Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9789 del 18 Aprile 2007 delle ore 16:22

Aids: in Liguria 2-3 sieropositivi ogni settimana

Regione. Tra il 2001 e il 2006 ci sono stati 120 nuovi casi di sieropositività all’anno in Liguria, vale a dire ogni settimana 2-3 liguri hanno scoperto di essere sieropositivi. Un dato che appare sottostimato, in quanto molti soggetti non sanno ancora di essere contagiati, e che allarma le autorità, a cominciare dall’assessore regionale alla Salute, Claudio Montaldo: “Siamo allarmati anche perché tra i nuovi malati ci sono categorie che non si consideravano a rischio, in particolare donne eterosessuali di età matura”. I dati risultano dalle indagini dell’Unità operativa igiene del dipartimento scienze della salute dell’Università di Genova che insieme al rapporto Unaids delle Nazioni Unite e all’ Istituto Superiore di Sanità hanno elaborato quelli dei primi mesi del 2006, presentati oggi presso i locali al piano terra della Regione. Claudio Montaldo, Giancarlo Icardi, responsabile dell’unità operativa, e Marco Bussadori, del coordinamento ligure persone sieropositive hanno ricordato come una delle principali difese sia l’uso del preservativo nei rapporti sessuali. Secondo il rapporto la prevalenza dell’infezione da Hiv varia notevolmente fra le regioni italiane: i valori più alti si registrano a Milano e Roma (con 4,8 e 4,9 casi ogni 100 mila persone), seguite da Genova (con 4,1 su 100 mila) e Bologna (3,7 su 100 mila).


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli