Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 10735 del 15 maggio 2007 delle ore 15:22

Albisola, un pomeriggio al museo Manlio Trucco

Albisola Superiore. Giovedì 17 maggio 2007, ore 16.00, avrà luogo l’iniziativa “Pomeriggio al Museo”, una visita al civico Museo della ceramica “Manlio Trucco” di Albisola Superiore, a cura della Dott.ssa Cecilia Chilosi (Regione Liguria – Provincia di Savona) del Prof. Massimo Trogu (Comune di Albisola Superiore) e della Dott.ssa Francesca Bulgarelli (Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria). L’iniziativa, ad ingresso libero, è organizzata dal Comune di Albisola Superiore nell’ambito della IX edizione della “Settimana della Cultura”, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che si svolgerà sul territorio nazionale dal 12 al 20 maggio 2007. Lo slogan scelto quest’anno “C’è l’arte per te. Archeologia, architettura, arte, archivi, biblioteche, cinema, paesaggio, spettacolo” sottolinea la ricchezza del patrimonio culturale e la grande forza vitale della cultura italiana. Il Museo “Manlio Trucco” ospita attualmente la mostra “Manifatture angeliche – L’Art Nouveau europeo nella ceramica per l’architettura”, una singolare esposizione di settecento mattonelle da rivestimento in gran parte di fabbricazione belga, ma anche inglese, tedesca e francese, provenienti da numerose collezioni private. Gli esemplari esposti risalgono ad un’epoca compresa fra il 1900 e il 1930, periodo al quale appartengono le mattonelle da rivestimento più preziose e ardite prodotte in Europa, sull’onda di una rinata attenzione per le “arti applicate” quale connubio di istanze estetiche, materiali, artigianato e processi di produzione industriale. La piastrella, manufatto di per sé anonimo ed economico, è stato da sempre supporto privilegiato per l’espressione della creatività del ceramista attraverso la decorazione costituita da racconti per immagini, simbolismi e rappresentazioni naturalistiche. E se la tradizione iberica fu influenzata dalla cultura araba e dagli azulejos che ornano le antiche dimore nel sud della Spagna, anche Olanda, Germania, Belgio, Inghilterra e Italia vantano una tradizione nel campo della ceramica che ebbe il suo massimo splendore nei primi 30 anni del ‘900, il periodo al quale si riferisce la mostra, quando l’intera Europa fu conquistata da una nuova estetica che assunse il nome di Jugendstil nei paesi di lingua tedesca, Art Nouveau nell’area francofona, Modern Style in Inghilterra, Modernismo in Spagna e Floreale in Italia e che conquistò in poco tempo il gusto del pubblico influenzando architettura, abbigliamento, arredi e decorazioni. I curatori della mostra – l’architetto Franco Bertoni, responsabile della collezione contemporanea del Museo Internazionale della Ceramica a Faenza e il professor Ezio Godoli, docente di Storia dell’Architettura all’Università di Firenze – hanno selezionato da un corpus di oltre 4000 piastrelle i manufatti esposti al museo “Trucco” di Albisola Superiore, sede ideale dell’esposizione in quanto città facente parte delle 36 realtà italiane riconosciute quali “Città della Ceramica”. Le piastrelle in mostra costituiscono esemplari di eccellenza artigiana ed artistica e rappresentano la qualità, il gusto e la varietà di una produzione che aveva arricchito le facciate, gli interni e gli arredi delle abitazioni. Si tratta di mattonelle dalle tipologie e dagli stili assai vari: dal gusto classico all’arabeggiante, dal disegno tradizionale al decoro più stilizzato, dallo stile floreale tipico del Liberty belga – francese, ai motivi geometrici del Liberty scozzese, austriaco e tedesco. Elementi costruttivi che nell’edilizia attuale raramente vengono presi in considerazione per le loro caratteristiche artistiche, in realtà costituiscono nell’esposizione motivo di approfondimento, sia per la conoscenza delle tecniche costruttive – molto spesso al confine fra produzione industriale e opera d’arte – sia per testimoniare come la natura fosse motivo ispiratore per le arti decorative dell’epoca. La mostra, ad ingresso libero, è stata inaugurata in occasione della seconda edizione del “Festival Internazionale della Maiolica”, promosso dai comuni di Albisola Superiore, Albissola Marina, Genova e Savona, e proseguirà sino al 24 giugno 2007 con il seguente orario di apertura al pubblico: dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00; il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 20.00.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli