Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13632 del 30 Luglio 2007 delle ore 08:59

Savona: l’asta del pesce ligure e il pescato dimenticato

[thumb:3831:r] Savona. Ben 5 quintali di pesce venduto in 2 ore di vendita all’asta. Questo è il risultato commerciale della prima asta del pesce ligure presso l’Ipercoop Il Gabbiano di Savona. La Cooperativa Pescatori Colombo ha portato tutto quello che ha pescato venerdì notte è lo ha venduto con lo stesso meccanismo con cui viene venduto ai dettaglianti ed ai grossisti “all’asta” al miglior offerente. Soddisfazione da parte dei pescatori nonostante fossero stanchi perché reduci dalla pesca notturna. “Bellissima esperienza, un successo inaspettato – dice il presidente della cooperativa Colombo, Sergio Siccardo – E’ stato bellissimo vedere i consumatori di tutti i giorni decidere il prezzo del pesce. Ho visto volti divertiti e soddisfatti dopo essersi aggiudicato un chilo di acciughe locali a 4 euro o gamberi di Sanremo a 26 euro”. L’asta viene preceduta dalla presentazione del direttore dell’Ipercoop Cosimo Giudice il quale spiega la meccanica e annuncia che la stessa verrà aperta dal primo cittadino di Savona Federico Federico Berruti, e così è: dopo pochi istanti sale sul podio insieme ai propri bambini e, dopo aver espresso parole di apprezzamento sull’iniziativa soprattutto volta al sostegno del pesce meno conosciuto pescato nei nostri mari, dà inizio all’asta. Si inizia con le acciughe e dopo un momento di titubanza i partecipanti si sono aggiudicati “lotti” a suon di rilanci. All’asta “molto divertiti” erano presenti, oltre a molte rappresentanze dell’amministrazione pubbliche locali ed autorità militari e civili, anche il prefetto di Savona Nicoletta Frediani, il comandante del Compartimento marittimo di Savona Maurizio Caccialino, i vertici di Coop Liguria (il presidente Bruno Cordazzo ed il vicepresidente Francesco Berardini, il presidente di LegaCoop Liguria Claudio Pontiggia ed il vicepresidente Gianluigi Granero) i quali hanno partecipato e preso parte alla tavolato tonda tenutasi prima dell’asta su un argomento attuale “Il pesce dimenticato”. Si spazia dalla tracciabilità dei pesci pescati, argomento sviluppato e trattato dal comandante della Capitaneria di Porto di Savona, agli elementi nutrizionali che molte specie di pesce contengono (si sofferma Rodolfo Tassara, direttore dell’U.O. Medicina Interna I dell’Ospedale San Paolo di Savona – ASL 2) fino alla scoperta di vecchie ricette gastronomiche e modi di preparazione (tema trattato da Vincenzo Ricotta di SlowFood della condotta di Savona). La manifestazione si è conclusa con l’assalto di moltissimi clienti a degustare gratuitamente acciughe locali (le stesse che sono state vendute all’asta) fritte a cura dalla gastronomia dell’Ipercoop e vino lumassina.

[image:3830:c:s=1]

[image:3831:c:s=1]


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli