Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 10050 del 25 Aprile 2007 delle ore 20:35

A segno Grabinski, Moronti, Concas e il Savona liquida l’Imperia

[thumb:2312:r]Savona. Imperia e Savona sono scese in campo allo stadio “Nino Ciccione” nel capoluogo ponentino per il match conclusivo del 32° turno, giocato davanti alle telecamere di RaiSportSat. Proprio per le esigenze televisive la partita ha avuto inizio alle 18:40.
Per entrambe le società nel pomeriggio erano arrivate buone notizie: il pareggio del Casale ha dato al Savona la tranquillità di mantenersi 2°, la sconfitta del Saluzzo ha fatto sì che l’Imperia giocasse senza la paura di ritrovarsi in zona playout.
Il Savona, con mister Riolfo costretto dal giudice sportivo a stare in tribuna, scende in campo privo degli squalificati Romani e Siciliano; all’Imperia mancano lo squalificato Garibbo e Iannolo, infortunato. I padroni di casa giocano in maglia a strisce verticali neroazzurre, calzoncini e calzettoni bianchi; il Savona in maglia a strisce verticali biancoblu, calzoncini e calzettoni blu. Si tratta del 4° confronto stagionale tra le due compagini.
L’inizio del confronto è a ritmo ridotto. L’Imperia cerca di proporsi con lunghi lanci ma fatica ad arrivare alla conclusione, gli striscioni portano spesso pericoli dalla fascia sinistra, dove Fiore opera in velocità. Al 5° Blasetta esce al limite dell’area per fermare Moronti che prova a raggiungere il lancio di un compagno. Poco dopo Fiore viene atterrato al vertice destro dell’area, Pellegrini calcia alto la punizione. E’ il 15° quando Cuneo entra in area in velocità e mette in mezzo, sulla palla arriva Chiarlone che tocca in rete. Il pubblico di casa esulta ma Bergher non convalida: il numero 10 neroazzurro ha insaccato di mano.
16°: gran botta di Fiore dai 25 metri, Blasetta devia in angolo. Batte Pellegrini (che si incarica di tutti i calci da fermo dei biancoblu), Moronti colpisce di testa, un difensore locale ribadisce in corner. Sugli sviluppi ancora testa di Moronti, ancora fuori ma senza deviazioni. Dopo 22′ è Chiarlone a provare la conclusione, ma è centrale e Illiante blocca. Sul cambio di fronte grossa occasione per gli striscioni: Di Pietro lancia lungo per Moronti che da posizione ravvicinata conclude, Blasetta respinge.
L’Imperia si rifà vivo al 32° con Chiarlone che calcia in area una punizione tesa, Merzek, forse sorpreso dalla velocità del pallone, arriva a deviare il pallone a due passi dalla porta, ma colpisce con la spalla e la sfera esce. Entrambe le formazioni cercano di costruire azioni, l’Imperia appare determinato ma trova pochi spazi, il Savona dà sempre l’impressione di poter creare pericoli. Tuttavia la prima frazione termina a reti inviolate.
All’inizio della seconda frazione gli ospiti entrano in campo con Grabinski al posto di Fiore, mossa che si rivelerà decisiva. L’argentino forma il tandem di attacco con Moronti e viene spesso cercato dai compagni con lanci alti, Prunecchi arretra come esterno sinistro.
Entrambe le formazioni mettono in mostra una manovra lenta e faticano ad avvicinarsi alla porta avversaria. Ma al 13° c’è un lampo del Savona. Grabinski, al limite dell’area, controlla un lancio lungo, si gira bene e realizza. Al 15° Prunecchi entra in area indisturbato e conclude, Blasetta respinge a mani aperte. Sugli sviluppi del corner si accende una mischia in area, Barone colpisce di testa e Moronti da due passi mette alle spalle del portiere neroazzurro, con De Simeis che respinge in scivolata ma quando il pallone ha già varcato la linea di porta. E’ un uno-due micidiale a seguito del quale l’Imperia accusa il colpo, appare sfiduciato e concede tanti altri spazi al Savona.
Al 21° Pellegrini calcia direttamente verso la porta una punizione, Blasetta sventa il pericolo togliendo la palla da sotto l’incrocio. Poco dopo è Mazzei che prova direttamente con un calcio piazzato dalla distanza, fuori di poco alla sinistra di Illiante. Al 28° Concas tira da lontano, il portiere locale ribatte e la difesa imperiese respinge una seconda conclusione dei biancoblu. Poi lo stesso Concas effettua un cross pericoloso, ma nessuno ci arriva. Al 34° combinazione Concas, Vanoli, Moronti, il suo destro è respinto. Concas viene atterrato al limite del semicerchio dell’area, Pellegrini calcia alto.
Dopo lo sbandamento l’Imperia si ricompone e si ripropone più volte in avanti. Al 36° bel cross di Benassi, Brega tenta di ribadire in rete, Illiante respinge, sulla palla arriva Cuneo che non riesce a trovare la porta. Al 42° Brega conclude debolmente, il portiere savonese para a terra. 2′ dopo Mazzei, spalle alla porta, controlla, si gira e prova la botta, palla fuori di poco.
Al 46° arriva la terza segnatura, punizione forse eccessiva per l’Imperia. Concas, servito bene in area, controlla e salta Di Placido, conclude e mette il pallone rasoterra nell’angolo destro, dove Blasetta non può arrivare.
Il tabellino:
Imperia – Savona 0 – 3 (p.t. 0 – 0)
Imperia: Blasetta, Vago (capitano), Panizzi, Garzelli (14° s.t. Mazzei), Milianti, Di Placido, Benassi, Merzek, Cuneo, Chiarlone, De Simeis (32° s.t. Brega). Allenatore: Gianluca Enselmi.
Savona: Illiante, Vanoli, Orefice, Pellegrini, Giuntoli, Barone (capitano), Concas, Di Pietro, Prunecchi (45° s.t. Pandolfino), Fiore (1° s.t. Grabinski), Moronti. Allenatore: Roberto Canepa.
Arbitro: Matteo Bergher (Rovigo). Assistenti: Giovanni Battista Disposti (Chiavari) e Andrea Crispo (Genova).
Reti: s.t. 13° Grabinski (S), 16° Moronti (S), 46° Concas (S).
Ammonizioni: p.t. 16° Chiarlone (I) per fallo di mano, 35° Di Pietro (S) per fallo su Merzek a centrocampo, s.t. 5° Garzelli (I) per proteste, 19° Cuneo (I) per simulazione, 39° Panizzi (I) per una dura entrata su Grabinski.
Calci d’angolo: Imperia 7, Savona 5.
Recupero: 1′, 2′.
La classifica aggiornata dopo 32 turni:
1. Canavese 70
2. Savona 63
3. Casale 58
4. Orbassano 49
5. Voghera 47
5. Giaveno 47
5. Alessandria 47
8. Pro Belvedere Vercelli 44
9. Borgomanero 43
10. Lavagnese 42
11. Rivarolese 38
12. Imperia 34
13. Saluzzo 32
14. Canelli 29
14. Sestri Levante 29
16. Vado 28
17. Casteggiobroni 26
17. Castellettese 26


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli