Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13279 del 20 Luglio 2007 delle ore 08:56

Incidente mortale ad Alassio: deceduto Giuseppe Laguna

[thumb:3764:r:t=Giuseppe Laguna]Alassio. Incidente mortale nella notte ad Alassio. All’ingresso della città del muretto, sull’Aurelia, nelle curve in corrispondenza del porto, ha perso la vita un motociclista di 32 anni, Giuseppe Laguna. L’uomo, in sella al suo ciclomotore Piaggio Zip, si è scontrato frontalmente con una moto proveniente dalla direzione opposta, una Piaggio Nexus 500 condotta da Alberto Giusta, 38 anni, di Mondovì. L’impatto, avvenuto ad elevata velocità, è stato tremendo. Lo scontro si è verificato intorno alle 3,30. Sul posto sono accorsi i militi della Croce Rossa e della Croce Bianca di Alassio insieme ai sanitari del 118 che hanno intubato il trentaduenne per trasportarlo d’urgenza all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Alcune ore dopo però, intorno alle 7,30, nel reparto di Rianimazione, il cuore di Giuseppe Laguna ha cessato di battere. L’altro centauro coivolto nello schianto è stato accompagnato all’ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga: le sue condizioni sono più gravi di quanto fosse apparso in un primo momento. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri intervenuti per effettuare i rilievi, la vittima dell’incidente stava procedendo verso Albenga, di ritorno dal luogo di lavoro, il bar Tokai di Alassio; Alberto Giusta ha invaso la corsia di marcia opposta e dagli accertamenti svolti è emerso che guidava con un valore elevato di alcool e di stupefacenti, in particolare cocaina, nel sangue. Laguna, residente in via Dalmazia ad Albenga, era molto noto nel comprensorio ingauno e alassino, soprattutto per il suo lavoro di barista al Tokai, dove i contatti con la clientela ne mettevano in luce la simpatia e cordialità. Sul luogo dell’incidente, per i rilievi, sono intervenuti i carabinieri della radiomobile alassina e della stazione di Laigueglia. I mezzi coinvolti sono stati sequestrati e messi a disposizione della Procura della Repubblica di Savona, che ha iscritto sul registro degli indagati Alberto Giusta per omicidio colposo e guida sotto l’effetto di alcool e stupefacenti. “Sono tutt’ora in corso gli accertamenti di legge tanto sulla dinamica del sinistro, tanto sulle condizioni dei protagonisti in quel frangente, considerato che il signor Alberto Giusta è tutt’ora ricoverato in gravi condizioni – sostiene il legale di Giusta, l’avvocato Franco Foglia – Le condizioni psico-fisiche del mio assistito al momento dell’incidente e la dinamica del sinistro sono ancora da verificare”.
[image:3763:c:s=1:t=I carabinieri sul luogo dell’incidente]


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli