Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 10098 del 27 Aprile 2007 delle ore 09:24

Solidarietà della Lega per Gambaretto

Savona. Il Movimento Giovani Padani della Lega Nord esprime solidarietà a Edoardo Gambaretto, il giovane militante forzista di Albisola Superiore che è stato preso a calci, pugni e sputi da due giovani albanesi e da un marocchino, tutti regolari sul territorio nazionale. L’aggressione si è consumata ieri intorno alle 13,15 all’uscita del liceo scientifico statale “O. Grassi” di piazzale Brennero a Savona: un’aggressione che ha una matrice politica in riferimento alla nuova legge sull’immigrazione e allo scambio di vedute tra lo stesso Gambaretto e i suoi aggressori extracomunitari. “Siamo vicini a lui ed alla sua famiglia, ancora di più dopo aver saputo che il tutto è nato per aver appeso un manifesto nella bacheca della Lega Nord di Albisola Superiore – si legge in una nota del Coordinatore del Movimento Giovani Padani Danilo Formica -. Ancora una volta si è dimostrato come l’integrazione e la tolleranza di alcuni gruppi etnici qui in Italia sia difficoltosa e lontana dal raggiungere standard minimi di civiltà. Edoardo si è dimostrato coraggioso nel battersi per le sue idee indipendentemente dall’essere giuste o sbagliate. E’ dovere morale di tutti difendere la libertà di espressione nel nostro paese, requisito vitale della nostra democrazia. In questo caso non è stato solo aggredito un ragazzo di 15 anni ma gli è stato impedito di esprimersi, di comunicare, di potere pensare. Questi episodi sono gravi e sono sintomo di una società sofferente in crisi di valori. Mi auguro – prosegue la nota – che presto Edoardo possa continuare ad aiutarci nelle nostre battaglie con più forza ed entusiasmo di prima e che, chi ha commesso questi gesti di violenza, possa meditare e pagare per i gesti compiuti. Sarebbe una vergogna se non venissero puniti, ancora di più se si pensa che sono stati gesti di violenza premeditati. Infine vorrei sottolineare come il problema dell’immigrazione sia un problema serio e che l’attuale legge regionale sull’immigrazione provvederà a complicare. Infatti la Liguria diventerà un “oasi” per tutti gli extra comunitari (diritto di voto amministrativo, sanità gratis, sportelli personali all’interno degli ospedali, rimpatri salme a spese dei liguri); questo non farà altro che aumentare il numero di immigrati presenti sul nostro territorio senza chiedersi se e come si sono integrati quelli che già vi abitano”.


» Redazione

29 commenti a “Solidarietà della Lega per Gambaretto”
Andrea Piaggio ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 12:03

E’ chairo che se esiste chi contesta alla base qualsiasi inziativa volta a regolamentare l’immigrazione, bollandola come razzista e persecutoria, si rischia che qualcun altro si senta in dovere di farsi giustizia contro i “razzisti” e i “persecutori”.

Massima solidarietà al ragazzo pestato da quei 3 sbandati ignoranti delle minime regole di comportamento che sono alla base di qualsiasi società civile.

GIANNA ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 12:20

Pensavamo di essere fuori pericolo (distanti dai ghetti delle grandi città) .
Ora sono solo (si fa per dire!) il 7% della popolazione, non oso pensare quando saranno di più………il mio pensiero va a Kossovo!
Noi anziani non avremo il tempo di vedere (fortunatamente) le nuove Beirut in Europa, mi dispiace per i nostri nipoti ma tutto sarà grazie alle sinistre che per recuperare un po di voti si comportano in un modo irresponsabile.
Gianna

Enea ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 12:27

Non ho ancora sentito di eventuali comunicazioni di solidarietà da parte dei membri di rifondazione comunista di Savona al ragazzo aggredito, forse si esprimeranno a favore degli aggressori o preferiranno ignorare ipocritamente l’accaduto nell’attesa che passi la tempesta?…

Danilo Formica ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 12:35

x Gianna: ha perfettamente ragione e concordo con lei. E’ impensabile che per un pugno di voti le sinistre si stiano svendendo il paese ed il nostro futuro. A pochi km da noi abbiamo un esempio di come l’integrazione tra popoli sia possibile ma estremamente pericolosa; basta vedere in Francia cosa è successo circa un anno fa tempo fa con la rivolta delle balieu o cosa sia successo poche settimane fa in via Paolo Sarpi a Milano. Sono tutti sintomi di una malattia sociale che, se non curata in tempo, può sfociare in qualcosa di molto più grave. Questo governo e questa regione stanno facendo di tutto per aumentare a dismisura i diritti agli extra comunitari senza neanche fare distinzioni tra clandestini e non. In questo modo si imbocca un vicolo cieco dal quale sarà difficile poi tornare indietro.

Gianmaria da Piacenza ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 13:12

Solidarietà dai Giovani Padani di Piacenza. Mai mollare.

Bruno Pirastu ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 13:14

Savona e i Savonesi hanno dimenticato Piazza Mameli presidiata con tanto di cellulari della Polizia , le palpate sui Bus da Legino , le risse , gli scippi e altro che c’erano quando abbiamo ospitato a Legino i 400 Albanesi ? Ma è anche un po colpa nostra che abbiamo perso l’identità correndo dietro a modelli e scenari che non sono nostri. Non vorrei suscitare un vespaio ma siamo sicuri di avere una identità e non solo Savonese o siamo della ” brava gente ” alla quale tutto e tutti vanno bene ? A Milano e non è una batttuta adesso si chiama Porta Di Cinese Ma .. spesso chi se la sente di riprendere un grupetto di EC che alla faccia delle regole fanno la carica di birra e altro al Supermecato e poi , non potendola portare a casa , la consumano in giro dove capita ? Ti danno del razzista e ancor peggio che non sei un bravo Cristiano !

Dria ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 13:34

Finchè nessuno si ribella perchè sta gente dovrebbe smettere di comportarsi così?
La sinistra sta mobilitando albanesi e marocchini per rinfoltire le sue squadracce!
LIGURIA LIBERA!

Cippiripikkio ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 13:50

Segnalo che anche ad Albenga si è continuamente esposti ad episodi simili, fino a pochi anni fà era pieno di stranieri ubriachi e che spacciavano in Piazza del Popolo, ora la situazione si è risolta… infatti i suddetti stranieri integrati si sono spostati dal centro a Viale Pontelungo, dove la gente quando viene sera ha paura a passare per la presenza di elementi ubriachi che spesso diventano violenti con liti che sovente diventano risse o che molestano i passanti.
E’ questa l’Italia che vogliamo? E’ questa l’integrazione?
Quando saremo costretti a non uscire più di casa?

Danilo Formica ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 14:10

purtroppo i fatti accaduti a Savona non sono casi isolati, li ritroviamo ad Albenga come in altre realtà. Questo dimostra come sia un problema urgente da risolvere per il quieto vivere all’interno delle nostre città. Una volta questi casi erano isolati alle periferie delle grandi metropoli (Milano, Torino, Roma) oggi è evidente come anche le province soffrano di queste problematiche. Quanto dovremo ancora aspettare prima di vedere un azione concreta da parte di chi governa? Forse è già troppo tardi..

Silvio L. ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 16:59

Come mai gli altri i partiti non hanno detto nulla? Il Sindaco? Il preside dell’Istituto? Imquietante questo assordante silenzio. Meno male che ci sono i Giovani Padani e Danilo.. continuate così! E speriamo che qualcuno qui a Savona si svegli..

silvio ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 18:52

Se a un ricco rubano l’automibile o gli svaligiano la casa , magari si arrabbierà un po, poi la sua vita non cambia di molto, se invece svaligiano la casa a un povero pensionato al minimo distruggono la sua vita.
Purtroppo questo flusso indiscriminato di disperati non può che portare problemi specialmente alle classi meno abbienti.
Prima ,con la scusa che le carceri erano piene hanno liberato i delinquenti , ora con la scusa che vi sono troppi clandestini li regolarizzano “tout court”
Speriamo che i cittadini comprendano quali sono i partiti che si preoccupano dei loro giusti diritti di sopravivenza e diano una lezione a quei partiti che per mantenere il potere stanno portando il paese alla rovina.
Silvio

pollakis ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 21:09

Solidarietà al ragazzo picchiato. Però queste parole di odio alimentano solo altro odio. Ricordatevi che tanto gente violenta ce ne sarà sempre sia tra i neri sia tra i bianchi.

Daniele Pucarelli ha detto..
il 27 Aprile 2007 alle 21:14

Esprimo tutta la mia solidarietà al ragazzo così villanamente aggredito: in una democrazia come la nostra è un diritto sacrosanto l’espressione e la divulgazione delle proprie idee politiche, anche attraverso l’affissione di manifesti.

Ritengo tuttavia che non si debba procedere, come capita spesso, ad una strumentalizzazione politica del fatto: i tre ragazzi hanno agito con questo atto di violenza gratuita per pura (ed assolutamente ingiustificabile) vendetta personale e non di certo perchè tesserati a partiti del centro sinistra o perchè sostenitori di qualche movimento.
Dunque chiedo che non si utilizzi questo fatto di cronaca come espediente per l’ennesimo attacco gratuito alle forze politiche di centrosinistra!!!
E che non si colpisca come al solito tutta la categoria degli extracomunitari a causa dell’ignoranza e della violenza di alcuni immigrati che si comportano così villanamente: ci sono anche centinaia di migliaia di famiglie di onesti lavoratori e di persone corrette tra gli stranieri immigrati in Italia!

Daniele Pucarelli
Consigliere III Circoscrizione – A Sinistra per Savona
http://www.danielepucarelli.blogspot.com

Danilo Formica ha detto..
il 28 Aprile 2007 alle 08:47

Nessuno ha detto che non vi sono extracomunitari onesti che lavorano nel nostro paese ed in particolare qui in Padania. Non bisogna avere però le fette di prosciutto sopra gli occhi come qualche “sinistro” ha da troppo tempo: le banlieu in francia non insegnano niente? Paolo Sarpi a Milano, ancora ieri con una sparataria in pieno centro? Due stupri a Milano in un giorno sempre ad opera di extra com? 3 immigrati che picchiano uno studente 15enne fuori da scuola? E potrei continuare per ore.

Qui si tratta di garantire chi vuole venire nel nostro paese per lavorare onestamente da chi viene appositamente per delinquere! E questo lo si può fare solo se mettiamo delle barriere (virtuali naturalmente) e selezioniamo gli immigrati che fanno richiesta di entrata. Invece con le nuove norme della Amato Ferrero l’immigrato potrà entrare con l’AUTOCERTIFICAZIONE dove attesterà che entra nel nostro territorio per cercare un lavoro.. vi rendete conto?? Questo oltre non garantire l’immigrato onesto, farà si che questo paese diventerà una meta sicura per tutti i delinquenti. Inoltre ci dimentichiamo che qualche mese fa la sinistra ha liberato centinaia di detenuti (immigrati e non) che ora sono a delinquere per le nostre strade?? Vergogna!

Ed approposito di immigrati.. voi “sinistri” che dovreste tutelarli… perchè ieri un immigrato per il rinnovo del permesso di soggiorno annuale faceva richiesta alla Prefettura gratuitamente, mentre oggi deve rivolgersi alle Poste Italiane e pagare 60 euro? Mi viene il sospetto che qualcuno stia sfruttando il tema dell’immigrazione, oltre che a scopi di consenso elettorale, anche di businnes personale.

E come valutate la nuova legge regionale sull’immigrazione; perchè un immigrato deve avere la sanità gratis ed un ligure no? perchè i liguri devono pagare le spese di rimpatrio salme nel paese di origine mentre noi quando muoriamo abbiamo centinaia di euro di spese che nessuno ci rimborsa? Questo non è razzismo verso noi Liguri??

Infine, se questa nuova sinistra è così “democratica” perchè nessun amministratore, Sindaco ed Assessori in testa, non hanno condannato tale episodio. Certo, è già tanto che non si siano schierati a favore dei tre immigrati…

http://www.mgpsavona.blogspot.com

silvio ha detto..
il 28 Aprile 2007 alle 11:32

Caro Pucarelli
Per evitare il disastro sociale e la libanizzazione delle società del benessere occorre innanzi tutto il rispetto delle leggi da parte di tutti cittadini italiani e non.
Di fatto la tolleranza della sinistra verso chi non rispetta le leggi (vedi l’ultimo caso dei 1500 clandestini “regolarizzati”)e il voler abolire i centri di accoglienza , e il voler aprire le porte a tutti non può che portare al disastro. (cosa mangia chi non ha lavoro?)
Il fatto che a fronte el 7% di immigrati nelle carceri vi siano quasi il 50% di extracomunitari conferma le nostre tesi.
Capisco che sui disperati voi ci campiate, ma perlomeno abbiate un pensiero (di sinistra) per quei proletari italiani che hanno lavorato una vita e hanno fatto il loro dovere e ora si trovano i quartieri invasi e devono vivere prigionieri in casa loro e devono pagare pure il ticket per dare assistenza gratis a chi non ha mai contribuito al progresso del paese e magari viene in Italia per delinquere.
Silvio Rossi

Daniele Pucarelli ha detto..
il 28 Aprile 2007 alle 13:33

Cari Sig.ri Formica e Rossi,
la legge Amato Ferrero non si discosterà di molto dalla legge Bossi Fini.
Tale legge infatti manterrà delle quote di immigrati regolarizzabili per anno ma le renderà però più flessibili alle esigenze del mercato del lavoro, e creerà delle liste di collocamento all’estero dove gli stranieri potranno iscriversi in base a quello che sanno fare. Dunque lo scopo sarà quello di favorire l’ingresso di immigrati regolari e che abbiano come unico obiettivo del loro trasferimento in Italia quello di LAVORARE. Ricordo infine che nei 5 anni di governo Berlusconi sono comunque entrate centinaia di migliaia di immigrati e di certo non tutti erano regolari e dediti al lavoro. Dunque perchè ritenere le forze di centrosinistra come le uniche responsabili degli ingressi di clandestini in Italia?
Vi prego quindi di non continuare a demonizzare la sinistra come soggetto portatore di violenza e disordine sociale: si sta solo cercando di approvare una legge che non penalizzi gli immigrati onesti e che non metta in pericolo la sicurezza dei cittadini italiani, ormai seriamente preoccupati da questi diffusi episodi di violenza, consentendo l’accesso di altri delinquenti. Gli immigrati autori di atti di violenza infatti, così comportandosi, non fanno altro che “infangare” la reputazione di tutti i loro connazionali che, a differenza loro, sono onesti lavoratori.
Cordiali saluti.

Daniele Pucarelli

Danilo Formica ha detto..
il 28 Aprile 2007 alle 15:35

La ringrazio per la risposta ma lei è molto bravo a sviare alle domande; la mia puntualizzazione era più che altro sull’attuale legge regionale, vera fonte di previlegi per clandestini e non !! Perchè un ligure paga il ticket e l’extra comunitario no? lo trova giusto? Secondo.. con il governo Berlusconi mai ci saremmo sognati di fare uscire i delinquenti dalle carceri perchè erano troppo piene.. (Castelli suggerì di fare scontare la detenzione per gli extra comunitari nei loro paesi di origine) sono queste le risposte della sinistra alle problematiche del nostro paese? Infine c’è molta diversità tra la Bossi Fini e la Amato Ferrero, ma la prima cosa da dire è che la Bossi Fini non è mai stata fatta rispettare. Quanti clandestini vengono portati nei cpt? Quanti invece gli viene dato solo un foglio di via e vengono lasciati in libertà?

Comunque il primo disastro di Ferrero è arrivato con il decreto flussi.. infatti ha ampliato enormemente il numero annuale di immigrati che potevano entrare per lavoro nel nostro territorio.. e.. ce ne era così tanto bisogno? Basti pensare che in provincia di Genova il numero che prevedeva il decreto flussi era maggiore del numero di immigrati che avevano fatto richiesta per entrare.

Certo dal prossimo anno non ci sarà più questo problema.. faranno a botte per entrare in Liguria visto che avranno case popolari a loro riservate (anche per clandestini), sanità gratis, uffici appositamente creati su misura per le loro necessità… e per entrare.. basterà un auto certificato!

pollakis ha detto..
il 28 Aprile 2007 alle 18:31

Non conosco la legge regionale ma non credo che l’immigrato venga esentato in quanto immigrato ma in quanto nullatenente o comunque avendo un reddito molto basso. Io stesso (che sono italiano) ne usufruisco. Sui cpt credo che il discorso sia lungo e complesso… sono già strapieni solo con gli immigrati che vengono “beccati” allo sbarco, figuriamoci se dovessero portare tutti coloro al quale danno il foglio di via! Certo nella teoria anche la bossi fini funzionerebbe ma è nella pratica che fa cilecca.

Daniele Pucarelli ha detto..
il 28 Aprile 2007 alle 20:30

Vedo che il dibattito è destinato a prolungarsi ma d’altra parte il confronto tra parti opposte è il sale della democrazia e quindi ben venga!
Procederò per punti.
Innanzitutto ricordo che la legge regionale in tema di immigrazione mira a garantire pari diritti a cittadini italiani ed a extracomunitari e non intende creare corsie preferenziali per questi ultimi. Citando, a titolo di esempio, il discorso dell’assegnazione delle case popolari si evince che il problema non si può risolvere con un’inutile guerra tra poveri (italiani vs stranieri) ma occorre agire alla radice, ossia costruire più alloggi ed assegnarli più rapidamente!!! Ma, come è noto, negli ultimi anni la tendenza di molte, anzi troppe giunte liguri è stata quella di privilegiare la costruzione di residenze di lusso trascurando quelle popolari… (e Savona ne è un esempio lampante…)
In merito all’indulto ricordo invece che l’approvazione di tale legge è avvenuta grazie ad una maggioranza trasversale, appoggiata dai voti dei deputati di Forza Italia ed Udc, e non è dunque responsabilità esclusiva del governo di centrosinistra.
Infine si citava il fatto che la legge Bossi-Fini non è stata fatta rispettare: beh era compito del governo precedente una volta approvata la legge garantirne l’applicazione, ma evidentemente così non è stato…

cobra ha detto..
il 28 Aprile 2007 alle 21:32

Parole, parole, parole, che cosa sei……..Vi ricordate Mina e Lupo mentre la cantavano? Bene mi sembra che sia giunto il momento di non parlare piu’ e tantomeno di cantare.
Occorre che Tutti si rispondano serenamente a poche domande:
Siete contenti di quello che prospetta il futuro con cio’ che si vede e si sente?
Le donne care alla Vostra Famiglia sono mai state molestate?
Nutrite buone prospettive per il futuro dei Vostri Cari, dei Vs. Figli,dei Vs. Nipoti?
La Vs. Famiglia, secondo Voi sta facendo passi in avanti?
Non è un gioco, rispondeteVi con sincerita’, forse avrete delle sorprese.

andrea bronda ha detto..
il 28 Aprile 2007 alle 22:22

Sig.Pucarelli mi senti a questo punto di intervenire anchio a questa discussione.Per prima cosa esprimo a nome mio e anche di tutto il Direttivo Provinciale di Savona della LEGA NORD,tutto il rammarico e la solidarietà ad Edoardo e alla sua famiglia per la BRUTALE AGGRESSIONE da parte di due ragazzi extracomunitari che mi spiace dirlo a differenza di quello che ha detto Lei sono tutto meno che balordi e sprovveduti ma direi che è stata un’aggressione premeditata.
Secondo be non è colpa certo nostra se la Sinistra viene sempre più attaccata su tali temi del resto è proprio il centrosinistra di Oggi che è diventato senza valori e semplicemente volto a utilizzare qualsiasi mezzo pur di restare al Potere,e utilizzare a proprio favore gli extracomunitari è uno dei tanti mezzi che il centrosinistra sta utilizzando per avere i suoi favori.
Vede io come altri non abbiamo paura di essere bollati come Razzisti perche mi dica lei chi è il razzista tra i due;quello che con civiltà e democrazia cerca di difendere il proprio territorio dove è nato,le proprie tradizioni e la propria coscenza cristiana o chi con prepotenza,pretese e minacce arriva qui da noi pretendendo di imporre le proprie leggi e il proprio credo?Sono d’accordo con Lei che ci sono tanti extracomunitari onesti e lavoratori io ne conosco e sono anche miei amici(mi spiace per lei e per la Sinistra ma Noi della LEGA NORD non siamo come ci vogliono far passare dei Razzisti e mangiatori di uomini),ma sono invece moltissimi quelli che invece sono clandestini e disonesti,e che si avantaggiano di tale situazione.E poi io vorrei che si smettesse di dire da parte del Centrosinistra che l’Italia ha bisogno di manodopera,non è vero,basterebbe regolarizzare e tutelare meglio i Nostri Giovani come del resto la Legge Biagi aveva fatto,e infatti purtroppo abbiamo visto che fine a fatto il povero Prof.Biagi morto tragicamente per mano di militanti di Sinistra.
Altra cosa le consiglierei a lei e a tutti di leggersi molto bene il testo della legge regionale approvata dalla Regione Liguria (centrosinistra) sull’accoglienza extracomunitari contro la quale Noi come LEGA NORD LIGURIA e tutti i cittadini di buon senso e per fortuna ce ne sono tanti,inizieremo in questi giorni fino a settembre una raccolta firme per abbrogarla in quanto è una LEGGE RAZZISTA NEI CONFRONTI DEI CITTADINI LIGURI,CONTEMPLA ANCHE CON PARI DIRITTI GLI EXTRACOMUNITARI CLANDESTINI,ed è sulla stessa riga chi sa come mai della Legge Amato portata avanti chi sa come mai dal Governo di Centrosinistra.E poi mi vorebbe dire che non bisogna usare ogni pretesto per attaccare la sinistra,ma questo deve essere per tutti Noi uno dei principi fondamentali di Vita,in qunto la Vecchia Sinistra per lo meno era più dignitosa e democratica di quella attuale che non fa altra pur di rimanere al poter che compiere atti irresponsabili e antidemocratici per comprare i voti degli extracomunitari,dei quali l’ITALIA E LA PADANIA sono saturi da moltissimi anni.La LEGA NORD come tanti Italiani è preoccupata per il futuro dei nostri figli e del Nostro Paese per tanto ci difenderemo con tutte le nostre forze ovviamente in maniera civile e democratica.Chi sa magari in uno dei nostri gazebi avrò il piacere e non lo dico con ironia di incontrarla
Viva la Libertà e la Democrazia
ANDREA BRONDA Segretario Prov.di Savona LEGA NORD
leganord.savona@libero.it

Danilo Formica ha detto..
il 29 Aprile 2007 alle 08:56

x il sig. Pucarelli:

1- posso darle ragione che i cpt sono pieni.. certo in Liguria non ne abbiamo neanche uno. Allora.. costruiamone altri invece di chiudere i pochi cha abbiamo! Il problema che molti personaggi della sinistra non riconosco la clandestinità come un reato penale, quale dovrebbe essere. Provi lei ad entrare per esempio in Ucraina senza dire da chi dorme, dove va, perchè è lì e quanti soldi ha in valigia. Se lei dichiara 0.. e che non ha un posto dove dormire stia sicuro che lei non esce neanche dall’areoporto. Perchè qui si? Tutti caritatevoli?

2- la legge regionale è discriminante verso i liguri (si costruiscono case del popolo solo per extra com: in quelle case i liguri non potranno fare richiesta.. etc.) ed è discriminante anche verso gli extra comunitari onesti che sono qui regolari visto che la legge non fa MAI distinzione tra immigrato regolare ed irregolare.

3- infine è facile scaricare la responsabilità di avere fatto uscire centinaia di delinquenti dalle carceri ma le vorrei ricordare che il provvedimento è stato presentato dal vostro Ministro Mastella, votato da tutta la sinistra, l’UDc, Forza Italia e tutti i senatori di Allenza Nazionale. L’unico partito che non aveva interessi a liberare centinaia di detenuti per fare qualche favore ad amici era la Lega Nord. Tra l’altro l’unico partito che aveva prospettato una soluzione concreta per ridurre l’affluenza dalle carceri.

A parole si è tutti bravi a difendere i cittadini, ma poi con i fatti pochi partiti si schierano dalla loro parte.

MGP Romagna ha detto..
il 29 Aprile 2007 alle 23:27

Solidarietà dai Giovani Padani della Romagna, fratello non mollare, noi siamo nel giusto e anche questo episodio, come la ragazza morta a roma, i 4 giovani investiti da uno zingaro ubriaco nelle marche, gli stupri di milano ecc….ecc….dimostra che non se ne può più di tutti questi immigrati, è ora di dire veramente basta, blocco delle frontiere per almeno 5 anni ed espulsione diretta di tutti i clandestini!

silvio ha detto..
il 30 Aprile 2007 alle 11:06

Egregio Sig. Pucarelli
Arrampicarsi agli specchi capisco che sia difficile:
1- Il Governo di centrodestra non ha concesso l’indulto a Previti,Vanna Marchi e a tutti i delinquenti que ora sono un pericolo per la gente onesta…IL GOVERNO DI SINISTRA SI. …..i se e i ma sono aria fritta!
2- La legge Bossi Fini regolarizza chi ha un lavoro e paga le tasse (l’istituzione degli uffici di collocamento all’estero è già prevista dalla legge attuale)
Forse lei non sa che le Leggi le fa

silvio ha detto..
il 30 Aprile 2007 alle 11:15

il parlamento e chi le fa rispettare è la magistratura.
Con la nuova legge (se passerà!) qualsiasi extracomunitario che voglia farsi ricoverare o operare gratis in Italia basta che acquisti un biglietto aereo e abbia in tasca 1000 euro …arriva (con autosponsor) va all’ospedale e si fa ricoverare.
Moltiplichiamo per migliaia o milioni voglio vedere chi paga!…..se paga Tronchetti Provera o se paga il povero proletario italiano che ha lavorato una vita!
Speriamo che i proletari capiscano chi fa veramente i loro interessi!
Silvio Rossi
(scusate per l’errore que al posto di che)

Danilo Formica ha detto..
il 1 Maggio 2007 alle 09:26

Complimenti Silvio! Analisi chiara e perfetta…!

Daniele Pucarelli ha detto..
il 1 Maggio 2007 alle 10:40

Egregio Sig. Rossi,
lei forse potrà pure elogiare la Lega Nord per non aver votato la legge sull’indulto ma la prego di non negare che l’indulto è stato voluto da entrambi gli schieramenti! Peggio ancora, Udc e Forza Italia garantirono il loro appoggio all’indulto in cambio dell’estensione di questo anche ai reati di corruzione e concussione per salvare il loro caro amico Previti! Se non è stato un ricatto questo! Certo, il centrosinistra ha avuto la colpa di aver insistito così tanto sull’indulto e di aver ceduto al ricatto, consentendo così al centrodestra di far approvare un’altra legge “ad personam” pure quando questo era ormai all’opposizione!
Riguardo poi la magistratura la colpa del cattivo funzionamento di questa è dovuta ad una grave mancanza di volontà politica nel migliorarla. Volontà politica che durante il governo Berlusconi ha mirato a privare la magistratura di uomini, mezzi e risorse anziché renderla efficiente, arrivando fino ad approvare la tanto criticata riforma Castelli, contestata da 8 magistrati su 10 (dati ufficiali dell’Associazione Nazionale Magistrati).

silvio ha detto..
il 3 Maggio 2007 alle 07:42

Sig. Pucarelli
Il problema della Giustizia è vecchio come il cucco e non certamente per colpe dell’ultimo Governo …un consiglio non beva al biberon quello che le dicono in sezione come facevo io 40 anni fa …si documenti sempre sui vari argomenti!
Le democrazie moderne ( e quindi anche la nostra) si basano sull’indipendenza fra i tre poteri (legislativo,esecutivo ,giudiziario) che devono essere veramente indipendenti uno dall’altro .quindi il potere giudiziario deve applicare le leggi del Parlamento “tout court” siano condivise o no.
Nel caso della Legge Bossi Fini non è stato fatto o fatto scarsamente.
Saluti
Silvio

Marta ha detto..
il 12 Maggio 2007 alle 21:29

Sono disgustata, e impaurita.
Credevo che qua non succedessero queste cose, invece proprio davanti alla mia scuola si è verificato un fatto deplorevole!!
Basta immigrati, basta privilegi a chi non li merita, basta!

Solidarietà al ragazzo picchiato e solidarietà alla Lega Nord, sempre la sola a voler davvero tutelare le persone, nel giusto.

CERCAarticoli