Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 12909 del 11 Luglio 2007 delle ore 15:44

Savona, presentato il fotoromanzo “Picasso & Pistole: 24 ore per una rapina”

[thumb:3684:r]Savona. E’ stato presentato questa mattina presso la Pinacoteca civica di Savona il fotoromanzo “Picasso & Pistole: 24 ore per una rapina”, terza uscita di una serie di fotoromanzi curati dallo staff di TrueLove Produzioni, questa volta in collaborazione con il Comune e la Provincia di Savona e con il Museo di Arte Contemporanea Milena Milani in memoria di Carlo Cardazzo. “La promozione del nostro patrimonio museale passa anche attraverso formule innovative come questa – afferma l’Assessore alla cultura del comune di Savona Ferdinando Molteni -, senz’altro un modo originale di filtrare l’arte e la cultura”.
Domani, alle ore 21.00, si svolgerà la presentazione al pubblico del fotoromanzo, con sottofondo di musica jazz e funk old school curato da Dj Raoni; si terrà una festa, aperta a tutta la cittadinanza, con gli interpreti ed i curatori del fotoromanzo e sarà possibile visitare le sale della Pinacoteca accompagnati dagli Assessori di Comune e Provincia.
Alla base di questa collaborazione tra alcune istituzioni savonesi e TrueLove Produzioni (circolo Arci attivo nel campo dell’arte contemporanea) è stata la volontà di promuovere l’attività della Pinacoteca Civica in maniera del tutto insolita. Letteratura di serie B, momento d’evasione senza pretese che rimanda ad un tempo in cui il medium televisivo non era diffuso come oggi, un fotoromanzo può ricombinarsi in una veste diversa se non nella forma (episodio completo, tutto a colori recita la copertina) almeno nella sostanza.
Lasciato da parte il canonico intreccio rosa di quel tipo di lettura  Picasso & Pistole: 24 ore per una rapina piuttosto deve molto al cinema poliziesco italiano ed alle storie di vita e malavita raccontate da Giuliano Naria, mettendo da parte il lato nero e violento di quelle vicende in virtù  di tanta ironia sottolineata anche dai costumi d’antan ed un po’ kitch dei personaggi. La storia si sviluppa tra la Cote d’Azur e Savona, un tentativo di furto da perpetrarsi ai danni della Pinacoteca Civica ad opera della banda di malfattori che abbiamo incontrato nelle precedenti uscite del fotoromanzo: il Capo e la sua Guardia del Corpo, Ray Ban, ovviamente con gli inseparabili occhiali, Seminario, Faccia d’Angelo.[image:3684:r:s=1]
Numerose scene sono ambientate tra le opere del Museo di Arte Contemporanea Milena Milani in memoria di Carlo Cardazzo: Milena Milani stessa ha fatto da voce narrante per alcuni scatti, sottolineando aspetti poco noti degli artisti che ha conosciuto nel corso della sua carriera. Sono stati utilizzate informazioni tratte dalla pubblicazione “Angelo Nero e altri ricordi” di Milena Milani (edizioni Rusconi, 1984). Le istituzioni locali hanno contribuito anche nel casting, prestando come attori d’eccezione Carlo Scrivano, Assessore alla Cultura per la Provincia, Ferdinando Molteni, Assessore alla Cultura del Comune di Savona, Livio Di Tullio, Assessore ai Trasporti per il Comune di Savona Eliana Mattiauda, direttrice della Pinacoteca, Cecilia Chiosi, funzionario della Regione Liguria e storica della ceramica, Eliana DeCarolis, funzionario della Provincia, Pierluigi Pesce, Assessore  ai Lavori Pubblici e ai Trasporti per la Provincia, Carlo Genesio, Consigliere Comunale a Tovo S. Giacomo, Marta Sperati, Dirigente del Settore Servizi alla Persona, Assessore ai Trasporti per il Comune di Savona, Roberto Giannotti, funzionario del Comune, Silvano Godani, giornalista de La Stampa ed ex Assessore del Comune ed Ugo Taucer, ex Capo di Gabinetto della Prefettura. Sarà divertente riconoscere anche gli altri interpreti del fotoromanzo, tutti [image:3683:r:s=1]personaggi più o meno noti della vita cittadina. Oltre la Pinacoteca Civica per Picasso & Pistole: 24 ore per una rapina sono state perfette location il Circolo Acli delle Funivie, la splendida Casa Pennone e lo yacht Tempesta, ormeggiato nel Porto di Loano.

[image:3674:c:s=1]


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli