Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14535 del 23 Agosto 2007 delle ore 16:09

Ortofrutticola di Albenga, richiesta dimissioni di FI: la replica di Vazio

[thumb:1090:r]Albenga. Il vicesindaco con delega all’urbanistica, Franco Vazio, così replica alla richiesta di dimissioni presentata da Forza Italia al gran completo sul caso dell’Ortofrutticola di Albenga: “sorprende leggere dichiarazioni di questa natura fatte da esponenti di Forza Italia, che hanno preso parte attiva all’approvazione del Piano Regolatore Generale. È infatti stabilito senza dubbi alcuni la predisposizione di uno strumento urbanistico attuativo (S.U.A.) e quindi non è possibile approvare un progetto mediante il rilascio di semplice concessione edilizia. Questo aspetto tecnico della vicenda è stato bene illustrato da professori universitari e dalla commissione edilizia all’unanimità. Come balza agli occhi c’è la volontà di creare confusione e polemiche, senza preoccuparsi delle sorti della Cooperativa. È sbalorditivo che un partito politico dia indicazioni su come debba essere e debba svolgersi una gara. Al Comune e alla politica compete esclusivamente l’approvazione di un progetto. Il resto deve rimanere nella totale e assoluta discrezionalità della Cooperativa”. Conclude il Vicesindaco: “a prescindere dalle questioni di natura tecnica penso che un’area simile non possa sopportare un carico insediativo di 52.000 metri cubi: sarebbe come ritenere che su di un’area di 10.000 metri quadrati possa essere consentita l’edificazione e l’insediamento di una frazione uguale a Bastia. È evidente che chi ha trattato l’urbanistica, consentendo le edificazioni che sono sotto gli occhi di tutti, possa pensare che una tale massiccia costruzione sia normale; invece noi abbiamo in mente una città vivibile e ordinata, questa valutazione vale e varrà per tutti”. Sulla stessa linea anche il sindaco Antonello Tabbò: “ribadisco la fiducia negli assessori e negli uffici tecnici del Comune, inoltre la nostra posizione è confortata da pareri legali. Confermo la disponibilità nel concludere al meglio una questione così importante sia per l’Ortofrutticola che per la cittadinanza. Voglio infine rivolgere un invito alle persone che hanno a cuore il bene della città, e in particolare del comparto agricolo, affinché non prestino il fianco a strumentalizzazioni che creano solo polveroni e non portano assolutamente a nulla. Confido che seguendo un iter rapido e spedito si possa giungere ad una soluzione della questione in tempi brevi”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli