Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 10078 del 27 aprile 2007 delle ore 07:49

La Regione Liguria in visita ai campi di sterminio con 35 studenti

Il 2 maggio partirà la delegazione del Consiglio regionale che accompagna una rappresentanza di 35 studenti liguri nei luoghi divenuti tristemente il simbolo della persecuzione razziale attuata dai nazisti fra gli anni Trenta e la fine della Seconda Guerra Mondiale. Il viaggio, che si concluderà il 7, prevede una serie di tappe fra cui Dachau, dove si trova il primo campo di sterminio aperto in Germania; il castello di Hartheim, in Austria, divenuto tristemente famoso per i terribili esperimenti eseguiti su portatori di handicap e malati di mente; e Mauthausen, il campo austriaco dove furono rinchiusi e uccisi nelle camere a gas molti italiani, soprattutto oppositori politici del regime fascista. Fanno parte della delegazione il presidente dell’Assemblea legislativa della Liguria, Giacomo Ronzitti, il segretario dell’ Ufficio di presidenza Franco Rocca, il presidente dell’ Associazione nazionale ex deportati nei campi di sterminio nazisti, Gilberto Salmoni, il rappresentante della Comunità ebraica di Genova, Miriam Kraus, il presidente dell’Istituto storico della Resistenza ed età contemporanea, Raimondo Ricci, che fu internato nel campo di Mauthausen, e rappresentanti del Comune di Genova e della Provincia di Genova. “Occorre non smarrire mai il senso della memoria e la lezione della storia – ha detto Ronzitti-. Dobbiamo avere sempre la consapevolezza che nel tempo presente vivono in modo inscindibile le scelte del passato e quelle del futuro”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli