Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 10378 del 05 Maggio 2007 delle ore 18:08

La Latte Mu Carisa vince a Firenze e attende il Posillipo

[thumb:1434:r]Savona. La Latte Mu è riuscita ad avere la meglio sulla Florentia anche in gara 2, chiudendo così la serie dei quarti di finale in due sole partite. Ma non è stato facile dato che anche oggi i fiorentini sono stati in partita fino all’inizio del 4° tempo. Il Savona si è mantenuto per quasi tutto l’incontro in vantaggio di 1 o 2 reti e solo all’inizio della 4° frazione si è portato per la prima volta sul + 3, per poi andare anche a + 4, che è stato lo scarto finale.
I biancorossi hanno nuovamente potuto contare sul centroboa Matteo Aicardi, al rientro dopo un infortunio, e hanno disputato una partita attenta in difesa, tenendo sotto controllo le iniziative dei toscani. Nella prima metà della gara la Latte Mu ha avuto poche occasioni con l’uomo in più mentre ha tenuto bene sulle superiorità avversarie. Nel 3° tempo i savonesi hanno provato ad accelerare per l’allungo definitivo. Sul 6 – 7 Minetti ha respinto una conclusione di Jokic ma a 2′ 48″ dalla fine Rizzo ha messo a segno l’8° rete con un potente tiro. A seguito della terza espulsione di Morena Vasovic ha accorciato le distanze ma nell’ultimo minuto Onofrietti ha ristabilito le distanze liberandosi di Vasovic e insaccando con un bel pallonetto.
L’impianto elettrico della piscina di Firenze ha dato qualche problema, con la luce che andava e veniva. Il 4° tempo si è giocato con una luce piuttosto scarsa.
Il Savona si ritrova gravato di tanti falli ma tiene bene. La prima palla del 4° tempo è per i locali, Jokic viene espulso e Pagani conclude: il suo tiro, deviato, esce. Il numero 4 fiorentino è a sua volta espulso e Onofrietti, da una difficile posizione defilato sulla destra, porta i suoi a + 3, massimo vantaggio. A 6′ 51″ è Vasovic a trovare un goal spettacolare ma non basta a riapritre i conti. Bovo viene espulso ma i toscani non trovano la porta; poi è Mirkovic costretto ad uscire e Varellas a punire gli avversari: 8 – 11. A 4′ 50″ anche Whalan, causando un rigore, esce per 3 falli: ma Gerini tocca il tiro di Vasovic quanto basta per deviarlo sul palo destro. Il portiere savonese para anche su Radu e a 1′ 20″ Vicevic indisturbato va in goal. Bruschini trasforma un rigore fischiato per fallo di Jokic su Radu, ma ormai è tardi. A chiudere i conti ci pensa Bovo.
Il tabellino dell’incontro:
Rari Nantes Florentia – Latte Mu Carisa Savona 9 – 13
(parziali: 2 – 3, 3 – 3, 2 – 3, 2 – 4)
Rari Nantes Florentia: Minetti, Radu 1, Totolici, Pagani 1, Mirkovic 1, Rauzino, Ercolano, La Penna, Mattesini, Bruschini 1, Vasovic 4, Caliogna 1, Gallone.
Allenatore: Marco Risso.
Latte Mu Carisa Savona: Gerini, Vicevic 4, Bovo 2, Morena, Varellas 3, Rizzo 1, F. Mistrangelo, Santamaria, Whalan, Onofrietti 2, Aicardi 1, Jokic, Conti.
Allenatore: Claudio Mistrangelo.
Arbitri: Maurizio De Chiara e Filippo Rotunno (Napoli).
Delegato FIN: Tenenti (Genova).
Superiorità numeriche: Savona 7/10, Florentia 6/13. Usciti per 3 falli: Morena (2′ 23″ del 3° tempo), Mirkovic (5′ 27″ del 4°), Whalan (4′ 50″ del 4°), Jokic (nel 4°).
Nell’altro quarto di finale Bissolati Cremona e Systema Brescia si sfideranno questa sera alle 20:30. In gara 1 Brescia si era imposta 13 – 7.
Gara 1 della semifinale tra Savona e Posillipo verrà giocata sabato 19 maggio alla piscina Scandone di Napoli, gara 2 si disputerà a Luceto sabato 26 maggio..


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli