Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14263 del 16 Agosto 2007 delle ore 08:42

Piana Crixia, bed and breakfast assalito: proseguono le indagini

[image:3980:r:s=1:t=Il B&B assalito dai banditi]Piana Crixia. Continua la caccia ai due banditi che sabato scorso hanno assalito il bed and breakfast nella zona collinare di Pian del Nasso a Piana Crixia. Drammatica l’avventura dei coniugi olandesi proprietari della struttura, Antonius Van Schaik, 55 anni, e Johanna Noyon, 52, colti di sorpresa durante la notte. Due malviventi, con il volto travisato, hanno fatto irruzione nell’edificio spegnendo l’interruttore generale della corrente elettrica. Il proprietario del bed and breakfast è stato preso a bastonate e lasciato tramortito a terra, legato con una corda e imbavagliato con nastro adesivo, mentre la moglie ha tentato la fuga salendo al secondo piano e barricandosi in camera da letto. La donna ha cercato di dare l’allarme con il telefono cellulare, ma non c’era segnale, e quando ha sentito che i banditi stavano per sfondare la porta ha scavalcato la finestra nel tentativo di calarsi di sotto. Il gesto le ha procurato diverse fratture, ma le sue grida hanno richiamato l’attenzione dei vicini di casa e in particolare di una cugina, che abita in una casa poco distante, e l’azione dei rapinatori è stata interrotta. I due malviventi infatti hanno preferito rinunciare al colpo e dileguarsi. Antonius Van Schaik e Johanna Noyon sono stati quindi soccorsi e trasportati in ospedale. I carabinieri, tornati nell’area di Pian del Nasso per un sopralluogo, hanno rinvenuto il nastro da pacchi e la corda usati per legare Antonius Van Schaik: elementi utili su cui potrebbero essere trovate le impronte digitali lasciate dai rapinatori. Gli investigatori sono convinti che l’assalto al bed and breakfast sia stato pianificato a tavolino ed ipotizzano che gli autori del feroce assalto siano stati i componenti di una delle bande di slavi e albanesi che nelle ultime settimane hanno compiuto scorrerie nelle ville savonesi.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli