Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13295 del 20 Luglio 2007 delle ore 12:18

Provincia, cartelli stradali contro l’abbandono dei cani sotto il sole

[thumb:553:r]Provincia. A partire dalla prossima settimana sui tratti costieri di Aurelia di competenza provinciale, verranno affissi circa 73 cartelli stradali destinati a sensibilizzare turisti e residenti sul problema dell’abbandono dei cani nelle macchine sotto il sole. L’iniziativa è promossa dall’ufficio diritti animali della Provincia di Savona in collaborazione tra l’assessorato al turismo e l’assessorato alla viabilità. Dice a questo proposito l’assessore al turismo Carlo Scrivano: “Oltre 43 cartelli sono già stati destinati ai tratti di Aurelia di competenza provinciale e circa 30 sono stati messi gratuitamente a disposizione dei Comuni Costieri che ne potranno fare richiesta alla Provincia. I cartelli stradali non rappresentano dei divieti ma dei suggerimenti per tutti gli automobilisti. In accordo con le Guardie Zoofile dell’Ente Nazionale Protezione Animali, la maggior parte dei cartelli realizzati dalla Provincia sono stati destinati alla fascia costiera e, in particolare, ai tratti di Aurelia a ridosso degli arenili e dei piazzali”. Antonella De Paola, responsabile dell’Ufficio Diritti Animali della Provincia, osserva: “Lasciare un animale in auto d’estate, anche se posteggiata all’ombra e con i finestrini parzialmente aperti, è un reato tale da poter essere punito con la reclusione o una multa di oltre ventimila euro. In una giornata estiva, la temperatura all’interno dell’abitacolo può infatti superare i 50°C e gli animali, che non sono dotati di ghiandole sudorifere che favoriscano la loro termoregolazione, possono essere vittime degli effetti letali di un colpo di calore anche dopo soli 15 minuti. I sintomi del ‘colpo di calore’ sono il respiro rapido o difficoltoso, vomito, elevata temperatura corporea, difficoltà a camminare, crisi convulsive e collasso. Ogni estate numerosi cani trovano la morte in questo modo e la Provincia di Savona, con i suoi 80 chilometri di costa, è particolarmente a rischio in quanto i bagnanti, non potendo portare il proprio animale sulla spiaggia, spesso decidono di lasciarlo a bordo dell’auto”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli