Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9536 del 11 Aprile 2007 delle ore 08:16

Finale Ligure, Gloria Bardi: “Il Puc è un pasticcio”

[thumb:1801:r]Finale Ligure. “I tagli a Piaggio, Ghigliazza e sulle zone agricole, imposti dall’assessore regionale Ruggeri, che non è proprio un anti-cemento, dimostrano solo una cosa: il Puc di Finale è un pasticcio, fatto mettendo assieme una serie di ricatti e una serie di appetiti di grande, media e piccola entità“. La critica al vetriolo è quella di Gloria Bardi, consigliere di minoranza di “Un’Altra Finale”, che attacca il sindaco Flaminio Richeri e i tagli al nuovo Piano urbanistico presentati dallo stesso primo cittadino insieme al vicesindaco Giovanni Ferrari. “Sarebbe serio, ma forse troppo serio, fermarsi e fare il punto della situazione con tutti i dati aggiornati alla mano – osserva Gloria Bardi – Ma le amministrazioni devono far vedere che giungono al traguardo, all’approvazione del Puc, altrimenti perdono voti. Non importa se la cosa sia mal fatta e renderà problematico il futuro, l’importante è che tenga per due anni, e tra due anni si vota”. “Non crediamo si tratti solo di cubature, darsena non darsena, Aurelia non Aurelia – conclude – Non crediamo che si possa procedere a pizzichi e bocconi, senza mettere sul tavolo tutto quello che i finalesi sconteranno in termini di mobilità, sottoservizi, economia, spostamenti demografici, mercato immobiliare”. Critiche anche nei confronti degli albergatori, accusati di subire passivamente le decisioni sul Puc pur “essendo i primi ad essere danneggiati”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli