Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13254 del 19 Luglio 2007 delle ore 16:23

Savona, pedofilia: lo psicologo Spolitu condannato a 12 anni

[thumb:3355:r]Savona. 12 anni e 8 mesi di carcere e l’interdizione dai pubblici uffici. E’ la condanna inflitta dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Savona Donatella Aschero nei confronti di Biagio Spolitu, 50 anni, lo piscologo della Asl 2 del Savonese, impegnato nel sociale, arrestato l’anno scorso a settembre dalla polizia con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di alcuni ragazzi che aveva in cura. Il pm della Procura di Savona Giovanni Battista Ferro aveva chiesto 15 anni di carcere, ridotti a 10 per il rito abbreviato, oltre all’interdizione dai pubblici uffici. A Spolitu venivano contestati numerosi episodi nei confronti di otto giovani, tutti di sesso maschile di età compresa tra i 12 e i 16 anni che gli erano stati affidati, in alcuni casi, direttamente dalle famiglie e che lui ha sempre dichiarato di considerare suoi “figliocci”. Spolitu non ha negato di avere avuto rapporti sessuali completi con le sue vittime – quasi tutti ragazzi che assisteva come psicologo dell’Asl – ma ha sostenuto di averlo fatto senza mai usare violenza, con la loro approvazione. Con la condanna di oggi si è chiuso uno dei casi giudiziari di pedofilia che ha maggiormente colpito non solo Savona per la popolarità e il ruolo dell’imputato, un uomo fino all’arresto stimato, sulla cui innocenza una parte di città ha creduto e insistito finché le prove a suo carico sono diventate evidenti e circostanziate. Biagio Spolitu è stato inoltre condannato al risarcimento delle otto vittime, alle quali spettano 40 mila euro ciascuno, mentre in un caso (i due fratelli che lo avevano denunciato) dovrà risarcire di 80 mila euro.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli