Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14312 del 17 Agosto 2007 delle ore 11:20

Gli automobilisti italiani stressati dai “furbetti”

[thumb:3080:r]Gli automobilisti italiani sono stressati dai “furbetti”. Da un sondaggio condotto dall’Aci, infatti, emerge che sono i “i furbetti del volante”, quelli che sorpassano a destra, accecano con i fari, sgommano alle ripartenze dai semafori, la prima causa di stress per chi si mette alla guida. Il sondaggio ha messo in luce le dieci principali cause di stress per chi affronta il traffico in auto. Secondo l’Automobile Club d’Italia, la terapia possibile consiste in un’accresciuta presenza delle pattuglie delle forze dell’ordine sulle strade, unico “vero deterrente” contro i comportamenti scorretti degli automobilisti. La categoria dei “furbetti” rappresenta per il 52% dei conducenti un fattore di forte disagio oltre che di pericolo. L’insofferenza crescente verso la maleducazione alla guida degli altri automobilisti, più che per un imprevisto come un guasto o un piccolo incidente, è una ulteriore dimostrazione di come la sicurezza e la tranquillità di quanti si mettono al volante in questi giorni vadano perseguite soprattutto sul piano della prevenzione e della formazione di una sana cultura della guida. Il sondaggio dell’Aci evidenzia, infatti, che il timore di una multa (stressa 1 conducente su 10) o di un piccolo incidente (1 conducente su 14) sono cause quasi accessorie dello stress alla guida. La maggior parte degli automobilisti vive, invece, con forte preoccupazione i comportamenti aggressivi e scorretti degli altri. L’Aci sottolinea, quindi, come “solo la presenza visibile e tangibile di una pattuglia delle forze dell’ordine, finalizzata alla prevenzione prima ancora che alla repressione, sia un efficace deterrente per ogni comportamento pericoloso e non conforme al codice della strada”.


» Felix Lammardo

2 commenti a “Gli automobilisti italiani stressati dai “furbetti””
fabryd ha detto..
il 17 Agosto 2007 alle 17:37

Perchè non diciamo anche che quelli che vengono chiamati “furbetti” sono stressati dalla stragrande maggioranza di “scemetti” che in autostrada “dormono” a velocità da lumaca nella corsia centrale anche quando la corsia di destra è completamente libera? :-)
A questo proposito, già nel novembre 2005 risponde la dottoressa Rosanna Ferranti, vice questore aggiunto del Ministero dell’Interno, servizio polizia stradale: prima regola per viaggiare in autostrada è quella di occupare la corsia più libera alla propria destra e di utilizzare le corsie di sinistra soltanto per le fasi di sorpasso. Premesso che il sorpasso ha come presupposto lo spostamento da una traiettoria prescelta ad un’altra necessaria per superare un ostacolo, “continuando invece la marcia sulla propria corsia che è libera, anche se questo continuare la marcia determina il superamento da destra di chi si sta attardando sulla corsia centrale, non si commette illecito”. Quindi il supermento a destra, in queste circostanze, è permesso.
Fonte: http://www.radio24.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&artId=795980&chId=40&artType=Articolo&menu=arch&subSezId=9706&sezId=9706&anno=2005&mese=11

vespa ha detto..
il 19 Agosto 2007 alle 22:45

Si devono aumentare i controlli, anche con l’utilizzo di telecamere, per punire sia i furbetti sia coloro che ingombrano per strada.

CERCAarticoli