Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14289 del 16 Agosto 2007 delle ore 17:26

Guardia costiera di Alassio: controlli e sensibilizzazione a Ferragosto

[thumb:4018:r]Alassio. Bilancio positivo quello della guardia costiera di Alassio per il Ferragosto appena trascorso. Il piano operativo messo a punto dal comandante del Circomare, tenente di vascello Marco Parascandolo, ha retto bene, forse complice anche una giornata non proprio invitante per i turisti dal punto di vista meteorologico. I tre nuclei terrestri (composti da due persone automunite), impegnati tutto il giorno lungo i segmenti di litorale da Andora e Loano, integrati, in alcuni casi (Alassio e Loano), da personale della polizia municipale, hanno operato una capillare attività di sensibilizzazione presso strutture balneari, bagnanti e diportisti, in occasione del lancio di un opuscolo, intitolato “L’ambiente & il tuo mare”, voluto dal Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, illustrante tutte le principali condotte da mantenere in mare per una vacanza sicura e rispettosa dell’ambiente. Mentre il coordinamento delle varie attività era tenuto dalla sala operativa alassina, in costante contatto via radio, nelle acque del circondario marittimo il pattugliamento è stato assicurato dal dipendente battello veloce GC A09, oltre dalle unità dei carabinieri e della polizia. Nonostante le condizioni meteo scoraggiassero le uscite in mare, il GC A09 è dovuto subito intervenire, intorno alle 10, per una chiamata al numero emergenze in mare 1530 di Roma, fatta da due pescatori (un torinese e un milanese) rimasti in avaria del motore su di un gommone a circa 2 miglia dalla Gallinara che, una volta raggiunto, è stato trainato e consegnato ad altra unità per il rientro ad Albenga.
Nel corso del pattugliamento intorno alla Gallinara, richiamati anche dalle segnalazioni gestuali di alcuni diving, è stato rintracciato e condotto alla foce del Centa, da dove era partito, un gommone con 5 persone a bordo, residenti a Cuneo, sprovvisti di documenti ed in soprannumero rispetto alla lunghezza del mezzo (2 persone in più); nei confronti del conduttore sono stati elevati due verbali da 100 a 1.000 euro. Stessa sorte, di lì a poco, è toccata ad alcuni villeggianti, sempre della provincia di Cuneo, che stazionavano di fronte i campeggi di Vadino in 6 (di cui 2 bambini) su di un gommone di appena 4 metri: anche in questo caso l’unità è stata ricondotta a terra ed affidata alla pattugli terrestre di marinai nel frattempo sopraggiunta per l’identificazione.
In totale, 35 le unità controllate nella giornata di ieri tra Andora e Loano dai mezzi nautici dipendenti per un totale di circa 15 ore di moto e 39 miglia nautiche percorse. Le pattuglie terrestri hanno provveduto a verificare il rispetto delle prescrizioni di sicurezza presso una cinquantina di stabilimenti balneari, non riscontrando particolari irregolarità.
Dopo l’azione compiuta sulle spiagge libere di Andora, nella notte tra il 14 e 15 Agosto, congiuntamente a personale del Comune di Pietra Ligure, sono stati effettuati controlli sul litorale per stroncare il malcostume di chi, nottetempo, posizione attrezzature balneari sull’arenile pubblico per godersi la mattina dopo un posto in prima fila. Nonostante la presenza di cartelli monitori, evidenzianti l’espresso divieto di lasciare ombrelloni e materiali vari sulla spiaggia fuori dall’orario di balneazione, sono state rinvenute, e sequestrate ad ignoti, che rischiano sanzioni da 100 a 1.000 Euro, venti sedie e centicinque ombrelloni.
Nel complesso, la sala operativa alassina ha ricevuto nel corso della giornata circa 30 segnalazioni telefoniche di vario tenore, dalla presenza di pescatori subacquei alla Gallinara in zona vietata (rivelatasi poi infondata) alle richieste di informazioni meteorologiche, ma, in buona sostanza, le attività si sono svolte in maniera ordinata sino alla mezzanotte, al termine dei fuochi d’artificio sparati dal pontile Bestoso di Alassio, dove un anello formato da numerose imbarcazioni tenute a distanza dai mezzi delle forze dell’ordine, ha sancito la chiusura del Ferragosto.

[image:4017:c:s=1:t=La consegna dell’opuscolo informativo]

[image:4018:c:s=1]

[image:4016:c:s=1]


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli