Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9680 del 16 Aprile 2007 delle ore 07:00

Rapina alla Conad di Albenga: trentenne in manette

[thumb:2819:r]Borghetto S. Spirito. E’ stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di rapina aggravata, Gabriele Cassano, 30 anni, torinese, ritenuto l’autore, insieme ad un complice, della rapina al supermercato Conad di via Trieste ad Albenga messa segno l’altra sera: è stato individuato nei pressi di Borghetto Santo Spirito dai militari della stazione locale, in collaborazione con i colleghi del nucleo radiomobile, mentre era al volante di una Fiat Panda, la stessa, secondo gli investigatori, adoperata per la fuga dal negozio preso d’assalto. Erano circa le 20,30 di sabato quando due banditi a volto scoperto e armati di pistola sono entrati nel supermercato Conad ad Albenga, approfittando dell’orario prossimo alla chiusura, e si sono fatti consegnare dalla cassiera l’intero incasso della giornata. Una decina di minuti dopo i carabinieri hanno intercettato l’auto guidata da Gabriele Cassano. Nessuna traccia del complice. Alla vista delle divise, Cassano ha tentato la fuga con una manovra spericolata: ne è nato un inseguimento a tutta velocità, che si è concluso a Borghetto in via Parioli, dove alla fine le manette si sono strette intorno ai polsi del fuggitivo. Perquisito, il torinese è stato trovato in possesso di una pistola del tipo soft air, una fedele riproduzione della Beretta 92 calibro 9, nonché di alcuni degli indumenti che i due malviventi avevano utilizzato per compiere la rapina. Sono state trovate anche alcune banconote da 50 euro appartenenti al bottino che secondo una prima stima ammonterebbe ad almeno 15 mila euro. La Fiat Panda è poi risultata rubata a Recco alcuni giorni prima. Il trentenne torinese è stato trasferito nel carcere savonese Sant’Agostino, dove si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria. Proseguono intanto le indagini da parte degli uomini dell’Arma per risalire all’identità del secondo rapinatore.

[image:2820:c:s=1]

[image:2818:c:s=1l]


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli