Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14650 del 27 Agosto 2007 delle ore 14:10

Riordino sanità nel Savonese: Vaccarezza si astiene sulla proposta Neirotti-Bonanni

[thumb:2746:r]Loano. Il sindaco di Loano Angelo Vaccarezza torna a parlare dei temi della sanità nel ponente ligure in vista dell’ultima ruinione dei 69 sindaci della Provincia di Savona che mercoledì prossimo, alle ore 15:00, dovranno esprimersi sulla proposta Neirotti-Bonanni da presentare in Regione. Con una nota il primo cittadino loanese spiega in tre punti i motivi della sua astensione in merito alla proposta di riordino della sanità Savonese elaborata dai due Direttori Generali: “1) Non si può votare a favore della proposta, seppur apprezzabile, in quanto figlia di un piano che non può essere condiviso perché non se ne conosce la reale portata, visto che nessuno ha avuto il buon gusto di venirlo a spiegare al territorio. Capiamo solo cosa porta via (tanto) e non comprendiamo cosa garantisca, anche perché ogni giorno abbiamo letto dichiarazioni diverse sui giornali da parte del Presidente della Giunta Burlando, dell’Assessore Montaldo e del Presidente della Commissione Miceli, che ora spostano il 118, ora spostano l’ematologia, con il solo risultato di creare tanta confusione senza dare nessuna certezza. 2) Non si può votare contro perché il piano, in maniera subdola, prevede in caso di mancata condivisione del territorio di un unico progetto, la possibilità alla Regione di intervenire in danno delle realtà locali, con decisioni ancor più punitive. 3) L’unica via è l’astensione per ottenere il minimo vitale e rilanciare un tavolo di trattativa con la Regione sia sul futuro dell’ospedale di Cairo sia sull’autonomia gestionale degli ospedali del Ponente della Provincia: Pietra ed Albenga”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli