analisi fra le vostre fila perchè gli unici problemi che ci sono arrivano dagli umori e non dalla salute, pertanto vi ringrazio per i vostri malumori e dissidi nelle speranza che vi portino a riconsegnare la città alla sua cittadinanza.

Paolo P. ha detto..
il 9 Aprile 2007 alle 16:01

Scusatemi, ma dubito che i problemi di traffico di Albenga siano da addebitare all’intervento di una persona sola (di qualunque giunta, di qualunque colore) sulla viabilità cittadina.
Considerate che grazie alle rotonde di Porta Mulino e di Piazza del Popolo le code quasi non esistono più. Vi sembra un peggioramento?
Sono spariti dei posteggi intorno a Piazza del Popolo. E allora? Forse è un problema per chi PRETENDE di arrivare in macchina fino davanti all’ingresso del proprio ufficio, o a quello del bar per l’aperitivo, o al portone di casa. Ma se la gente iniziasse a pensare di fare 10 passi in più ed evitare di ingolfare il centro con le macchine forse vivremo tutti meglio. Posteggi ce ne sono un’infinità INTORNO al centro di Albenga, oltretutto NON a pagamento. Anzi, io vorrei che triplicassero i costi per i posteggi a pagamento, in modo da disincentivare l’utilizzo dell’auto. In Via dei Mille oltretutto sono a pagamento solo da un certo punto in poi.
Tenete presente che siamo tra i pochi fortunati della Riviera che dispongono di una città totalmente in pianura (ponte sul Centa a parte). Ma se l’ultimo dei belinoni vi suggerisce di utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in centro, viene additato come eretico? (lasciando perdere per un attimo le patetiche piste ciclabili fatte in Viale Italia…). Ma il sedere dalla macchina non ha voglia proprio nessuno di toglierlo?

Se ragionate sulle mie parole, riuscite a capire di chi sia la colpa del traffico in centro (e soprattutto delle macchine posteggiate sul marciapiede a fianco dell’ospedale, vicino all’ingresso degli ambulatori dei prelievi, in modo da impedire il passaggio pedonale o delle carrozzelle degli invalidi)?

Pagliotz.

Visitatore Lombardo ha detto..
il 10 Aprile 2007 alle 08:31

Caro signor Paolo P (già che c’era poteva firmarsi completamente) forse lei in questi giorni era in ferie????? io sabato per fare via Genova ho impiegato 15 minuti. Smettiamola con le falsità e guardiamo con i nostri occhi le cose. Albenga sta peggiorando a vista d’occhio. E’ più sporca, è meno sicura, ha meno parcheggi, ha meno di tutto……. la delinquenza aumenta, anche se c’è chi per comodità di poltrona dice il contrario, viale Pontelungo, via Genova sono diventate oramai proprietà dei nord Africani. Non ci credete??? fate presto a togliervi il dubbio, chiedete a chi ci abita in tali zone. Io pur vivendo in altra regione leggo molto sulla situazione del ponente ligure, leggo spesso questo sito e vedo che se ne dicono di tutti i colori ma, chi arriva da fuori ha un’impressione davvero non positiva della città. Sig Paolo P., lei dice che ad Albenga ci sono parcheggi?? Io ho amici che hanno attività nel centro storico e mi sembra non poca cosa impiegare 30-40 minuti al mattino per trovare un posto (salvo poi trovarlo dalle parti dell’Ortofrutticola…per andare in centro…. e nemmeno nei giorni di mercoledi), magari pure a pagamento, e per cosa ?? per andare a lavorare? Mi sa che vede meglio chi vede poco Albanga. Saluti a Tutti.

Paolo P. ha detto..
il 10 Aprile 2007 alle 12:12

La coerenza non è il suo forte, vero, Sig. Visitatore Lombardo? Parliamo di traffico e lei parla di nord-africani…

Tornando al discorso iniziale, i suoi amici del centro storico sono quindi di queli che PRETENDONO di posteggiare l’auto davanti al negozio? Giusto?

Pagliotz.

PS: Cosa pretende che gli altri si firmino per esteso, se lei non ha neppoure il coraggio di mettere un nome (anche magari inventato)?

Visitatore Lombardo 2 ha detto..
il 10 Aprile 2007 alle 19:09

Ecco qua… Paolo P [..]. Lei mi da dell’incoerente? Forse non ha letto attentamente quanto ho scritto (o forse è solo perche l’attacco è la sua unica arma di difesa) ho iniziato parlando di viabilità, di parcheggi passando poi alla situazione pulizia della città e andando a finire per parlare di Nord Africani. Se fosse stato più attento a leggere invece di tirare le sue sterili conclusioni, avrebbe anche notato che ho scritto ……….”ho amici che hanno attività nel centro storico e mi sembra non poca cosa impiegare 30-40 minuti al mattino per trovare un posto (salvo poi trovarlo dalle parti dell’Ortofrutticola…per andare in centro”. Le sembra che dall’Ortofrutticola al centro è avere il posto sotto casa? Già che c’è mi potrebbe dire dove ha trovato e/o dove trova tutti questi posti auto come lei dichiara sopra…. “”INTORNO al centro di Albenga””????
Concludendo questa parte, dove sicuramente ad una sua nuova replica (spero non nuovamente sterile come questa con cui ha ‘provato’ a rispondermi) mi sentirò in dovere di rispondere, io mi sono firmato semplicemente “Visitatore Lombardo” in quanto sono un visitatore della città Ingauna, sono un turista, non sono un residente, quindi, e sopratutto politicamente, di scarso interesse per i politici locali, ma di sicuro un attento occhio fuori dalle parti. Saluti.

Luca ha detto..
il 10 Aprile 2007 alle 20:27

Caro signor Visitatore lombardo, mi sento di ringraziarla per il suo commento, perchè finalmente abbiamo avuto anche l’opinione di chi, con quello che possono essere i partiti albenganesi, non c’entra ed invece riesce a dare una valutazione obiettiva dei fatti.
Purtroppo qui ci troviamo a combattere contro chi, pur di difendere una bandiera, riesce ugualmente a dire che le cose vanno bene e lei essendo un attento lettore, nonchè frequentatore della nostra città, si è reso conto che in realtà le cose non stanno così. Si abitui inoltre, se diventerà frequentatore del forum, ad avere persone che le danno contro giusto per il fatto di farlo anche quando lei sta parlndo di fatti oggettivi, ne sono un esempio proprio le dimissioni dell’assessore Ravera, in un primo tempo motivate dalla giunta come problemi familiari e di salute, ma ad una settimana di distanza è arrivata la smentita direttamente dall’assessore uscente dove dichiarava apertamente alla cittadinanza i suoi dissapori con la Giunta (pienamente condivisi dalla maggioranza della popolazione).
Non sò se le è già giunta questa notizia ma oggi i giornali parlavano della NUOVA GRANDE IDEA di questa amministrazione che ha deciso di contattare un grande progettista per far costruire un palazzo di 60 metri al posto dell’attuale ospedale e pensi con addirittura 2000 metri quadrati di parcheggio interrato collegato direttamente con il parcheggio, anch’esso interrato che hanno deciso di fare sotto piazza petrarca (Croce bianca per intenderci), ha visto che bravi e che grandi idee che hanno avuto con queste vacanze pasquali per risolvere i nostri problemi di parcheggio. Ma nessuno di loro ha pensato che:
1) cosa c’entra un grattacielo di 60 metri con la vocazione storico culturale (o almeno secondo loro visto che si sono inventati una società solo per gestire questo ambito) di Albenga?
2) Albenga è una piana alluvionale, per cui con le falde acquifere molto in superficie, dove per ristrutturare e ampliare (di poco) una chiesa hanno pompato acqua per circa un anno ed infine hanno deciso di cambiare il progetto per non andare ulteriormente in profondità e dove ogni garage interrato ha pompe che lavorano 24 ore su 24 per cui a questo punto mi chiedo per costruire un palazzo di 60 metri con relativi garage interrati, quant’acqua andrà aspirata e buttata via (visto che è questa la normale fine che fà)? Rimarrà ancora acqua poi per coprire il fabbisogno degli albenganesi?
Per concludere dopo averla notiziata di questa buona nuova, la saluto e la invito a continuare a frequentare la nostra amata città, sempre speranzoso che le cose possano cambiare che anche il sindaco e quel che resta della giunta possa decidere di seguire l’esempio dell’ormai ex assessore Ravera.

Paolo P. ha detto..
il 10 Aprile 2007 alle 22:16

Desolato, ma io non so veramente da che dovrei difendermi. L’unico attacco che ho portato è quello agli automobilisti, che credono che fare un passo in più a piedi possa essere limitativo della propria virilità.
Io in presenza di problemi, propongo soluzioni, non inutili critiche distruttive. Addirittura qualcuno parte dalla viabilità che “non funziona” per arrivare assurdamente alla pulizia carente, ai nord-africani. Se questa è logica, allora calo le braghe e me ne torno nel mio angolo. Non sono abituato a litigare con chi non arriva al mio livello.
Non vanno bene le possibili soluzioni che propongo? Cosa pensate che me ne importi? Se ce ne sono migliori, ben vengano! Peccato che qui ho sentito sempre e solo dire che le cose non vanno bene. nessuno che dica “Se si facesse così, sarebbe forse un miglioramento”.
I miei complimenti.

Pagliotz.

PS: “Lei mi da dell’incoerente? Forse non ha letto attentamente quanto ho scritto … ho iniziato parlando di viabilità, di parcheggi passando poi alla situazione pulizia della città e andando a finire per parlare di Nord Africani”. Ah, beh. Se è coerenza questa, allora evidentemente si tratta di un concetto particolarmente soggettivo.

Luca ha detto..
il 10 Aprile 2007 alle 23:29

Non mi pare incoerente l’intervento del nostro gradito ospite in quanto è partito dal caso specifico per poi arrivare a fare una valutazione generale di quello che è la situazione di albenga, la trovo una cosa corretta, altrimenti dovrebbe trovarsi a scrivere praticamnte le stesse cose su almeno 10 articoli diversi.
Per il resto qui ho sentito diversi fare proposte o perlomeno chiedere a chi ha delle responsabilità di prendersele, vede, se l’assessore in questione avesse una volta costatato l’insuccesso prevedibile (visto che era già stato proposto dal suo predecessore, di altra coalizione, e poi lasciato perdere) fosse tornato alla vecchia soluzione nessuno avrebbe potuto muovere critiche nei suoi confronti e lo stesso possiamo dirlo per la raccolta porta a porta, che ormai ha dimostrato la sua infattibilità (motivo dei continui rinvii della partenza nel centro cittadino, da parte di questa giunta), forse sarebbe meglio una raccolta differenziata efficiente (sensibilizzando il cittadino) ma sempre nei luoghi di raccolta comune che impiegherebbero meno personale, più risparmio e soprattutto meno disagi per il cittadino. Pertanto non se la prenda solo con gli automobilisti, che in effetti sono un pò poltroni, che poi possono essere il motivo della mancanza di parcheggio e non del rallentamento costante che ha avuto la città, ma anche con chi ha voluto fare la rivoluzione senza averne le basi e poi non è stato in grado di portare avanti (o indietro) le cose per arrivare a una soluzione decente.

piemonte ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 08:50

buongiorno, anche io sono un non residente e da moltissimi anni frequanto la vostra città; sarò stato fortunato ma una volta si facevano molte più code. l’amico lombardo mi parlava di 15 minuti in via genova? qualche tempo fa, quando c’erano i semafori, si passavano delle mezzore in coda; arrivando da viale martiri per immettersi in via genova, vi sieti dimenticati quante ore passavate in fila? onestamente non vedo tutto questo peggioramento. sono d’accordo con paolo sul fatto che si dovrebbero utilizzare un pò di più le gambe. il problema dei parcheggi non è solo di albenga ma di tutto il mondo, visto l’aumentare dei mezzi in circolazione. è vero adesso gli extracomunitari sono veramente troppi ma non credo che sia colpa del sindaco, io la darei più agli albenganesi (agricoltori che li sfruttano prendendo anche i sussidi di disoccupazione, appartamenti fatiscienti affittati a peso d’oro dove in una camera vivono 5/6 persone). ultima cosa, non ricordo, negli ultimi anni, di aver visto il verde pubblico di albenga gestito meglio. grazie per l’attenzione e buona settimana

Visitatore Lombardo 3 ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 09:47

Caro “collega” non residente, sempre se è veramente un “”collega non residente””, non voglio polemizzare, ma a buon intenditore poche parole. Mi immaginavo già la possibilità di discussioni, anche animate, visto che già in passato ho partecipato a forum e discussioni su problematiche della mia provincia, e tutte hanno una cosa in comune……… la perdità della lucidità e del discorso iniziale. Io così come ha già scritto il signor Luca ho detto la mia parlando di come ho trovato Albenga in fatto di traffico, passando poi per altre cose ma sempre inerenti alla città. Io non conosco gli amministratori non conosco l’ex assessore alla viabilità ho fatto una riflessione su quanto ho visto. Ci tengo a precisarlo ulteriormente. Noto però dai giornali che alcuni fatti danno, aimè, ragione alle mie perplessità. Mi faebbe piacere se il signor Paolo P. potesse dare delle concrete soluzioni ai problemi che ha sollevato inizialmente, non cose dette cosi ma soluzioni relamente fattibili e concrete, solo così lei potrà dare un contributo alla SUA città. Se poi sarà il caso darò anche io qualche contributo. E si ricordi, non sono persona che si tira indietro allo scambio di opinioni, ovviamente se hanno un senso logico. Salve

piemonte ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 12:50

scusi visitatore lombardo ma perchè i dubbi su quello che dico e quello che vedo? io sono lucidissimo e ho raccontato le mie impressioni. la sue sono più giuste delle mie???

guido lugani ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 12:51

La città di Albenga non ha mai avuto problemi di parcheggi….ma con questa amministrazione la situazione è precipitata ed iniziamo ad assomigliare ad ALASSIO.

le dimissioni di Ravera oltre ad essere dovute, dato i disastri ottenuti con il “porta a porta” nelle frazioni si aspettavano causa la sua continua mancanza nei consigli comunali (6 di fila).

la città in due anni di amminisrazione Vazio-Tabbò ha subito solo grandi problemi e piccolissimi vantaggi, girando tra i turisti durante le feste di Pasqua si potevano sentire opinioni esterne ma molto chiare. “Albenga è più incasinata come viabilità e le attrazioni e manifestazioni sono sempre le stesse”

cordiali saluti

Ingauno ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 13:00

Purtroppo oggi la gente ha perso la sana abitudine a fare due passi, sempre in macchina vorremmo trovare parcheggio ad una distanza massima di dieci metri dalla nostra destinazione… In una città piccola come Albenga l’ortofrutticola non è affatto distante dal centro, anzi! Poi ci sono zone di parcheggio sul lungocenta, in piazza Berlinguer, in via otto marzo e quando non è occupata da eventi in piazza Corridoni.
In città come Imperia o Savona il problema del parcheggio è reale, ma ad Albenga il problema praticamente non esiste! Per ciò che concerne i parcheggi a pagamento bisogna ringraziare la precedente amministrazione, che con un suo esponente ha dato priorità ai parcheggi a pagamento a scapito del rifacimento della pavimentazione nel centro storico, per poi andare, una volta ottenuto ciò che voleva, come beffa finale, a raccogliere firme contro il Sindaco da lui sostenuto, proprio sulla questione dei parcheggi a pagamento in zona Trincheri (W la serietà!).
La verità è che comunque i signori di città sono diventati troppo pantofolai e comunque caro Visitatore Lombardo, a Milano non mi pare ci sia una situazione di ordine pubblico esemplare e ci sono interi quartieri in mano alla criminalità. Altro che Milano da bere…
L’Italia è così, per migliorarla iniziamo con l’essere concreti.

giorgiobrunengo ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 13:26

buongiorno a tutti, leggo sempre questo forum e, devo dire, che spesso si scrivono cose vere e reali ma tante altre volte cose faziose ed irreali. non credo che i parcheggi, ad albenga, siano diminuiti casomai, direi che sono aumentate considerevolmente le autovetture in circolazione (se si costruisce tanto vuol dire che qualcuno compra e non credo che siano tutti podisti o ciclisti). per quanto riguarda la viabilità, sono d’accordo nel dire che è sicuramente incasinata ma, perlomeno, all’atto pratico, le code (via genova, viale martiri) sono sicuramente diminuite. in ultimo, chiedo al sig.lugani, lei mi parla di eventi e manifestazioni che sono sempre le stesse, sono d’accordo, ma almeno c’è qualcosa, prima proprio nulla (ad esclusione del decennale concerto di mussolini).
cordiali saluti.

bart ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 13:55

Gentile sig. Lugani,

continuo ad apprezzarla per la sua sincerità e per la sua indipendenza dalla sua parte politica, alla quale non lesina forti critiche, come nel caso dell’autostrada Albenga – Predosa.
Nel momento in cui dice, in senso negativo, che Albenga, sotto l’aspetto della viabilità, sta diventando come Alassio, ammette il fallimento dell’amministrazione comunale di centrodestra e del sindaco Melgrati che stanno amministrando Alassio da molti anni.
Nel momento in cui critica le manifestazioni di ALbenga, dà un pesante giudizio della passata amministrazione cittadina di centrodestra, in quanto la “triade di primavera” è l’evoluzione dell'”infiorata” e di “V.I.P.”, manifestazioni inventate quando Albenga era amministrata dal centrodestra. La struttura che cura le manifestazioni del Comune di Albenga è ancora organizzata grosso modo come venne modellata dalla giunta Zunino: le Sue critiche sono rivolte, quindi, ai passati assessori Delfino e Vannucci, l’alfiere dei fuochi d’artificio? O agli uffici come organizzati dalla giunta Zunino? La maggiore innovazione della giunta Tabò in questo settore, la società di palazzo Oddo, è ancora “in rodaggio”, quindi non penso proprio che le sue critiche possano già essere rivolte all’operato di questa giunta.
Le confido, quindi, la mia grande ammirazione per Lei, che non ha paura di esprimere opinioni forti contro le gerarchie del suo partito.
A questo proposito, volevo chiedere, se possibile, una sua esternazione sul futuro grattacielo di 60 metri nell’area dell’ospedale nel centro storico.
Con apprezzamento, la saluto cordialmente.

ciclista ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 14:58

La viabilità ad Albenga, mi scappa da ridere a vedere tutti questi commenti sul traffico…io giro solo in bicicletta, considerazioni positive: faccio movimento, parcheggio dove voglio(di solito davanti a dove devo entrare!)e non inquino SOPRATTUTTO. Sono stufa di sentire che ad Albenga ci sono pochi parcheggi, che c’è traffico, uscite da quelle scatolette di metallo, ci sono poche persone che hanno l’effettiva necessità di utilizzare la macchina, per gli altri…il buon Dio ci ha fornito ben due gambe con tanto di articolazioni che ci permettono di muoverci da soli.
Albenga è uno sputo, e in bicicletta in 5 minuti si è dovunque, qualsiasi sia il punto di partenza.
Potranno cambiare milioni di assessori, con tutti i colori politici dell’arcobaleno, potranno invertire all’infinito i sensi unici, che se ci si muove con una macchina a testa ci sarà sempre traffico.
Vorrei diventare sindaco solo per fare di albenga una grande isola pedonale, come già esistono, dove le macchine sono bandite…quindi vi va ancora bene che ci siano assessori che si accontentano di cambiare solo i sensi di marcia e si divertono a fare rotonde, ci fossi io muovereste il sedere, senza ruote nè motore, via tutte le macchine!!!
Usiamo la fortuna che abbiamo,una bella pianura e un tempo meraviglioso. Io lo sto già facendo!

guido lugani ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 15:47

X Bart

ammettere che albenga stia diventando come Alassio significa dire che: con l’aumento degli edifici e quindi degli abitanti albenganesi si ha avuto parallelamente una diminuzione dei parcheggi e un peggioramento dela vibilità. Gli alassini ci invidiavano solo una cosa la nostra viabilità ed i parcheggi adesso noi siamo come loro però senza attrazioni, locali, spiagge, alberghi ed eventi di un certo rilievo.

dice bene, bart, quando afferma che l’invenzione di Albenga in Fiore è del centro-destra….ma da allora questa amministrazione non ha fatto nulla di nuovo ha solo continuato a gestire questi eventi. E le annuncio sign. Bart che la società di Palazzo Oddo sarà in “rodaggio” ancora un per un pò di anni…..

Per quanto riguarda il grattacielo aspetto che il cons. Tonarelli esca sui gornali perchè così non fose……sarebbe ambiguo il motivo di tante lamentele su “una cementificazione da anni ’60”

Cordiali saluti

Dad ha detto..
il 11 Aprile 2007 alle 16:14

Secondo me la viabilità non è peggiorata. Certo che nei ponti e a Pasqua come ovunque in Liguria ci sarà sempre caos e difficoltà nei parcheggi. Toglierei anche io quelli a pagamento ma forse un pò di incentivo al non uso delle auto bisogna lasciarlo anche qui in provincia. Albenga sta crescendo. Le ultime due amministrazioni (entrambe) stanno facendo bene. O almeno ci stanno provando (ci hanno provato).Di sicuro hanno ammodernato molto. Bisognerebbe invece che si svegliassero gli ingauni che dormono ancora un pò troppo. Certo il numero di palazzi in costruzione è V E R G O G N O S O. E il centrodestra dovrà stare zitto su questo per decenni. Tornando al tema la viabilità forse è leggermente troppo aveniristica per gli standard del traffico ingauno solito ma la città è in crescita. Io addirittura tornerei al semaforo spento in piazza del popolo. La differenziata va a tutti i costi migliorata perchè è il futuro; il passo avanti è stato fatto. Va a merito dell’assessore. Chi lo vuole migliorare si accomodi. Chi pensa di raccogliere voti facili incentivando il disimpegno in questo campo è un…non lo dico.

CERCAarticoli