Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13105 del 16 Luglio 2007 delle ore 15:01

Savona, la Turchi attacca la Giunta sul PUC

Savona. Mozione domani sera in consiglio comunale di “A Sinistra per Savona in merito alle dichiarazioni apparese su Il Secolo XIX del sindaco di Savona Federico Berruti sul PUC e piani urbanistici dell’amministrazione comunale. Sotto accusa le procedure della discussione, senza precedenti comunicazioni in commissione e consiglio. “La vicenda del PUC ha assunto ormai nelle intenzioni dell’attuale sindaco e della sua maggioranza connotati  “ridicoli” sia nel merito ( i “francobolli”, aree della Città oggetto di varianti su misura) sia nel metodo – afferma Patrizia Turchi di “A Sinistra per Savona” -. Il tema del PUC è forse quello più emblematico, sul quale si riversa tutto il malgoverno che il centrosinistra ha esercitato nel corso di questi anni amministrando Savona: il suo vero “debito”. Pensiamo all’ecomostro della Foce, al costruendo Crescent, all’idea progettuale sulla Margonara, al trasferimento dei bagni da Albisola, ai tanti interventi irriguardosi del contesto storico ed ambientale (da piazza bologna ai box di via Ottaviano): insomma ci sono tante cose da ricordare per risvegliare una memoria collettiva che, nel corso di questo ultimo periodo, sembra essersi  “frazionata”; magari distolta dalle diatribe sui “piani in più” alla torre Orsero o dalle penose penurie in campo culturale. Il tema della partecipazione è anch’esso esplicativo del mal governo. Proprio partendo dalle nostre considerazioni critiche, già svolte a riguardo della procedura seguita per il faro Fuksas, non può mancare un critica severa verso chi invoca la partecipazione, ignorando al contempo le istituzioni rappresentative, snobbando clamorosamente le Circoscrizioni, o peggio facendo mostra di potere “minacciando” il loro ridimensionamento non appena queste si propongono in termini propositivi e politici: pensiamo al convegno proprio sul PUC che ha visto l’assenza clamorosa del sindaco e della giunta. Gravissima lacerazione che deve sempre essere ricordata come emblematica della fatuità dello slogan del sindaco Berruti: “Savona, città dei quartieri”. Ma la critica di fondo - prosegue la Turchi - va svolta nei confronti di una idea di “partecipazione” che sfoga la voglia di discutere di qualcuno, sorta di camera di decantazione, che poi lascia libera via al decisionismo di pochi; vedremo se il Consiglio domani deciderà di appropriarsi delle funzioni e del ruolo che gli sono propri riportando la discussione della e sulla Città nei luoghi istituzionali. Per quanto ci riguarda – conclude la Turchi - abbiamo in cantiere una iniziativa pubblica, che si svolgerà il 24 luglio proprio su questi temi. Da tempo televisioni pubbliche e commerciali, giornali e riviste, persone di spettacolo insistono nel lanciare un allarme: quello della cementificazione della Liguria. Il tema è giusto, e conferma l’analisi che abbiamo proposto da tempo alla città“.


» Felix Lammardo

1 commento a “Savona, la Turchi attacca la Giunta sul PUC”
Enea ha detto..
il 17 Luglio 2007 alle 19:07

Ottimo intervento di Patrizia Turchi! Ma i rappresentanti di rifondazione comunista cosa fanno? si nascondono come al solito per restare a galla in giunta e maggioranza?… Ancora una volta l’onestà intellettuale della consigliera Turchi è esemplare.

CERCAarticoli