Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9320 del 03 Aprile 2007 delle ore 13:40

De Piccoli alla Bombardier: “parco rotabile per rilancio FS”

[thumb:2651:r:t=il Vice Ministro De Piccoli]Vado Ligure. Visita questa mattina del viceministro dei trasporti Cesare De Piccoli alla Bombardier Transportation di Vado Ligure, dopo una settimana difficile per la protesta dei sindacati sulla stabilizzazione di 87 dei 114 lavoratori precari dell’azienda vadese. “Sono venuto a visitare l’impianto della Bombardier di Vado Ligure, una delle aziende leader nella produzione di locomotori e del materiale rotabile. Il governo sta compiendo uno sforzo assieme a Tenitalia per il rinnovo del parco rotabile delle FS e la Bombardier è senz’altro uno dei principali interlocutori – ha dichiarato il viceministro -. Riguardo all’agitazione sindacale, ho ascoltato le ragioni dei lavoratori e credo che assieme all’azienda raggiungeranno un accordo nei prossimi giorni”. E il viceministro De Piccoli si è soffermato anche sulla realizzazione della piattaforma container di Vado Ligure: “avrò un incontro con il Presidente dell’Autorità portuale Canavese, nella legge finanziaria è già contenuto un decreto di finanziamento, ora bisogna concretizzarlo a livello operativo in relazione a quella che sarà la ripartizione delle risorse a disposizione del governo. C’e un accordo importante con un colosso dello shipping mondiale e da parte dell’Esecutivo c’è massimo interesse per portare a compimento il progetto”. Interpellato dai cronisti in merito al problema sicurezza alla luce dell’episodio di ieri sera quando un cavo che sorreggeva gli impianti di elettrificazione ha ceduto ed ha mandato in frantumi un vetro di un locomotore ferendo in maniera lieve un macchinista, così il viceministro De Piccoli: “Un episodio spiacevole che non toglie comunque il primato delle FS in Europa sulla sicurezza. Con Trenitalia il governo è in prima linea nel rilancio e nella ristrtturazione delle Ferrovie con un piano d’impresa che punta migliorare il trasporto ferroviario sia verso gli utenti che nei collegamenti con i porti. Abbiamo ereditato un debito di FS pari a un miliardo e 800 milioni di euro e la possibilità di un aumento dei biglietti servirà anche a migliorare il servizio dei treni”. E sul raddoppio ferroviario: “è un tema che abbiamo affrontato con il Ministro Di Pietro, ora siamo impegnati con l’alta velocità e dobbiamo fare i conti con le risorse a disposizione; anche sul Terzo Valico genovese posso affermare che è un’opera fondamentale e che è giusto farla, in relazione ad una programmazione delle priorità infrastrutturali che verranno decise dal governo nel suo insieme”.
[image:2650:c:s=1:t=De Piccoli e il Sindaco di Vado Ligure Giacobbe]
[image:2649:r:s=1:t=Ing. Roberto Tazzioli, amm. delegato Bombardier]

Soddisfatto della visita del viceministro De Piccoli l’ammnistratore delegato della Bombardier Ing. Roberto Tazzioli: “il viceministro ha potuto verificare di persona le nostre potenzialità e capacità produttive, sia per quello che riguarda i locomotori che per il materiale rotabile e ritengo abbia avuto un’impressione molto positiva della nostra azienda”. In merito alla vertenza con i sindacati: “c’è una discussione in corso con i sindacati, credo che si una vertenza superabile, abbiamo presentato una proposta con la stabilizzazione di una parte dei lavoratori. Nei prossimi giorni mi auguro arriveremo ad un’intesa positiva per entrambe le parti”. Per quello che riguarda gli obiettivi della Bombardier: “il nostro obiettivo è quello di rispettare i contratti di commessa per la produzione dei 150 locomotori per Trenitalia in due anni, aumenteremo la produzione giornaliera passando da sei a nove locomotive al giorno, anche per rispettare il contratto di commessa con gli spagnoli”. In corso da parte della Bombardier trattative per la nascita di nuovi accordi e sinergie con altri produttori per la costruzione di locomotori e carrozze del trasporto ferroviario.
[image:2652:c:s=1]


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli