Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 12258 del 25 Giugno 2007 delle ore 14:43

Savona, presidio ex soci Ferrero: raccolta di firme

[thumb:3549:r]Savona. Dalla mattina sino a pomeriggio inoltrato si è svolto a Savona, in Piazza Mameli, il presidio degli ex soci della cooperativa Ferrero di Altare. Il comitato fondato dagli ex soci “Vittime di ordinaria ingiustizia” ha raccolto circa un centinaio di firme di cittadini savonesi. Oltre al presidio, i soci hanno svolto un’attività di volantinaggio davanti al Tribunale di Savona e di fronte alla sede della Banca Carisa. Il consigliere comunale Alessandro Parino (An) presenterà un’interrogazione in consiglio a Savona sulla drammatica situazione, affinché siano sospese le richieste di esecuzione sui beni dei soci, i pignoramenti degli immobili e del quinto dello stipendio, in attesa dell’accertamento, da parte della Procura della Repubblica, delle reali responsabilità penali della vicenda. Gli ex soci, circa undici famiglie, denunciano la totale assenza delle istituzioni sul loro caso, dal Comune, alla Provincia, ai partiti ai sindacati. La raccolta di firme, dicono gli ex soci, servirà per le future iniziative del Comitato, che porta avanti una dura battaglia da ormai quattro anni. I soci per oltre dieci anni hanno investito i risparmi nella cooperativa, gestita finanziariamente da un’unica persona; nel 2003 i soci hanno sottoscritto fideiussioni con la Banca Carisa per garantire con i loro patrimoni personali, un mutuo di 1.600.000,00 Euro con ipoteca sui capannoni e che tali fideiussioni venivano effettuate con una probabile violazione delle principali norme sulla trasparenza bancaria da parte dell’istituto bancario; i soci hanno scoperto in seguito che i bilanci e le fatture erano stati falsati dall’amministratore unico della Cooperativa e che tali bilanci e fatture false avevano alterato completamente la realtà finanziaria della Cooperativa, che veniva sottoposta alla liquidazione coatta. Ora i beni dei soci, in alcuni casi anche le abitazioni, stanno venendo sottoposti ad aggressione da parte della Banca, mediante pignoramento degli immobili in alcuni casi e del quinto dello stipendio in altri casi. Già nel 2004 i soci hanno presentato un esposto alla procura della Repubblica di Savona corredato di documenti, di fatture e bilanci, e che a distanza di tre anni non sono ancora state chiuse le relative indagini, mentre appunto il Tribunale civile sta continuando ad emettere esecuzioni provvisorie sui beni dei soci.


» Redazione

2 commenti a “Savona, presidio ex soci Ferrero: raccolta di firme”
Giampaolo Molinari ha detto..
il 25 Giugno 2007 alle 21:42

Vorrei solo ringraziare tutti coloro che oggi si sono fermati ad ascoltare la nostra vicenda, nonostante il sole torrido :-)

http://www.ordinariaingiustizia.org/

Anna Chiesa ha detto..
il 27 Giugno 2007 alle 15:55

Ieri sera, a tarda ora, il consiglio comunale ha discusso e approvato l’ordine del giorno proposto dal consigliere Parino (AN) e appoggiato dal consigliere Vignola (DS); non vi nascondo l’emozione di aver sentito la solidarietà dell’intero consiglio, a partire dal Sindaco, che ha proposto di effettuare la discussione anche se avrebbe potuto essere rimandata, per arrivare ai consiglieri che hanno approvato l’odg all’unanimità. Un voto dunque trasversale, e non posso fare a meno di pensare che, se la nostra battaglia ha avuto ieri un appoggio così illustre, il merito è di chi per primo ha pensato che fosse importante ( il consigliere Parino), e poi, soprattutto, di tutti quei savonesi che disinteressatamente e con grande partecipazione, ci sono stati vicino nelle due manifestazioni e visitando il nostro blog. A tutti, sinceramente, GRAZIE!
Anna Chiesa
http://www.ordinariaingiustizia.org/

CERCAarticoli