Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 11929 del 18 Giugno 2007 delle ore 08:10

Albenga, inaugurata la palazzina Ester Siccardi

[thumb:3435:r]Albenga. Con il simbolico taglio del nastro da parte del sindaco Antonello Tabbò seguito dalla rituale benedizione, alla presenza delle autorità locali e dei cittadini intervenuti, sabato 16 giugno è stata ufficialmente inaugurata alle 18,35 la palazzina Ester Siccardi di Albenga. Presente anche Mauro Zunino, l’ex primo cittadino albenganese sotto la cui amministrazione erano iniziati i lavori di restauro, segno della comune volontà, al di là delle differenti appartenenze politiche, di proseguire nell’opera avviata da alcuni anni in direzione di un recupero alla pubblica fruizione e utilità dei più significativi palazzi storici ingauni.
Ubicato all’inizio di Viale Martiri della Libertà, il Palazzo Ester Siccardi, oggi privo di barriere architettoniche “per cui pienamente accessibile anche da persone anziane o diversamente abili”, come ha ricordato l’assessore ai servizi sociali Alfonso Salata, è da alcune settimane divenuto la sede degli uffici comunali preposti ai servizi sanitari, sociali, al turismo e ai tributi. La palazzina, prima di essere stata sede in anni recenti della Pro loco, ha ospitato per molti decenni l’asilo cittadino ma conserva anche frammenti di memoria di drammatici eventi che hanno segnato la storia non lontana della città di Albenga, come ricordano le gravi parole scolpite nel marmo della targa affissa nel 1984 accanto al portone d’entrata: “In questo edificio ove per cento e più anni fiorirono e risuonarono vocianti allegrie di fanciulli, in una tragica parentesi storica, tra il 1944 ed il 1945, ebbero sede di comando e di azione le famigerate brigate nere fasciste della repubblica di Salò. Non scordarne la cruenta presenza. Medita affinché la violenza, l’odio che degradano non possano più trovare accoglimento in una libera democrazia. Giustizia, uguaglianza, libertà, pace, siano la nostra via”. Durante i discorsi del sindaco e degli assessori intervenuti all’inaugurazione non sono mancati accenni anche alle questioni più attuali dell’agenda politico-amministrativa. In particolare nelintervento il vicesindaco Franco Vazio è tornato ad esprimersi sul tema della riorganizzazione territoriale della sanità. “Colgo l’occasione – ha detto Vazio – per ribadire ciò che ho già avuto modo di dichiarare nei giorni scorsi alla stampa in sintonia con quanto sostenuto anche dal sindaco Antonello Tabbò e cioè che sarebbe un errore biblico privare il nuovo ospedale di Albenga del polo materno-infantile; è giusto, invece, che a questo proposito la Regione, nonostante le pressioni delle ultime settimane, mantenga fede agli impegni precedentemente presi”. “Chi sostiene che portare il reparto maternità ad Albenga significherebbe ‘causare la morte dei bambini’ – ha aggiunto polemicamente il vicesindaco – non dice cose sensate e non rende un buon servizio a nessuno”. A rimarcare l’urgenza della questione, giusto a conclusione del discorso di Vazio, il sindaco Tabbò ha invitato gli assessori ingauni interessati e gli amministratori del comprensorio intervenuti a seguirlo nella vicina sala riunioni “per fare insieme il punto sulla situazione”.
Dopo la visita dei nuovi uffici, alcuni dei quali godono di una notevole vista panoramica, la cerimonia inaugurale si è infine conclusa spostandosi all’esterno presso gli attigui chiostri dove per l’occasione ha tenuto un concerto Stefania Neonato che ha interpretato al pianoforte musiche di Beethoven, Clementi e Mendelssohn. “Invitare Stefania Neonato, vincitrice nel 1998 della XXI edizione del concorso pianistico Città di Albenga e oggi affermata musicista di livello internazionale – ha dichiarato l’assessore al turismo Pina Verrazzani ringraziando la pianista per avere accettato l’invito di ritornare ad esibirsi ad Albenga – ci è sembrato il modo migliore per inaugurare l’Ester Siccardi, che, essendo anche sede dell’Ufficio Turismo, non mancherà pertanto in futuro di ospitare presentazioni e altri significativi eventi culturali”.

[image:3432:c:s=1]
[image:3434:c:s=1]
[image:3435:c:s=1]
[image:3433:c:s=1]


» Fabrizio Pinna

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli