Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13473 del 25 Luglio 2007 delle ore 16:26

Cengio, l’Enpa invita alla scelta vegetariana promuovendo i prodotti locali

Cengio. Musica e solidarietà questo fine settimana a Cengio, a partire da venerdi sino a domenica. Tra gli stand gastronomici con le specialità di pesce, di bottarga di muggine degli Imraguen della Mauritania, dei presidi di Slow Food, ci sarà anche l’Ente Nazionale Protezione Animali di Savona, che ringrazia vivamente gli organizzatori per l’invito. L’associazione non intende contestare o accusare gli altri partecipanti ma solo proporre pacificamente ai visitatori la scelta vegetariana, promuovendo, per chi vorrà ascoltarla, le specialità locali: pomodori cuore di bue, asparagi violetti, carciofi e zucchine trombetta dell’albenganese, fagioli di Badalucco, Pigna e Conio, olive taggiasche, castagne essiccate di Calizzano e Murialdo, aglio di Vessalico, basilico di Andora, amaretti di Sassello e chinotti di Savona. Il tutto in menu vegano, che non fanno uso di prodotti di origine animale ma esaltano la cucina contadina delle nostre terre, un tempo vegetariana per “necessità” ma sana, gustosa e nutriente.
Gli animalisti dell’Enpa ricorderanno come il consumo di carne sia pesantemente responsabile dell’effetto serra e la pesca professionale e sportiva, tecnologica e spietata, stia spopolando i mari; e protesteranno civilmente contro i Comuni di Bormida e Roccavignale, che puntano su un turismo “mordi e fuggi”, con impianti di pesca facilitata a carpe e trote; distribuiranno infatti un manifestino dal titolo significativo: “il dolore di un pesce preso all’amo”. Il tutto però, sottolinea l’Enpa, senza imporre, contestare o accusare ma solo per dialogare e confrontarsi civilmente; rendendo omaggio agli oltre 6 milioni di italiani che non mangiano più pesce e carne.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli