Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13437 del 24 Luglio 2007 delle ore 17:38

La Margherita: “La Provincia di Savona senza risorse per l’emergenza incendi”

[thumb:79:r]Savona. Con la proclamazione dello stato di grave pericolosità su tutto il territorio ligure decretato il 19 luglio da parte Centro operativo regionale antincendio boschivo e con i roghi estivi che ciclicamente divampano nel savonese, qualche scintilla è ritornata ad alimentare anche le preoccupazioni e le polemiche sull’adeguatezza o meno delle risorse disponibili nel territorio della provincia per fronteggiare il pericolo incendi e sulle responsabilità politiche. È stato il segretario provinciale della Lega Nord Andrea Bronda a lanciare nuovamente nei giorni scorsi con un comunicato stampa l’allarme sulla carenza di Agenti del Corpo Forestale dello Stato sul nostro territorio. “Basti pensare, a titolo informativo, che la caserma di Albenga conta solo 4 Agenti contro i 10 di circa un anno fa. Esistono situazioni analoghe in tutta la nostra Provincia”, sottolineva Bronda annunciando di aver già inviato “lettere alla Provincia di Savona, alla Regione Liguria, al Prefetto, al Coordinamento Regionale del C.F.S per convocare al più presto una tavola rotonda finalizzata a risolvere una volta per tutte questo grave e pericoloso problema”. Non mancavano nella nota stampa diffusa dal segretario provinciale della Lega Nord tutt’altro che velate accuse: “Mi sembra – affermava Andrea Bronda nel suo comunicato – che vi sia una volontà politica di mantenere le cose agli stati attuali; magari per mettere in difficoltà funzionari e volontari della Protezione Civile, i quali, per farmi capire, si sono da sempre contrapposti a determinati schemi politici che Provincia e Regione stanno tentando di imporre da diversi anni”.
Il vice presidente del Gruppo consiliare della Margherita in Provincia Massimiliano Cane da parte sua respinge nettamente le sottintese accuse alle forze politiche del centro-sinistra invitando Bronda ad “andarsi a leggere gli atti del Consiglio provinciale” ma condivide tuttavia la preoccupazione sostenendo anch’egli la necessità di aumentare le forze sul campo: “Qualcosa è stato fatto ma certo bisogna fare di più – ha dichiarato Massimiliano Cane ieri a margine della conferenza stampa di presentazione del neo-nato Forum provinciale savonese degli Ecodemocratici -; la mia è una semplice constatazione: la Provincia di Savona è la provincia più boscosa d’Italia e non ha risorse adeguate per fronteggiare l’emergenza incendi. Questo lo abbiamo già detto chiaramente con ordine del giorno nel consiglio provinciale approvato di recente all’unanimità e che ha dato mandato al Presidente di sollecitare il dipartimento della Protezione Civile di assegnare risorse maggiori al nostro territorio. Si sta facendo qualcosa come si vede anche dai risultati ottenuti e stiamo insistendo fortemente per avere stabilmente un Canadair all’aeroporto di Villanova d’Albenga; la situazione – ha concluso il vice presidente del Gruppo consiliare provinciale della Margherita – è migliorata rispetto al passato ma le risorse non sono ancora adeguate e vanno con rapidità ulteriormente incrementate”.


» Fabrizio Pinna

1 commento a “La Margherita: “La Provincia di Savona senza risorse per l’emergenza incendi””
D. ha detto..
il 24 Luglio 2007 alle 22:50

tagliate i soldi ai rimboschimenti, al business dell’emergenza, togliete i miliardi dal giro basandolo invece su prevalente volontariato (anche per l’acquisto dei mezzi) e vedrete che i “piromani” scompariranno nel nulla, come per magia…

CERCAarticoli