Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13388 del 23 Luglio 2007 delle ore 14:19

Vela, Andora ha ospitato il raduno interzonale classe Laser

Andora. Si è svolto da giovedì 12 a sabato 14 luglio, presso il Circolo Nautico Andora, il raduno interzonale riservato agli atleti della classe Laser 4.7 e Laser Radial, dando così un seguito all’attività seguita e supervisionata dall’indimenticabile Manfredo Audisio, che grazie alla sua pluriennale esperienza aveva saputo dare a tutti un grosso contributo.
L’istruttore del raduno era Marco Superina, il tecnico federale istruttore e coordinatore Alessandro Macrì. Il programma svolto è stato molto intenso. Dopo una breve presentazione del corso e dei membri dello staff si è subito andati in aula di teoria per svolgere un primo briefing dove è stato esposto in linea di massima il programma del raduno: posizione in barca e controllo degli assetti (posizione alle cinghie, posizione del timoniere nelle varie andature, comprensione dell’influenza e l’importanza dell’assetto laterale e longitudinale dello scafo nelle varie manovre e andature). La prima uscita in mare è stata utile per lo staff che ha preso visione delle capacità globali del gruppo di lavoro; sono subito emerse differenze sostanziali tra equipaggi alle loro prime esperienze ed equipaggi più esperti.
Il secondo giorno di raduno è iniziato dopo una leggera colazione in preparazione a circa un’ora di attività fisica che è stata di tipo aerobica. La semplice attività motoria ha evidenziato lo scarso allenamento di qualche atleta che però è riuscito a stare al passo con il gruppo. La preparazione atletica è stata una sorta di riscaldamento in quanto gli esercizi erano mirati ad attivare e allungare i principali muscoli del corpo in modo da acquisire un minimo di elasticità.
L’intervento di Riccardo Antoni, giudice internazionale, sull’interpretazione della regola 42 ha chiuso la prima parte della giornata che poi è proseguita con l’uscita in mare coprendo nel pomeriggio la maggior parte degli esercizi spiegati in aula. Il gruppo ha lavorato anche con la psicologa dottoressa Veronica Rocca, dimostrando interesse e partecipazione.
Nel corso del raduno, che ha visto la presenza anche in mare dello psicologo, è stato svolto un Focus Group sul seguente tema: “Motivazione alla pratica dell’attività sportiva agonistica in adolescenza”. I ragazzi si sono mostrati interessati agli argomenti trattati, collaborativi e ben consapevoli del ruolo che uno psicologo può avere nel far fronte alle difficoltà implicate nello svolgimento dell’attività agonistica (in modo particolare i partecipanti che da maggior tempo svolgono regate). Hanno restituito un aspetto importante legato al piacere e all’utilità del poter parlare, esprimere sé stessi in un contesto non valutativo. E’ infatti fondamentale che la figura dello psicologo sia percepita dai ragazzi come un componente effettivo dello staff che li segue in modo costante nel tempo.
Il lavoro svolto in acqua è stato poco a causa del vento scarso, il che ha dato modo di passare più tempo in aula per ripassare alcuni aspetti teorici legati agli assetti e alla posizione del timoniere in barca. Concetti ben compresi ed assimilati dai ragazzi, infatti le loro posizioni di bolina in barca con poco vento erano decisamente migliori alla fine del raduno, il che ha migliorato anche la loro conduzione, facilitata dalla posizione più corretta.
Il raduno è stato apprezzato nel suo complesso, l’ intervento di Veronica è piaciuto molto ai ragazzi che hanno accettato la figura dello psicologo come un aiuto nel loro percorso formativo. Le cose da migliorare sono ancora molte ma con il prezioso aiuto di Marco e Veronica si potrà creare un ottimo gruppo di lavoro. Una nota di merito all’aiuto istruttore Andrea Arasio che si è dimostrato sempre presente e disponibile in ogni tipo di situazione.


» Christian Galfrè

1 commento a “Vela, Andora ha ospitato il raduno interzonale classe Laser”
antonella ha detto..
il 24 Luglio 2007 alle 22:36

grazie, per aver ricordato il GRANDE AUDISIO.
antonella morelli
p.s. grazie anche per l’articolo, volevo comunicarvi che abbiamo 2 equipaggi maschili liguri a rappresentare l’Italia nel campionto Europeo assoluto in Turchia di 420, che inizierà il 26 luglio a Istanbul. ciao con simpatia Antonella

CERCAarticoli