Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13226 del 19 Luglio 2007 delle ore 09:19

Due ore in un centro commerciale per combattere l’afa

Un paio di ore di refrigerio possono giovare a una persona anziana che sta discretamente. La visita ad un centro commerciale potrebbe essere una buona idea per combattere l’afa. Da evitare i parchi nel tardo pomeriggio, anche per gli appassionati di jogging: “E’ lì che si accumula l’ozono provocato da traffico e caldo”. Così Roberto Bertollini, direttore del programma speciale salute e ambiente dell’Ufficio dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l’Europa sull’allarme caldo. Per questa stagione è difficile fare una previsione dell’impatto delle ondate di calore: “I dati francesi ci confortano – ha detto Bertollini – Hanno calcolato che nel 2006 con la messa in atto di meccanismi di allerta si sono risparmiate 6.000 morti. Per quanto riguarda l’Italia prevediamo di fare una stima a fine estate sull’entità dell’efficacia per l’impatto sulla mortalità“. E per il consiglio dei supermarket e dei centri commerciali? “L’idea di trascorrere qualche ora della giornata in centri commerciali ben areati – ha detto Bertollini – non è una boutade. Abbiamo appurato che, per esempio, in una situazione come quella annunciata a Roma per domani in realtà anche un breve periodo aggiustamento termico in un ambiente fresco dà sollievo”. L’allarme caldo, ricorda quindi Bertollini, riguarda soprattutto gli anziani e in particolare quelli che soffrono di malattie croniche o cardiovascolari. “L’anziano – spiega l’ esperto dell’Oms – riesce meno bene ad aggiustare la temperatura corporea rispetto al clima esterno molto pesante. Inoltre bevono meno e sono sottoposti spesso anche a cure”. Altra categoria esposta al caldo i turisti: “Consigliati importanti apporti idrici mentre sono da evitare in giornate come quelle che si preannunciano visite ai monumenti nelle ore centrali della giornata”. Per tutti: “Evitare di uscire dalle 13 alle 17, preferire un’alimentazione leggera e ricca di liquidi e sali minerali”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli