Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13394 del 23 Luglio 2007 delle ore 16:10

Regione: alleanza con i francesi della PACA su ferrovie e infrastrutture

Nizza. Un piano fra Regione Liguria e Paca-Provenza, Alpi e Costa Azzurra per rilanciare le infrastrutture stradali e ferroviarie, migliorare i collegamenti tra Francia e Italia, anche attraverso una forte riduzione del transito dei Tir, soprattutto quelli spagnoli. Il progetto è stato lanciato oggi a Nizza dall’assessore regionale ai trasporti Luigi Merlo e da una delegazione di consiglieri regionali della Paca, tutti stretti collaboratori del presidente Michel Vauzelle che a giugno si era incontrato a Marsiglia con il presidente ligure Claudio Burlando per avviare la riunione tecnica odierna sui trasporti e l’innovazione. All’incontro, che segue di pochi giorni della firma di Aosta per la nascita dell’Euroregione, erano presenti, fra gli altri, i consiglieri regionali Gérard Bodiner ( le relazioni internazionali) Guillame Thiériot (organizzazione  del territorio e dei trasporti), Marc Daunis (sviluppo del territorio) il direttore dei trasporti e delle grandi infrastrutture Bertrand Wolkowitsch, RFI e RRF, Trenitalia e i francesi di Snfc. “Attraverso due tavoli tecnici costituiti oggi sul tema delle infrastrutture ci siamo posti l’obbiettivo di arrivare in tempi brevi a un progetto complessivo dell’asse infrastrutturale fra le due regioni (e successivamente dell’Euroregione) e dei servizi. Al centro le infrastrutture stradali e ferroviarie, a cominciare dall’ampliamento della barriera autostradale di Ventimiglia”, ha spiegato l’assessore Merlo al termine dell’incontro. “I giudizi negativi e gli ostacoli da parte delle comunità locali ad ampliare la rete autostradale – ha aggiunto Merlo – hanno convinto i francesi a trovare soluzioni alternative al transito dei mezzi pesanti sulla rete. Basti pensare che i Tir che attraversano ogni giorno il confine fra Italia e Francia nei due sensi di marcia sono tremila, di cui il 65%, 1950, sono mezzi che percorrono la tratta Spagna-Italia e viceversa. Un numero molto rilevante che potrebbe essere ridotto e in parte superato con soluzioni che saranno discusse e con l’avvio delle Autostrade del Mare. Su quest’ultimo tema, la Francia sta studiando un meccanismo di bonus per gli autotrasportatori come ha già fatto l’Italia. E’ chiaro che con il bonus del governo italiano sommato a un analogo provvedimento di quello francese il vantaggio economico per gli autotrasportatori sarebbe rilevantissimo”.
Frattanto, sempre nel campo delle infrastrutture, martedì 31 luglio, a Roma, si terrà la conferenza dei servizi convocata da Anas per l’approvazione del progetto definitivo del tunnel del Colle di Tenda che prevede la realizzazione di una nuova galleria e l’allargamento di quella esistente. Altro punto al centro dell’incontro fra Regione Liguria e Paca l’interconnessione ferroviaria, sia infrastrutturale (completamento raddoppio Genova-Ventimiglia e prosecuzione dell’alta velocità francese oltre il confine) sia dei servizi (sicurezza, omologazione dei differenti sistemi di elettrificazione del materiale rotabile, orario integrato). Altro argomento, di cui però si è solo accennato, la possibile creazione di un sistema unico del polo della nautica da diporto fra Costa azzurra e Liguria per arrivare alla fornitura di servizi comuni.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli