Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 11222 del 29 maggio 2007 delle ore 07:54

A Cairo Montenotte il nuovo sindaco è Fulvio Briano

[image:3257:r:s=1]Cairo Montenotte. Fulvio Briano di “Più futuro per Cairo” è il nuovo sindaco di Cairo Montenotte. L’avvocato candidato dal centrosinistra per soli 38 voti è risultato vincitore nella competizione elettorale che vedeva schierati Pier Luigi Vieri con la lista “Cairo 2000” e Giorgio Magni del Partito Comunista dei Lavoratori. Vieri, sindaco reggente dopo la prematura scomparsa di Osvaldo Chebello, non è stato in grado di rendere percettibile il suo ruolo di erede naturale dello stimato predecessore, mentre Magni ha scontato la scarsa visibilità politica che la sua formazione ha per ora in Valbormida. Fulvio Briano ha presentato un modello di centrosinistra ricompattato, anche grazie all’aiuto di personaggi esperti del territorio come Maura Camoirano e Claudio Giacchello, e sono state premiate le sue capacità di presentare una lista equilibrata nelle sue componenti, con pari dignità per Ds, Margherita, Verdi, Rifondazione, Comunisti Italiani, Sdi e Italia di mezzo. Subito dopo aver appreso la notizia dell’esito delle consultazioni, Briano ha così dichiarato ad IVG.it: “E’ stata una campagna elettorale sofferta ma in verità ci aspettavamo di vincere. Anche se per pochi voti, sul filo di lana, siamo molto soddisfatti dei risultati che ora ci consentono di affrontare gli importanti appuntamenti dell’agenda cairese; in primo luogo e immediatamente Ferrania: a breve avremo un incontro in Regione per far ripartire il discorso sull’accordo di programma”. Nel prossimo quinquennio Cairo si troverà ad affrontare sfide cruciali in tema di industria e rilancio dell’occupazione, con conseguenze che non ricadranno soltanto sui cittadini cairesi, ma sull’intera Valbormida. Il nuovo sindaco comincerà dalla crisi del sito di Ferrania e da quanto di buono vi è nell’accordo di programma, senza però piegarsi alla richiesta di insediamento di una centrale a combustibile fossile. La nuova amministrazione cairese, inoltre, è contraria all’insediamento di nuovi inceneritori nonché all’impiego di CDR nella nuova centrale a biomasse forestali di Ferrania e Fulvio Briano sottolinea l’importanza dell’assegnazione della concessione di utilizzo delle funivie di Bragno e il ruolo che la nuova Funivie Spa avrà su questa importante area. La disponibilità di provvedere in tempi brevi alla copertura dei parchi di carbone e i benefici che l’opera comporterà per tutto il sito industriale in cui ha operato fino ad oggi Cairo Reindustria è vista come un primo segnale di rispetto e sensibilità in un’ottica di sviluppo industriale compatibile con il territorio. La grande area industriale della Valbormida potrà pertanto ritenersi “ambientalizzata” e idonea ad ospitare insediamenti industriali ed artigianali ad alto valore aggiunto (soprattutto in termini occupazionali ed ambientali) solo dopo che verrà completata la fase di copertura dei parchi sia nelle aree delle funivie che nelle aree della Italiana Coke. La nuova amministrazione è quindi chiamata anche a valutare il ruolo che Cairo Reindustria dovrà avere in futuro: con la vendita del complesso immobiliare denominato “il fagiolo” il processo di “collocamento immobiliare” e reindustrializzazione del sito deve infatti ritenersi conclusa. Così Briano sull’argomento: “Ritengo che il ruolo di una società quale Cairo Reindustria possa essere ripensato quale società ad alto livello di specializzazione e consulenza nello sviluppo di proposte di sviluppo industriale (ricerca finanziamenti, ricerca nuovi mercati, consulenza per riconversioni delle produzioni, collocazione di nuove aree industriali, ecc.) al servizio degli imprenditori cairesi e valbormidesi sulla falsa riga del ruolo assunto a livello savonese da IPS Insediamenti Produttivi Savonesi. Il rilancio di Cairo Reindustria potrebbe poi coinvolgere il futuro del sito industriale di Ferrania qualora l’amministrazione comunale si dovesse trovare a compartecipare nella gestione di un eventuale processo di deindustrializzazione del sito”.

FULVIO BRIANO (Più futuro per Cairo): 4.096 voti – 49,136%.
PIER LUIGI VIERI (Cairo 2000): 4.058 voti – 48,680%.
GIORGIO MAGNI (Partito Comunista dei Lavoratori): 182 voti – 2,183%.
Votanti: 8.609
Affluenza: 76,165 %
Schede bianche: 83
Schede nulle: 190
IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE:
Più futuro per Cairo – Gaetano Milintenda 371, Giovanni Ligorio 318, Ermanno Goso 314, Roberto Romeo 272, Stefano Valsetti 245, Franco Caruso 228, Giorgia Ferrari 182, Dario Cagnone 147, Ida Germano 145, Renato Refrigerato 135, Matteo Pennino 111, Alberto Poggio 96, Stefano Ressia 91. Cairo Duemila – Pier Luigi Vieri, Giorgio Garra 538, Graziano Bonifacino 200, Andrea Ferraro 166, Diego Ramognino 162, Arnaldo Bagnasco 144, Carlo Barlocco 142.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli