Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13514 del 26 Luglio 2007 delle ore 13:39

“Libero accesso alle spiagge sì, sosta no”, la FIBA replica ai Verdi

[thumb:3493:r]Varazze. “Libero accesso si, ma sostare no, anche perchè è vero che le spiagge sono demanio pubblico dato in concessione, ma è anche vero che la sicurezza resta sempre a carico del gestore dello stabilimento balneare, quindi un minimo di controllo da parte del gestore ci deve essere. L’accesso alla battigia è stato sempre fatto, ma non condividiamo la sosta, visto che noi siamo i responsabili di quello che succede sulla spiaggia e in mare. Il bagno in battigia lo abbiamo sempre lasciato fare e credo che la campagna in atto sia abbastanza pretestuosa, visto che non tiene conto delle esigenze e delle problematiche degli operatori…Come categoria siamo aperti al dibattito e alla discussione, tuttavia la legge attuale è chiara, prevede sì il libero accesso ma non la sosta…”. Così il Presidente della FIBA Confesercenti Massimo Delfino in risposta alla campagna avviata dal gruppo regionale dei Verdi sul libero accesso delle spiagge e della battigia degli stabilimenti balneari. Ma il Presidente Delfino si è asoffermato anche sul problema canoni demaniali e su una possibile soluzione per i gestori che potrebbe arrivare con la legge Finanziaria: “dovremmo arrivare ad una soluzione definitiva – afferma Delfino -, le tariffe sembrano ormai definite, anche se per le strutture fisse i prezzi restano alti, è necessario per le aziende balneari avere certezze…A livello di dati si parla di un 10% di aumento dei canoni, mentre per i beni camerati legate alle strutture fisse sicuramente la tariffa sarà ben più alta. Vedremo con la legge Finanziaria se come categoria riusciremo a risolvere una questione davvero gravosa per gli stabilimenti balneari…”


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli