Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13494 del 26 Luglio 2007 delle ore 08:54

Albenga, capannone Ortofrutticola: ingenti i danni dell’incendio

[thumb:3807:r]Albenga. Sono ancora in corso di quantificazione i danni dell’incendio che la scorsa notte, in regione Massaretti a Bastia d’Albenga, ha devastato il capannone della cooperativa L’Ortofrutticola. Si parla di centinaia di migliaia di euro, per fortuna coperti dall’assicurazione. All’interno del grosso magazzino sono rimaste gravemente danneggiate celle frigorifere ed attrezzature, mentre muletti, trattori, quattro camion e un autoarticolato sono stati “risparmiati” grazie all’intenso lavoro dei vigili del fuoco. Proseguono le indagini dei carabinieri per risalire alle cause che hanno originato il rogo. Non si eslude l’ipotesi del gesto doloso, ma il fatto che le fiamme siano partite da un punto preciso, vicino a macchinari e quadri elettrici, può far pensare ad un corto circuito. Le fiamme si sono propagate divorando tutto quello che trovavano per un raggio di 1400 metri quadri. Marco Ansaldi, presidente della cooperativa, e il nuovo direttore generale Marco Frascà, hanno effettuato un sopralluogo non appena hanno appreso dell’emergenza, in piena notte. “E’ una situazione difficile per l’Ortofrutticola, ma non ci lasciamo spaventare: saremo più incisivi di prima” ha detto Ansaldi. Il capannone, impiegato come deposito per prodotti agricoli, avrebbe avuto un ruolo nel progetto della nuova sede della cooperativa albenganese. Ora si pone il problema della sua ricostruzione e nuova destinazione. Martino Bolla e Aldo Alberto, presidenti della Coldiretti e della Cia, hanno sottolineato come il drammatico incendio abbia “irrimediabilmente danneggiato i settori di conferimento e commercializzazione degli ortaggi e dei fiori” ed hanno chiesto al Comune di attivarsi per garantire le prospettive di rilancio e di sviluppo dell’Ortofrtutticola, alle prese con il delicato processo di trasferimento della sede.

[image:3808:c:s=1]

[image:3806:c:s=1]

[image:3803:c:s=1]


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli