Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9380 del 04 Aprile 2007 delle ore 17:35

Savona, parcheggio “stravagante”

[image:2673:c]

Prosegue la campagna “parcheggio selvaggio”, attivita’ lanciata e promossa da moltissimi privati. Tale campagna predeve premi per chi riuscira’ con una sola ed unica auto a creare i maggiori fastidi a: pedoni, disabili, carozzine con bimbi e altro. Ovviamente molti sono i concorrenti e si prevede una forte partecipazione. Questo concorrente pur dotato di una vettura piccola e poco ingombrante, mira, con il suo parcheggio, ad essere in pole position.

Roberto Nicolick
Consigliere Provinciale Savona

» Redazione

5 commenti a “Savona, parcheggio “stravagante””
alex ha detto..
il 5 Aprile 2007 alle 15:30

se il comune la finisse di ridurre i parcheggi, forse ci sarebbe meno disperazione… sono equamente solidale con i pedoni che trovano il marciapiede invaso che con gli automobilisti che trovano i parcheggi invasi da pessime idee…

roby ha detto..
il 12 Aprile 2007 alle 10:56

1) Come si può ben vedere la via ha due marciapiedi. Essendo via Sardi una via con gravi problemi di parcheggio si potrebbe fare cosi:
eliminare il marciapiede sinistro, fare parcheggi a lisca di pesce sicuramente si guadagnerebbero dei posti auto e si migliorebbe la viabilità, senza pregiudicare la sicurezza di alcuno anzi.
2) Parcheggi per invalidi: Savona ne ha una densità tale che mi sorgono dei dubbi circa le reali necessità
3) I pubblici non hanno bisogno di inventarseli i parcheggi visto che se li riservano e fanno prima vedi zona pedonale di Corso Italia.

corrado ha detto..
il 12 Aprile 2007 alle 12:21

Che ne dite invece di potenziamento dei trasporti pubblici (diciamo rifondazione) + piste ciclabili + parcheggi a pagamento per i non residenti in zona + pargeggi gratuiti per chi vive in zona? in questo modo si avrebbe meno inquinamento, meno traffico e meno parcheggi selvatici.. questa cosa si fa ad amsterdam per esempio, e’ un po’ piu’ grossa di savona e li’ funziona.. o magari funziona perche’ gli olandesi hanno una mentalita’ un po’ meno egoistica di quella savonese?

Gianni Rosa ha detto..
il 12 Aprile 2007 alle 19:30

vedi corrado i parcheggi o sono gratis o a pagamento. questo deve valere per tutti senza discriminare chi non è residente. la proposta cmqe è costruttiva, per quanto riguarda amsterdam non la metterei con piu o meno egoistica ma solo come questione di mentalità e civiltà.purtroppo i nostri politici ignorano l’olanda per paura, infatti se noti televisioni o altro non ne parlano mai. secondo mè non se ne parla perche il vaticano ha messo il veto, ma ogniuno è libero di pensare ciò che vuole. sicuramente se copiassimo qualche sistema da loro su come governare un paese non saremo in queste condizioni, con l’assurdo di ben 25 parlamentari (pregiudicati) ti saluto.
Gianni.

alex ha detto..
il 13 Aprile 2007 alle 10:18

Fare finta di non vedere i problemi è lo sport più praticato dai nostri amministratori, vedi causa la difficoltà di soluzione, vedi volontà oscure che sembrano trascinarsi da un’amministrazione all’altra. Savona è una città punitiva per chi vuole viverci, per chi deve venirci a lavorare, per chi la vuole promuovere. Chi la vede dall’esterno, l’impressione è che siamo terrorizzati dall’idea che qualcuno possa venirci. Facciamo scomparire centinaia di parcheggi spendendo quantità inimmaginabili di soldi, dando in cambio scuse che hanno spesso del patetico, giusto perché lo scopo è esercitare quelle “volontà oscure” di cui sopra. Sono convinto che con una sola settimana di lavoro all’insegna del buonsenso e senza spese eccessive, Savona potrebbe ricavare centinaia di parcheggi gratuiti che oltre a ridurre il traffico (nel centro la maggioranza del traffico è provocata da gente che cerca parcheggio: ci sarà certamente una percentuale di persone che potrebbero farne a meno, ma, purtroppo, qualcuno, come il sottoscritto, ci vive e del parcheggio ne ha davvero bisogno). Savona dovrebbe chiedersi quali siano strategie ed obbiettivi da raggiungere: le automobili esistono, le esigenze anche e non sono solo business da amministrazione alla canna del gas che pensa di ricavare soldi solo con dazi medievali. Il parcheggio a pagamento o l’eliminazione stessa dei parcheggi è possibile solo in presenza di alternative valide. Chi mi sa indicare un parcheggio gratuito di cintura allestito dal comune?
Servono soluzioni e non repressioni…
Alex

CERCAarticoli