Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 13715 del 31 Luglio 2007 delle ore 16:26

Savona, Alleanza Nazionale si esprime in merito alla situazione del Letimbro

Savona. In merito alle dichiarazioni dell’assessore Di Tullio comparse oggi sulla stampa locale, il Circolo Savona Centro di Allenza Nazionale mette in evidenza come “non solo a Savona ma anche in tutta la provincia ci sono notevoli problemi per le foci dei torrenti, senza dubbio però le situazioni decisamente più gravi sono quelle del Letimbro e del Sansobbia. Per quanto riguarda il Letimbro l’assessore Di Tullio sbaglia, non è un fenomeno naturale, è un fenomeno causato dal cattivo intervento dell’uomo. Il Letimbro non è così povero di acqua come ci vorrebbe far credere l’assessore. Basta andare duecento metri oltre la vecchia centrale dell’Enel di Lavagnola e c’è l’acqua, non pozze putride. Ci sono anche i pesci ed un ecosistema assolutamente interessante, fino a quando era rimasta un po’ di acqua presente anche nel tratto cittadino” sottolinea Ugo Ghione, membro del circolo savonese di An. “Infatti sulle rive del Letimbro vivono aironi, pavoncelle, piro piro, ballerine bianche e gialle, cardellini ed un sacco di altri animali. La situazione della foce del Letimbro non è naturale, è stata causata dagli interventi delle passate amministrazioni che hanno spianato con le ruspe il tratto cittadino del Letimbro causando il passaggio sotterraneo dell’acqua che emerge solo alla foce dove forma un acquitrino di acqua stagnante che con il calore estivo diventa quello che oggi vediamo tutti con grande disappunto”. Ghione ritiene che a questo punto la situazione non sia risolvibile se non “con un grosso sforzo, anche economico. A mio avviso sono tre gli interventi che è necessario effettuare: svuotare la pozza di acqua formatasi alla foce, rimuovere la barriera di sabbia che impedisce il regolare deflusso delle acque in mare e ricostituire l’alveo del Letimbro da Lavagnola alla foce. Sono lavori anche da fare urgentemente prima che la stagione delle piogge renda tutto più difficile”.

L’acqua del Letimbro nelle vicinanze di Lavagnola:

[image:3855:c]

Alcuni pesci in un tratto cittadino del fiume e la fauna che vive nei pressi delle sue rive:

[image:3854:c]

[image:3853:c]


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli