Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 12610 del 04 Luglio 2007 delle ore 15:02

Savona, sciopero dei dipendenti della Camera di Commercio

[thumb:88:r]Savona. I dipendenti della Camera di Commercio di Savona sciopereranno venerdì 6 luglio, dalle 11,30 alle 13,30, per la “grave situazione di disagio lavorativo e relazionale che si è venuta a creare”. Il personale camerale dichiara di non voler incrociare le braccia per questioni economiche o di carriera, ma rivendica una gestione delle risorse umane rispettosa del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, con il coinvolgimento delle Rappresentanze Sindacali Unitarie. Tra le richieste anche maggiore rispetto della distinzione tra il ruolo politico e di indirizzo dell’ente, da una parte, ed il ruolo amministrativo e gestionale, dall’altra. I dipendenti puntano il dito contro l’esternalizzazione degli incarichi e delle funzioni, a titolo oneroso, definendosi motificati nelle competenze e preoccupati per gli esborsi di denaro pubblico. “Esprimiamo comprensione e condivisione per le ragioni che hanno indotto le organizzazioni sindacali e la Rappresentanza Sindacale Unitaria dell’ente a proclamare lo stato di agitazione del personale – affermano Sergio Clematis e Costantina de Stefano, vicesegretari generali della Camera di Commercio savonese – Desideriamo manifestare solidarietà e sostegno ai lavoratori camerali impegnati nella conseguente azione di sciopero a tutela dei propri diritti e dell’imprescindibile natura pubblicistica dell’ente”. “Nella consapevolezza che tutto il personale presta la propria attività con forte motivazione e impegno professionale ed etico – aggiungono – ci uniamo al personale per ribadire il rispetto dei principi di ‘buon andamento-imparzialità-legalità‘, principi che devono informare l’azione di qualsiasi ente pubblico, e nell’auspicio che sia riconosciuto e garantito il diritto ad assolvere le nostre funzioni con serenità di rapporti e di relazioni interne ed esterne”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli