Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13125 del 17 Luglio 2007 delle ore 07:15

Penali per ritardi Trenitalia e progetto sicurezza

Regione. E’ stato definito nel corso della riunione tra l’assessore regionale alle Infrastrutture Luigi Merlo e i rappresentanti dei consumatori e dei pendolari l’accordo sulla destinazione delle penali comminate a Trenitalia per i ritardi accumulati dai treni nel corso del 2006 e negli anni pregressi. Per un totale di oltre 1.200,000 euro di cui 700.000 per il 2006 e 580,000 per il residuo 2005. “Da un lato – ha spiegato l’assessore – è stato deciso di rimborsare i pendolari e dall’altro di dare il via a progetti sulla sicurezza e relativi al trasporto ferroviario sulla manutenzione delle piccole stazioni”. E’ stata inoltre accolta dai pendolari la proposta presentata dall’assessore alle di destinare i 580.000 euro delle multe relative al 2005 al controllo della pulizia e all’implementazione della sicurezza sui treni, attraverso un progetto che prenderà il via a settembre e coinvolgerà tutte le forze dell’ordine che quotidianamente fanno uso dei treni nel loro tragitto da casa al lavoro. Per quanto riguarda il 2006, è stato deciso che 700.000 euro andranno invece ai pendolari come rimborso per i ritardi, con modalità ancora da definire. Sul fronte della sicurezza, al di là del progetto che dovrebbe prendere il via a settembre, i pendolari propongono accordi specifici con la polizia ferroviaria e ipotesi di progetti di interesse sul trasporto ferroviario di manutenzione delle singole stazioni da costruite congiuntamente al comitato regionale consumatori utenti.
“Per quanto riguarda invece il contratto di servizio – ha spiegato l’assessore Merlo – Trenitalia ha in progetto un contratto innovativo unico, in vista della scadenza in tutte le regioni il 31 dicembre del 2007 dei singoli contratti”. “Per questo – ha aggiunto l’assessore alle Infrastrutture – ho proposto un addendum al contratto pregresso basato su: le risorse aggiuntive del bilancio regionale pari a 1,5 milioni di euro, nessun aumento sugli abbonamenti, ma eventualmente un ragionamento sulle tariffe per quanto riguarda i viaggi di corsa semplice”. L’assessore ha inoltre comunicato i rimborsi erogati nel 2006 che hanno coinvolto il 21% degli aventi diritto, pari a 4.067 pendolari per un totale di 184.908 euro.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli