Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 10109 del 27 Aprile 2007 delle ore 12:29

Albenga, all’ospedale con la pistola: ausiliario bloccato dai carabinieri

[thumb:2016:r]Albenga. Attimi di tensione questa mattina all’ospedale “S. Maria di Misericordia” di Albenga. Salvatore Mesiano, 48 anni, dipendente del nosocomio ingauno come ausiliario del Laboratorio di Analisi, in preda ad un vero e proprio raptus, è andato in escandescenza: ha prima minacciato i propri genitori nella loro abitazione, in viale Italia, poi con una pistola si è diretto al posto di lavoro con la sua auto. I genitori hanno allertato i carabinieri, che lo hanno inseguito ma l’uomo è riuscito ad arrivare in ospedale: in preda al panico si è quindi nascosto nel bagno. A questo punto sono intervenuti il Direttore sanitario dell’ospedale di Albenga dott. Vncenzo Furfaro e il Responsabile del Laboratorio di Analisi dott. Tavani, i quali, assieme ai carabinieri, hanno cercato di calmare l’uomo e di farlo desistere da qualsiasi gesto: l’uomo si è poi lasciato bloccare e arrestare dai carabinieri di Albenga. Secondo quanto appreso, Salvatore Mesiano, soffriva da tempo di crisi depressive e stando alle testimonianze raccolte non avrebbe creato particolare panico tra i passanti e le persone all’interno dell’ospedale, che non si sono rese conto subito di quanto stava accadendo. Salvatore Mesiano ha sempre tenuto la sua pistola nascosta in tasca.


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli