Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 9961 del 23 Aprile 2007 delle ore 16:55

Altare, area ex Savam: progetto di recupero urbanistico

[thumb:2897:r]Altare. La ditta C&M, proprietaria di un lotto all’interno del compendio immobiliare ex Savam, ha presentato per un primo esame informale uno studio di fattibilità per il suo recupero e riqualificazione. L’area è costituita dalla vasta area compresa tra via XXV Aprile ed il tracciato ferroviario, in adiacenza al piazzale della stazione, occupata da capannoni e fabbricati ormai dismessi dove si svolgeva l’attività industriale (ex vetrerie), per una superficie complessiva di quasi 9.000 mq. Il progetto, redatto da Guido Caldi e dall’architetto Alberto Moras, prevede essenzialmente la riqualificazione degli immobili, mantenendo sostanzialmente immutate le attuali metrature e volumetrie, e consentendo in ogni caso la piena riqualificazione delle facciate, delle coperture, degli spazi esterni. In particolare si intende da una parte intervenire con una “ristrutturazione leggera” dei capannoni, sei corpi di fabbrica che costituiscono un ampio fronte sulla via XXV aprile, dall’altra recuperando le altre volumetrie presenti, arrivando ad una cubatura complessiva notevolmente inferiore a quella consentita dallo strumento urbanistico. Nel dettaglio il progetto si pone i seguenti obiettivi: a) trasformazione delle facciate con l’utilizzo di superfici vetrate atte a modificare sostanzialmente la connotazione dei fabbricati; b) rifacimento con bonifica delle attuali coperture; c) sostituzione del volume dell’esistente tettoia ubicata sul lato nord del complesso con fabbricato a tre piani aventi la identica superficie e destinato ad attività commerciali, servizi, uffici amministrativi; d) realizzazione di fabbricato residenziale nella zona dell’attuale rudere posto a levante del complesso; e) formazione di interrato all’interno degli ultimi capannoni lato Altare. Così come previsto dalla variante al P.R.G. verranno realizzate le opere di urbanizzazione che sono previste sul lato di levante e consistenti essenzialmente nella formazione della piazza, destinata a parcheggi ed a verde pubblico. Verrà inoltre realizzato un camminamento parallelo a Via XXV Aprile con la previsione della piantumazione di un filare di piante e, nel contempo, la demolizione della attuale recinzione lungo tutta la proprietà della C&M. Infine è prevista la formazione di un locale seminterrato, ricavato verso la zona ferroviaria, dotato di ampia illuminazione naturale, accesso da rampa ortogonale alla via principale, da cedersi al Comune di Altare quale scomputo dei previsti oneri di urbanizzazione, locale polivalente delle dimensioni di circa 1000 mq (20 x 50 m) da destinarsi eventualmente a sedi di associazioni sportive e ricreative, con i relativi impianti ed attrezzature, a locale di deposito per i mezzi comunali e non, a discrezione delle esigenze dell’amministrazione. “Si ritiene che l’intervento proposto dalla C&M sia innanzitutto conforme alle direttive della Variante al P.R.G. 1994, introducendo elementi di valorizzazione non soltanto del sub-ambito ma dell’intero comparto, comportando inoltre una sensibile riduzione della volumetria prevista, con notevole riduzione dell’impatto visivo–ambientale sull’intero territorio – fanno sapere dall’amministrazione comunale – Si vuole inoltre evidenziare la decisione della proprietà, proprio nel volere mantenere la stessa, di rinunciare a scelte magari portatrici di maggiori utili economici, ma che comprometterebbero in maniera negativa e irrevocabile sia l’ambito urbano esistente che lo sviluppo futuro dell’intera zona. È stata intrapresa quindi la scelta di riqualificare gli immobili esistenti con un intervento sostanziale di trasformazione estetica, privilegiando una tipologia di insediamenti commerciali, ricettivi e di piccoli o medi laboratori artigianali, nel mantenimento della memoria storica dei luoghi e nella restituzione alla città di un nuovo Corso, con spazi pubblici e dotazioni di verde e parcheggi”.

[image:2898:c:s=1]

[image:2897:c:s=1]


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli