Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9547 del 11 Aprile 2007 delle ore 13:03

Savona, riallestimento collezione di Armi Antiche

[thumb:2703:r]Savona. Il riallestimento della collezione di Armi Antiche alla Pinacoteca Civica di Savona verrà riaperto venerdì 13 aprile alle ore 16,30, alla presenza di Federico Berruti, Sindaco di Savona, Ferdinando Molteni, Assessore alla Cultura del Comune di Savona, Massimiliano Caldera, Vicedirettore dell’Armeria Reale di Torino, Dario Amoretti, esperto in armi antiche. Conservata da tempo nei depositi di Palazzo Pozzobonello, la raccolta è stata sapientemente ripristinata e accuratamente catalogata a opera di Dario Amoretti, esperto in materia di armi antiche. Tra i numerosi fucili, pistole, sciabole, scimitarre e baionette, sono state selezionate significative armi antiche da fuoco, che sono state oggetto dell’intervento più consistente. Questi esemplari hanno recentemente trovato posto a Palazzo Gavotti e sono state esposte nel salone oggi adibito a sala conferenze e multimediale, intitolata alla Fondazione “A. De Mari”, fulcro in passato di importanti vicende storiche della nostra città. Anche queste armi, infatti, offrono una importante testimonianza della storia della Municipalità di Savona, dalla fine del Seicento fino alle guerre di Indipendenza, compreso il periodo della Prefettura napoleonica del Conte Chabrol a cui si riferisce lo stemma raffigurato nell’affresco nella volta della sala, risalente agli anni in cui il palazzo fu adibito a “burò” della Prefettura napoleonica. In questo ambiente suggestivo, già Sala Consiliare quando, a metà Ottocento, l’edificio è stato adibito a palazzo municipale, le armi rappresentano alcune importanti tipologie in uso dal Seicento fino alla metà dell’Ottocento, tutte relative a produzioni italiane ed europee, ad eccezione di un fucile arabo, cimelio delle guerre colonali, sottratto alle milizie nordafricane.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli