Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9590 del 12 aprile 2007 delle ore 16:09

Quiliano, approvato il Piano Esecutivo di Gestione

Quiliano. “L’amministrazione comunale ha predisposto gli strumenti attuativi per rendere operative le competenze e le responsabilità sia degli organi politici – amministrativi sia degli organi tecnici comunali”. Così scrive in una nota il sindaco di Quiliano, Nicola Isetta, che spiega: “Sulla base del bilancio di previsione annuale 2007 deliberato dal consiglio comunale, la giunta ha definito il piano esecutivo di gestione determinando gli obiettivi della gestione e affidando gli stessi, unitamente alle dotazioni finanziarie necessarie, ai responsabili dei servizi”. Il piano esecutivo di gestione rappresenta lo strumento che consente l’attuazione dei programmi approvati dall’organo consiliare in sede di bilancio. Il contenuto del piano esecutivo di gestione è riferito alla struttura organizzativa dell’ente nelle sue articolazioni, ognuna con il proprio responsabile. “Le attività programmate e gli obiettivi di gestione sono esplicitati in modo da consentire l’attivazione del potere di accertamento delle entrate e di impegno delle spese da parte dei responsabili dei servizi – prosegue Isetta – L’amministrazione comunale di Quiliano ha approvato il Piano Esecutivo di Gestione anche se per la fascia dei Comuni sotto i 15.000 abitanti non è un obbligo ma è facoltativo”. Il primo cittadino ha provveduto con decreti ad individuare i responsabili dei servizi ai quali attribuire il potere di assumere gli atti di gestione. Osserva Isetta: “Le schede di Peg, sia nella fase di impostazione che in quella di monitoraggio, consentono di adempiere a quanto richiesto dalla normativa e dal Regolamento Comunale poiché garantiscono la misurazione del livello di efficacia, efficienza ed economicità dell’attività finalizzata alla realizzazione degli obiettivi programmati , soprattutto attraverso il monitoraggio; rimangono in capo agli organi politici gli atti a contenuto politico – discrezionale (atti di discrezionalità amministrativa)”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli