Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 11882 del 15 giugno 2007 delle ore 11:05

Incendi boschivi: per tutta l’estate 2 Canadair a Genova e 1 Ericksson S a Villanova

[thumb:2160:r]L’assessore regionale alla Protezione Civile Giancarlo Cassini ha incontrato il generale Luciano Massetti direttore Generale ufficio “Attivita Aeronautica” del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile ed il colonnello Paolo Bettinelli, responsabile del C.O.A.U.Coordinamento Operativo Aereo Unificato del Dipartimento Nazionale, a Genova in preparazione della prossima campagna estiva antincendio boschivo.
La visita dei rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile è servita per conoscere l’organizzazione operativa della Regione Liguria in materia di antincendio boschivo ed in particolare i servizi aerei regionali impiegati per la lotta attiva e il Centro Operativo Regionale che coordina tutte le attività a terra e aeree attuate per la prevenzione ed il contrasto dei focolai.
“Il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile guarda con grande interesse le attività di previsione, prevenzione e lotta attiva messe a punto dalla Regione Liguria” ha affermato il generale Luciano Massetti “e la Liguria” ha continuato il Generale Massetti “è certamente una tra le regioni più virtuose nel panorama nazionale nell’attuare azioni di prevenzione e contrasto agli incendi boschivi”.
L’assessore regionale Giancarlo Cassini ha ricordato che le attività di prevenzione e gli investimenti per la lotta attiva contro gli incendi boschivi effettuati in questi ultimi anni dalla regione Liguria, hanno consentito di ridurre notevolmente sia il numero degli incendi boschivi sia le superfici percorse dal fuoco. Confrontando il periodo 1986/2001 con il periodo 2001/2006 relativo all’ultima pianificazione regionale in materia di incendi boschivi, si evidenzia che da una media di 874 incendi/anno si è scesi ad una media di 471 incendi/anno mentre da una media annua di superficie bruciata di ettari 7416 si è scesi ad una media annua di ettari 3554. Anche l’efficienza operativa è migliorata in quanto da una superficie media annua ad incendio di ettari 8,5 si è scesi a ad una media annua di 7,5 ettari.[image:922:r:s=1:t= L’elicottero Ericksson in azione]
“Per la prossima campagna estiva” ha affermato l’assessore Giancarlo Cassini “la Regione Liguria è adeguatamente preparata ad affrontare il problema degli incendi boschivi. Oltre alle attività di previsione del rischio incendi elaborate dal Servizio Regionale Previsione Incendi Boschivi (S.P.I.R.L.), vengono organizzati pattugliamenti e presidi del territorio finalizzati alla prevenzione ed al rapido intervento sui focolai attraverso l’impiego del Volontariato di antincendio boschivo e di protezione civile. Sono stati assegnati specifici fondi agli enti delegati per le attività di prevenzione, specie nelle aree di interfaccia urbano/foresta, per limitare il pericolo derivante dagli incendi di questo tipo alla popolazione residente in queste aree. Verranno poi impiegati quattro elicotteri del servizio regionale AIB, dislocati nelle quattro province liguri.
Dal 22 luglio fino a metà settembre vi sarà una collaborazione interregionale con la Regione Piemonte la quale invierà oltre 80 Volontari AIB per supportare i Volontariato locale nei mesi più impegnativi per la lotta agli incendi boschivi.
Ed è proprio il Volontariato ligure di protezione civile ed antincendio boschivo che intendo ringraziare per l’impegno profuso, senza il quale le Forze istituzionali non sarebbero in grado, da sole, ad assicurare la conservazione del patrimonio forestale.”
Il generale Massetti ha poi confermato che, come richiesto dall’Amministrazione regionale, in Liguria per tutta la prossima campagna estiva sono dislocati 2 Canadair presso l’aeroporto d Cristoforo Colombo di Genova e un elicottero Ericksson S 64 (Elitanker) presso l’aeroporto di Villanova di Albenga.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli