Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 12953 del 12 Luglio 2007 delle ore 13:23

Il vescovo Calcagno saluta i savonesi e annuncia la visita del Papa

[thumb:3697:r:t=Mons. Domenico Calcagno]Savona. Una tappa nell’imperiese, una nella città di Savona e al Santuario e infine la Madonna della Guardia a Genova: questo dovrebbe essere il programma di Papa Benedetto XVI durante la sua visita in Liguria, che potrebbe avvenire nel corso della primavera del 2008. Lo ha annunciato il Vescovo della diocesi di Savona-Noli Mons. Domenico Calcagno durante la conferenza stampa sulla sua nomina a segretario dell’APSA, l’ente vaticano, presieduto dal cardinal Nicora, che amministra il patrimonio della Santa Sede. Rispetto al lavoro che lo attende a Roma: “una decisione che mi ha colto di sorpresa…Trepidazione, novità come impegno e sofferenza perchè devo lasciare i savonesi. Spero di poter dare un servizio alla Chiesa anche con questo nuovo incarico”. Così Mons. Calcagno descrive il suo stato d’animo in riferimento alla sua nomina. Il presule ha precisato i motivi della scelta: “sono dovuti probabilmente alle intense frequentazioni avute in passato con il cardinal Nicora, che risalgono agli anni del Seminario a Roma, e con il cardinal Bertone. Ho una certa esperienza nel campo amministrativo derivante dalla Cei, non conosco tuttavia il patrimonio immobiliare della Chiesa, certamente la competenza dei laici in questo campo ha il peso maggiore nel lavoro di gestione del patrimonio immobiliare…”. In merito alla possibile data della sua partenza da Savona, Monsignor Calcagno ha sottolineato come “i tempi della mia nomina siano stati più brevi di quello che potevo immaginare. Mi aspetta un impegno delicato, ma la definizione della data è ancora molto elastica. Ora posso dire che resterò qui fino a che non prenderò servizio effettivo a Roma; ad agosto sarò pendolare mentre a settembre sarà certamente più urgente che mi trasferisca. Non so, poi, se allora ci sarà già il mio successore. Su questi argomenti, ripeto, non ho ancora notizie certe”. E sul suo bilancio alla diocesi savonese: “sono orgoglioso di avere dato il massimo per la diocesi, mi dispiace solo di non aver concluso le cose che avevo programmato, come i lavori di ristrtturazione della diocesi e della cattedrale, mi auguro che il mio successore porterà a termine questo progetto…Un grazie ai savonesi per la loro stima e accoglienza, per la loro comprensione e vicinanza. Fin dall’inizio mi sono posto l’obiettivo di rendere la comunità casa e scuola di comunione. Allo stesso modo mi riferisco ai sacerdoti, ai quali ho cercato di essere vicino il più possibile; penso soprattutto a coloro che, appesantiti da problemi personali, hanno potuto, chi più chi meno, trovare un reinserimento nella vita diocesana”. E sui tempi della sua successione: “io resterò fino a che non mi impegneranno a tal punto da rendere incompatibile la mia presenza qui, io al momento resto, poi si vedrà, se nel frattempo sarà individuato già un nuovo vescovo la succesione sarà più rapida, credo che entro settembre questo passaggio possa avvenire…”. E infine una battuta sul nome del suo possibile successore: “Non ci sono ancora nomi per la mia successione, non credo che le indiscrezioni dei giornali corrispondano al vero, bisognerà attendere la decisione dei superiori…”.


» Federico De Rossi

2 commenti a “Il vescovo Calcagno saluta i savonesi e annuncia la visita del Papa”
Gianni Cerri ha detto..
il 12 Luglio 2007 alle 23:54

Bello il PAPA a Santuario cosi vedra’ bene la DEMOLIZIONE SOBRERO!! Con il suo inquinamento, sono curioso di vedere come riusciranno a nascondere la demolizione in pieno centro cittadino accanto all’asilo ed alla chiesa di San Bernardo…

Bruno Pirastu ha detto..
il 13 Luglio 2007 alle 07:39

e parcheggiare la PAPAMOBIL nei Box di Via Ottaviano

CERCAarticoli